Nicholas Latifi

pilota automobilistico canadese
Nicholas Latifi
Nicholas Latifi at the 2021 British Grand Prix.jpg
Nazionalità Canada Canada
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Categoria Formula 1
Ruolo Pilota
Squadra Williams
Carriera
Carriera in Formula 1
Esordio 5 luglio 2020
Stagioni 2020-
Scuderie Williams 2020-
Miglior risultato finale 17º (2021)
GP disputati 39
Punti ottenuti 7
Statistiche aggiornate al Gran Premio di Abu Dhabi 2021

Nicholas Daniel Latifi (Montréal, 29 giugno 1995) è un pilota automobilistico canadese, attivo in Formula 1 con la Williams. Il suo numero di gara è il 6.

CarrieraModifica

IniziModifica

Di origini iraniane, dopo aver corso nei kart dal 2009 al 2011[1], inizia la sua carriera nelle monoposto nel campionato italiano di Formula 3 nel 2012 con BVM, vincendo la sua prima gara sul circuito di Vallelunga il 18 settembre 2012[2] e concludendo al settimo posto nella classifica finale.

Formula 3Modifica

Nel 2013 gareggia in diverse serie Master di formula 3, il campionato inglese di formula 3, dove ottiene 2 pole position e il 5º posto finale in campionato[1], e il campionato europeo FIA di formula 3, tutte con la Carlin Motorsport. Nel 2014 affronta l'intera stagione in Formula 3 Europea con la Prema Powerteam[3], ottenendo un podio a Silverstone[4].

Formula Renault 3.5 SeriesModifica

Nel 2014 partecipa inoltre ad alcuni round della Formula Renault 3.5 series per la Tech 1 Racing.[5] Nel 2015 Latifi si accorda con la Arden per correre l'intero campionato di Formula Renault 3.5 Series[6], ottenendo un giro veloce e l'undicesimo posto in campionato.

GP2 Series/Formula 2Modifica

 
Latifi in Formula 2 nel 2019.

Dopo aver partecipato ad alcuni round nella stagione GP2 2014 con la Hilmer Motorsport[7] e nella stagione 2015 con la MP Motorsport[8], nel 2016 arriva la prima stagione completa in GP2 con il team DAMS[9], con cui ottiene un podio alla prima gara e conclude la stagione al 16º posto. La stagione 2017 lo vede continuare il suo impegno con la DAMS[10] nella GP2, rinominata Formula 2. Ottiene la sua prima vittoria nella gara sprint disputata a Silverstone[11] e 9 podi in totale, che lo portano fino alla quinta posizione in classifica generale. Nella successiva stagione 2018 viene confermato dal team per il terzo anno consecutivo.[12] Nel corso della stagione riesce a vincere la gara sprint di Spa e ottiene altri 2 podi, terminando nono in campionato.

Viene nuovamente confermato dal team nella stagione 2019, per affrontare il quarto campionato di fila con la squadra.[13] Con quattro vittorie ed 8 podi totali, conclude la stagione al secondo posto dietro all'olandese Nyck De Vries.

Formula 1Modifica

Il 14 marzo 2016 Latifi viene ufficializzato come Test Driver per Renault in F1[14]. Il 1º agosto 2017 prende parte alla sessione di test sul circuito dell'Hungaroring al volante di una Renault R.S.17[15]. Per la stagione successiva viene invece scelto come Collaudatore e pilota di riserva dalla Force India[16], con cui prende parte alle prime prove libere del Gran Premio del Canada e di altri tre Gran Premi.

Nel 2019 entra a far parte del team Williams come terzo pilota.[17]

WilliamsModifica

2020Modifica
 Lo stesso argomento in dettaglio: Campionato mondiale di Formula 1 2020.
 
Latifi alla guida della sua Williams FW43 durante i test prestagionali del 2020.

Dalla stagione 2020 viene promosso a pilota titolare per la scuderia inglese, sostituendo Robert Kubica al fianco di George Russell.[18] Nelle prime otto gare della stagione Latifi non coglie punti, a causa anche della scarsa competitività della monoposto. Pur essendo stato battuto dal compagno di squadra in tutte le sessioni di qualifica, nel corso della stagione Latifi coglie dei risultati migliori in gara, chiudendo all'undicesimo posto la gara inaugurale in Austria, il caotico Gran Premio d'Italia e il Gran Premio dell'Emilia Romagna. Chiude la stagione al ventunesimo posto assoluto, senza marcare punti.

