Niall MacGinnis

attore irlandese

Niall MacGinnis (Dublino, 29 marzo 1913Newport, 6 gennaio 1977) è stato un attore irlandese.

Niall MacGinnis nel film Martin Lutero (1953)

BiografiaModifica

MacGinnis compì i propri studi allo Stonyhurst College in Inghilterra, quindi si laureò in medicina al Trinity College di Dublino. Durante la seconda guerra mondiale prestò servizio come medico di bordo nella Royal Navy.

Dopo aver debuttato sui palcoscenici durante gli anni trenta, nel 1938 recitò nella commedia di successo Spring Meeting al West End. Nello stesso periodo fece le sue prime apparizioni cinematografiche, affermandosi definitivamente all'inizio degli anni quaranta con il ruolo di un marinaio tedesco nel film bellico Gli invasori - 49º parallelo (1941) di Michael Powell. Due anni dopo fu protagonista, accanto a John Mills, di un'altra pellicola di propaganda bellica, La tigre del mare (1943), diretta da Anthony Asquith. Nel corso del decennio, MacGinnis apparve anche in due adattamenti cinematografici di opere shakespeariane, Enrico V (1944), nel ruolo del capitano MacMorris, e Amleto (1948), entrambi diretti e interpretati da Laurence Olivier. Interpretò il ruolo di Konstantin Levin nel dramma Anna Karenina (1948) di Julien Duvivier, e del navigatore Juan de la Cosa in Cristoforo Colombo (1949), accanto a Fredric March.

La carriera cinematografica di MacGinnis proseguì durante gli anni cinquanta con numerose interpretazioni di personaggi storici, come Martin Lutero nell'omonimo film diretto nel 1953 da Irving Pichel, di Menelao, re di Sparta nel kolossal mitologico Elena di Troia (1956) di Robert Wise, e del generale macedone Parmenione in Alessandro il Grande (1956) di Robert Rossen. Tra gli altri suoi ruoli di rilievo, da ricordare quello di Joseph Roulin in Brama di vivere (1956) di Vincente Minnelli, del malvagio Julian Karswell nell'horror di produzione britannica La notte del demonio (1957), al fianco dell'attore statunitense Dana Andrews, di padre Vermeuhlen in La storia di una monaca (1959) di Fred Zinnemann, e di frate Tuck in Gli arcieri di Sherwood (1960) di Terence Fisher.

MacGinnis lavorò intensamente per il grande schermo anche durante gli anni sessanta. Interpretò il ruolo di Zeus nel film mitologico Gli Argonauti (1963), e apparve in numerose pellicole di avventura, come Krakatoa, est di Giava (1968), e di spionaggio, come La spia che venne dal freddo (1965) di Martin Ritt e L'uomo venuto dal Kremlino (1968) di Michael Anderson. Concluse la carriera recitando in tre pellicole dirette da John Huston, La forca può attendere (1969), Lettera al Kremlino (1970) e L'agente speciale Mackintosh (1973), riavvicinandosi alla professione medica negli ultimi anni della sua vita. Morì nel 1977, all'età di 63 anni.

Filmografia parzialeModifica

 
MacGinnis nel ruolo di Zeus ne Gli Argonauti

Doppiatori italianiModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN19891838 · ISNI (EN0000 0001 1947 3674 · LCCN (ENno00098087 · GND (DE1062207793 · BNE (ESXX5079449 (data) · BNF (FRcb14201604b (data) · CONOR.SI (SL48011107 · WorldCat Identities (ENlccn-no00098087