Apri il menu principale

Nick Nuyens

ciclista su strada belga
Nick Nuyens
Nuyens 4JDD2011.JPG
Nick Nuyens alla Quatre Jours de Dunkerque 2011
Nazionalità Belgio Belgio
Altezza 177 cm
Peso 71 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 2014
Carriera
Squadre di club
2003-2006Quick Step
2007-2008Cofidis
2009-2010Rabobank
2011-2012Saxo Bank
2013-2014Garmin
Nazionale
2004-2011Belgio Belgio
Carriera da allenatore
2017-2018Veranda's Willems
Statistiche aggiornate al gennaio 2019

Nick Nuyens (Lier, 5 maggio 1980) è un dirigente sportivo ed ex ciclista su strada belga. Passista veloce e specialista delle classiche, è stato professionista dal 2003 al 2014, vincendo il Giro delle Fiandre 2011. Dopo il ritiro è stato general manager del team Veranda's Willems-Crelan.

CarrieraModifica

Passato professionista nel 2003 con la Quick Step[1], ha poi vestito le divise della Cofidis[2][3], della Rabobank[4] e, dal 2011, della Saxo Bank-Sungard[5]. Sin dalle prime stagioni ha dimostrato un'ottima predisposizione per le corse di un solo giorno, in particolare per le classiche del Nord. In carriera ha ottenuto una ventina di vittorie: tra i successi spiccano la Parigi-Bruxelles nel 2004[6], l'Omloop Het Volk[7], due tappe[8][9] e la generale del Tour of Britain nel 2005[10], la Kuurne-Bruxelles-Kuurne nel 2006[11], ma soprattutto il Giro delle Fiandre 2011, vinto allo sprint davanti a Sylvain Chavanel e Fabian Cancellara.[12][13][14][15]

PalmarèsModifica

PiazzamentiModifica

Grandi GiriModifica

2005: ritirato (13ª tappa)
2008: non partito (5ª tappa)
2007: ritirato con la squadra (17ª tappa)
2008: 78º
2010: 127º
2011: 161º
2013: ritirato (14ª tappa)

ClassicheModifica

2004: 176º
2005: 162º
2006: 123º
2007: 44º
2008: 20º
2009: 32º
2010: 61º
2011: 70º
2005: 21º
2006: 17º
2007: 7º
2008: 2º
2009: 15º
2010: ritirato
2011: vincitore
2005: 40º
2006: 57º
2007: ritirato
2008: 21º
2004: 129º
2011: ritirato

Competizioni mondialiModifica

Verona 2004 - In linea Elite: 84º
Madrid 2005 - In linea Elite: 26º
Salisburgo 2006 - In linea Elite: 76º
Varese 2008 - In linea Elite: 9º
Mendrisio 2009 - In linea Elite: 63º
Copenaghen 2011 - In linea Elite: 48º

NoteModifica

  1. ^ Bettini sogna Sanremo Coppa-bis e Mondiale, in gazzetta.it, 10 gennaio 2003. URL consultato il 4 aprile 2011.
  2. ^ È ufficiale: Nick Nuyens lascerà la Quick Step, in tuttobiciweb.it, 22 giugno 2006. URL consultato il 4 aprile 2011.
  3. ^ La Wilier Triestina festeggia 100 anni, in gazzetta.it, 23 giugno 2006. URL consultato il 4 aprile 2011.
  4. ^ Rabobank, trenta uomini per affrontare il 2009, in tuttobiciweb.it, 2 novembre 2008. URL consultato il 4 aprile 2011.
  5. ^ Nuyens, due anni alla Saxo Bank, in tuttobiciweb.it, 9 ottobre 2010. URL consultato il 4 aprile 2011.
  6. ^ Nuyens, freccia a Bruxelles, in tuttobiciweb.it, 12 settembre 2004. URL consultato il 4 aprile 2011.
  7. ^ Het Volk: bella impresa del giovane Nuyens, in tuttobiciweb.it, 26 febbraio 2005. URL consultato il 4 aprile 2011.
  8. ^ Giro di Gran Bretagna, la prima tappa a Nick Nuyens, in tuttobiciweb.it, 30 agosto 2005. URL consultato il 4 aprile 2011.
  9. ^ Giro Gran Bretagna. Nuyens vince la crono e si conferma leader, in tuttobiciweb.it, 3 settembre 2005. URL consultato il 4 aprile 2011.
  10. ^ Giro Gran Bretagna. Paolini fulmina Degano e festeggia con Nuyen, in tuttobiciweb.it, 5 settembre 2005. URL consultato il 4 aprile 2011.
  11. ^ Kuurne-Bruxelles-Kuurne. Boonen lancia Nick Nuyens, in tuttobiciweb.it, 26 febbraio 2006. URL consultato il 4 aprile 2011.
  12. ^ Luca Capuano, Giro delle Fiandre, Nuyens beffa Cancellara, in spaziociclismo.it, 3 aprile 2011. URL consultato il 4 aprile 2011.
  13. ^ Ciro Scognamiglio, Il Fiandre è di Nuyens Cancellara cede in volata, in gazzetta.it, 3 aprile 2011. URL consultato il 4 aprile 2011.
  14. ^ Luca Pellegrini, Saxo Bank, Nuyens "il giorno che sognavo da una vita", in spaziociclismo.it, 4 aprile 2011. URL consultato il 4 aprile 2011.
  15. ^ FIANDRE. Trionfo di Nick Nuyens, in tuttobiciweb.it, 3 aprile 2011. URL consultato il 4 aprile 2011.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN283527014 · ISNI (EN0000 0003 6897 7961 · WorldCat Identities (EN283527014