2021Modifica
 Lo stesso argomento in dettaglio: Campionato mondiale di Formula 1 2021.

Confermato al fianco di Russell per il 2021,[19] Latifi inizia la stagione con un ritiro per problemi tecnici, pur venendo classificato diciottesimo e ultimo. Nel Gran Premio dell'Emilia-Romagna Latifi si qualifica in quattordicesima posizione, suo miglior risultato in carriera, ma la sua corsa si conclude al primo giro, a causa di un contatto con Nikita Mazepin. Dopo una lunga serie di gare chiuse fuori dai primi dieci, nel rocambolesco Gran Premio d'Ungheria Latifi taglia il traguardo in ottava posizione (poi divenuta settima per la squalifica di Sebastian Vettel) e conquista i primi punti in carriera.[20] Latifi torna in Q2 nelle qualifiche del Gran Premio del Belgio, dove ottiene il dodicesimo tempo, diventato decimo dopo le penalizzazioni di Valtteri Bottas e Lando Norris. La gara, la cui partenza era stata posticipata di diverse ore a causa del maltempo, termina dopo appena due giri percorsi sotto safety car: Latifi, che nel frattempo aveva guadagnato un'ulteriore posizione a causa di una retrocessione in fondo alla griglia di Sergio Pérez, finito contro le barriere nel giro d'allineamento, si classifica così nono, ottenendo il suo secondo piazzamento a punti consecutivo.

L'8 settembre del 2021, nella settimana successiva al Gran Premio d'Olanda, la Williams conferma Latifi in coppia con Alexander Albon per la stagione 2022[21]. Nella parte finale della stagione Latifi non riesce a cogliere ulteriori piazzamenti utili, con un undicesimo posto nel Gran Premio d'Italia come miglior risultato. A San Paolo il pilota canadese precede per la prima volta in qualifica il compagno di squadra George Russell, che lo aveva sempre battuto nei 35 Gran Premi precedenti. Latifi chiude la stagione 2021 al diciassettesimo posto in classifica generale, con 7 punti. Dopo il suo incidente nel Gran Premio di Abu Dhabi, rivelatosi decisivo per l'assegnazione del titolo mondiale, Latifi viene insultato e minacciato sui social. Il 21 dicembre rilascerà una dichiarazione in merito sul suo sito, definendosi "scioccato" dal "tono estremo dell'odio e persino delle minacce di morte che ho ricevuto".[22]

Risultati in carrieraModifica

Riassunto della carrieraModifica

Stagione Campionato Team Gare Vittorie Pole Giri veloci Podi Punti Pos
2012 Formula 3 italiana BVM 24 1 0 2 4 117
Continental Tire Sport Challenge Rehagen Racing 1 0 0 0 0 2 84º
2013 Toyota Racing Series Giles Motorsport 15 0 0 0 0 503
Masters F3 Carlin Motorsport 1 0 0 0 0 0
Formula 3 inglese 11 0 2 1 1 97
F3 europea 30 0 0 0 0 45 15º
2014 F3 europea Prema Powerteam 30 0 0 0 1 128 10º
Porsche Carrera Cup GB Redline Racing 2 0 0 0 0 14 23º
Formula Renault 3.5 Series Tech 1 Racing 6 0 0 0 1 20 20º
GP2 Series Hilmer Motorsport 2 0 0 0 0 0 32º
2015 Formula Renault 3.5 Series Arden International 17 0 0 1 0 55 11º
Porsche Carrera Cup GB Samsung TV Racing 8 0 0 0 1 72 11º
GP2 Series MP Motorsport 8 0 0 0 0 0 27º
2016 GP2 Series DAMS 22 0 0 0 1 23 16º
2017 Formula 2 DAMS 21 1 0 4 9 178
2018 Formula 2 DAMS 24 1 0 2 3 91
Formula 1 Force India Collaudatore
2019 Formula 2 DAMS 24 4 0 4 8 214
Formula 1 Williams Collaudatore
2020 Formula 1 Williams F1 17 0 0 0 0 0 21º
2021 Formula 1 Williams F1 22 0 0 0 0 7 17º

