Apri il menu principale

Niceta di Aquileia

Vescovo di Aquileia del V secolo e santo della Chiesa cattolica.
San Niceta di Aquileia
Niceta - Patriarcato Udine.jpg
Ritratto del vescovo nella Sala del Trono nel Palazzo Patriarcale di Udine
 

Arcivescovo

 
Nascita?
Morte485
Venerato daChiesa cattolica
Ricorrenza22 giugno
Niceta di Aquileia
arcivescovo della Chiesa cattolica
Duomo Udine - San Niceta .jpg
Duomo di Udine, busto con reliquie di San Niceta
Archbishop CoA PioM.svg
 
Incarichi ricopertiArcivescovo di Aquileia (454-485)
 
Nato?
Deceduto485
 

Niceta di Aquileia (... – Aquileia, 485 circa) è stato un arcivescovo romano, arcivescovo di Aquileia dal 454 al 485. È venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Indice

BiografiaModifica

Non sono noti né il luogo della sua nascita né la data.

Niceta divenne vescovo di Aquileia dopo l'invasione e la distruzione della città ad opera degli Unni di Attila (452).

Nonostante le difficoltà, riorganizzò la Chiesa e la società aquileiesi ed acquistò la fama di uomo pio e saggio, nonché quella di buon amministratore. Secondo la tradizione, fece costruire a Grado la prima Basilica di Sant'Eufemia.

Morì nel 485.

CultoModifica

La sua figura è stata spesso confusa con quella di San Niceta di Remesiana, vissuto circa un secolo prima. Ne condivide la ricorrenza liturgica che cade il 22 giugno (ma un tempo anche il 7 gennaio).

Dal Martirologio Romano: "Commemorazione di san Niceta, vescovo di Remesiana in Dacia, nell'odierna Serbia, che san Paolino da Nola celebra in un suo carme per aver insegnato il Vangelo ai barbari rendendoli come pecore condotte in un ovile di pace e perché coloro che un tempo erano una popolazione incolta e dedita alle ruberie avevano ora imparato a far risuonare Cristo in un cuore romano".

BibliografiaModifica

  • Sergio Tavano, NICETA, Dizionario Biografico dei Friulani

Collegamenti esterniModifica

  • Niceta di Aquileia, su Santi, beati e testimoni, santiebeati.it.  
  • NICETA (san), su friul.net – Dizionario biografico friulano. URL consultato il 19 ottobre 2017.