Risultati nella F3 europeaModifica

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole) (Le gare in corsivo indicano il giro veloce)

Anno Squadra Motore 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 Punti Pos
2013 Carlin Volkswagen MNZ
 
SIL
 
HOC
 
BRH
 
RBR
 
NOR
 
NÜR
 
ZAN
 
VAL
 
HOC
 
45 15º
15 16 Rit 5 Rit 10 23 22 15 Rit 27 7 5 Rit 7 Rit 19 Rit 19 17 21 8 11 Rit 17 11 Rit 12 13 Rit
2014 Prema Powerteam Mercedes SIL
 
HOC
 
PAU
 
HUN
 
SPA
 
NOR
 
MSC
 
RBR
 
NÜR
 
IMO
 
HOC
 
128 10º
6 2 4 Rit 6 Rit Rit 17† Rit 22 9 10 13 7 5 4 8 Rit 7 8 17† Rit 8 4 13 10 Rit Rit 6 4

† Il pilota non ha terminato la gara, ma è stato classificato poiché ha completato oltre il 90% della distanza di gara.

Risultati nella Formula Renault 3.5 SeriesModifica

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole) (Le gare in corsivo indicano il giro veloce)

Anno Squadra 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 Punti Pos
2014 Tech 1 Racing MNZ
 
ALC
 
MON
 
SPA
 
MSC
 
NÜR
 
HUN
 
LEC
 
JER
 
20 20º
Rit 18 16 9 16 2
2015 Arden Motorsport ALC
 
MON
 
SPA
 
HUN
 
RBR
 
SIL
 
NÜR
 
BUG
 
JER
 
55 11º
8 14 Rit 4 13 Rit 17 4 Rit 8 5 Rit Rit Rit 7 7 10

Risultati in GP2Modifica

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole) (Le gare in corsivo indicano il giro veloce)

Anno Squadra 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 Punti Pos
2014 Hilmer Motorsport BHR
 
CAT
 
MON
 
RBR
 
SIL
 
HOC
 
HUN
 
SPA
 
MNZ
 
SOC
 
YMC
 
0 32º
22 17
2015 MP Motorsport BHR
 
CAT
 
MON
 
RBR
 
SIL
 
HUN
 
SPA
 
MNZ
 
SOC
 
BHR
 
YMC
 
0 27º
15 14 18 14 15 11 Rit C
2016 DAMS CAT
 
MON
 
BAK
 
RBR
 
SIL
 
HUN
 
HOC
 
SPA
 
MNZ
 
SEP
 
YMC
 
23 16º
2 7 Rit Rit Rit 13 10 Rit 11 10 16 12 14 17 13 9 16 15 14 10 9 12

Risultati in Formula 2Modifica

(legenda) (Le gare in grassetto indicano la pole) (Le gare in corsivo indicano il giro veloce)

Anno Squadra 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 Punti Pos
2017 DAMS BHR
 
CAT
 
MON
 
BAK
 
RBR
 
SIL
 
HUN
 
SPA
 
MNZ
 
JER
 
YMC
 
178
11 4 6 3 Rit 13 3 3 2 8 8 1 2 6 NP 9 3 16 4 2 5 3
2018 DAMS BHR
 
BAK
 
CAT
 
MON
 
LEC
 
RBR
 
SIL
 
HUN
 
SPA
 
MNZ
 
SOC
 
YMC
 
91
11 10 5 3 14 8 9 8 7 8 11 8 17 16 Rit 16 8 1 5 4 2 Rit Rit 15
2019 DAMS BHR
 
BAK
 
CAT
 
MON
 
LEC
 
RBR
 
SIL
 
HUN
 
SPA
 
MNZ
 
SOC
 
YMC
 
214
1 3 4 1 1 6 12 10 5 6 9 6 2 5 1 7 C C 13 10 2 4 7 2

Risultati in Formula 1Modifica

2018 Scuderia Vettura                                           Punti Pos.
Force India Force India VJM11 SP SP SP SP SP SP
2019 Scuderia Vettura                                           Punti Pos.
Williams Williams FW42 SP SP SP SP SP SP
2020 Scuderia Vettura                                   Punti Pos.
Williams Williams FW43 11 17 19 15 19 18 16 11 Rit 16 14 18 11 Rit 15 Rit 17 0 21º
2021 Scuderia Vettura                                             Punti Pos.
Williams Williams FW43B 18 Rit 18 16 15 16 18 17 16 14 7 9 16 11 19 17 15 17 16 Rit 12 Rit 7 17º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti/Non class. Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Apice – Risultato Qualifica Sprint
Squalificato Ritirato Non partito Non qualificato Solo prove/Terzo pilota

NoteModifica

  1. ^ a b Nicholas Latifi, su driverdb.com. URL consultato l'8 settembre 2017.
  2. ^ Latifi vince gara 3, ma Agostini fa suo il titolo Rookie, su it.motorsport.com. URL consultato l'8 settembre 2017.
  3. ^ FIA Championship – Nicholas Latifi correrà con Prema, su stopandgo.tv. URL consultato l'8 settembre 2017.
  4. ^ Result FIA F3, su fiaf3europe.com. URL consultato l'8 settembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 settembre 2017).
  5. ^ Due gare con la Tech 1 Racing per Nicholas Latifi, su it.motorsport.com. URL consultato l'8 settembre 2017.
  6. ^ Latifi si lega alla Arden Motorsport per il 2015, su it.motorsport.com. URL consultato l'8 settembre 2017.
  7. ^ La Hilmer Motorsport porta al debutto Nicholas Latifi, su it.motorsport.com. URL consultato l'8 settembre 2017.
  8. ^ Latifi torna in GP2 a Sochi con la MP Motorsport, su it.motorsport.com. URL consultato l'8 settembre 2017.
  9. ^ Lynn e Latifi i piloti della DAMS per il 2016, su italiaracing.net. URL consultato il 9 settembre 2017.
  10. ^ La DAMS firma Rowland e conferma Latifi per la GP2 2017, su it.motorsport.com. URL consultato il 9 settembre 2017.
  11. ^ Latifi vince la Sprint Race di F2 a Silverstone, su motorsportitalia.net. URL consultato il 9 settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 9 settembre 2017).
  12. ^ (EN) DAMS confirm Nicholas Latifi for 2018 FIA Formula 2 campaign[collegamento interrotto], 4 aprile 2018. URL consultato il 4 aprile 2018.
  13. ^ Nicholas Latifi correrà in FIA F2 anche nel 2019 e lo farà sempre con il team DAMS, su it.motorsport.com, 11 dicembre 2018. URL consultato il 12 dicembre 2018.
  14. ^ Marco Cortesi, Latifi test-driver della Renault, su italiaracing.net, 14 marzo 2016. URL consultato il 9 settembre 2017.
  15. ^ Test Hungaroring: Renault si è affidata a Latifi, veterano della F.2, su it.motorsport.com. URL consultato il 9 settembre 2017.
  16. ^ (EN) Nicholas Latifi joins Sahara Force India as reserve and test driver, su forceindiaf1.com, 5 gennaio 2018. URL consultato il 5 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 5 gennaio 2018).
  17. ^ Williams: Nicholas Latifi pilota di riserva per il 2019, su formulapassion.it, 3 dicembre 2018. URL consultato il 21 gennaio 2019.
  18. ^ Matteo Nugnes, Ufficiale: la Williams promuove Latifi accanto a Russell nel 2020, su it.motorsport.com, 28 novembre 2019. URL consultato il 28 novembre 2019.
  19. ^ Roberto Chinchero, Williams conferma Russell e Latifi per il 2021, su it.motorsport.com, 16 luglio 2020. URL consultato il 16 luglio 2020.
  20. ^ F1 | Latifi e il sogno della zona punti in Ungheria: “Un risultato straordinario”, su f1grandprix.motorionline.com, 2 agosto 2021. URL consultato il 20 dicembre 2021.
  21. ^ Francesco Rapetti, F1: Ufficiale Alexander Albon in Williams nel 2022, su f1ingenerale.com, 8 settembre 2021. URL consultato l'8 settembre 2021.
  22. ^ Marco di Marco, F1 | Latifi: "Ho ricevuto anche minacce di morte via social", su it.motorsport.com, 21 dicembre 2021. URL consultato il 5 gennaio 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica