Nicola Campedelli

calciatore e allenatore italiano
Nicola Campedelli
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Romagna Centro
Ritirato 19 giugno 2009 - giocatore
Carriera
Giovanili
199?-1997 Cesena
Squadre di club1
1997-1998 Cesena 0 (0)
1998-1999 Castel San Pietro 32 (3)
1999-2000 Cesena 34 (4)
2000-2002 Salernitana 67 (4)
2002-2007 Modena 148 (14)
2007-2009 Cesena 16 (0)
Nazionale
1999-2000 Italia Italia U-20 5 (1)
2000-2002 Italia Italia U-21 8 (0)
Carriera da allenatore
2009-2010 Cesenatico
2010-2012 Bellaria Igea Marina
2012 Cesena
2014-2015 Ribelle
2015 Correggese
2016 Parma (vice)
2017- Romagna Centro
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 28 giugno 2017

Nicola Campedelli (Gatteo, 7 febbraio 1979) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, tecnico del Romagna Centro.

È il fratello dell'ex Presidente del Cesena Igor Campedelli.[1]

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Cresciuto nel settore giovanile dell'A.s.D. Savignanese, società dilettantistica di Savignano sul Rubicone (FC), viene prelevato dall'Associazione Calcio Cesena; dopo una stagione in prestito al Castel San Pietro Terme Calcio, debutta in Serie B 1999-2000 con i romagnoli. Disputa i due successivi campionato tra i cadetti con la maglia della Salernitana, prima di passare al Modena, neopromossa in Serie A. Gioca 39 gare nella massima serie, realizzando 2 gol nel campionato 2003-2004. Nonostante la retrocessione dei Canarini, rimane a Modena anche nelle successive stagioni fino al 2007, quando torna nella natia Cesena.

La sua esperienza in casacca bianconera parte con un infortunio all'articolazione di Lisfranc, infortunio che condizionerà il suo rendimento in campo.[2] Con la maglia bianconera infatti gioca solo 16 gare, nel campionato che vede la retrocessione della squadra nella Prima Divisione. Il 19 giugno 2009 annuncia il ritiro dall'attività agonistica a causa dell'infortunio subito due anni prima, dal quale non è più riuscito a riprendersi completamente.[3]

NazionaleModifica

Conta 20 convocazioni e 13 presenze tra Under-20 ed Under-21.

AllenatoreModifica

Dalla stagione di Lega Pro Seconda Divisione 2010-2011, diventa allenatore dell'Associazione Calcio Bellaria Igea Marina. il 25 maggio 2012 viene annunciato come nuovo allenatore del Cesena[4], club di proprietà del fratello Igor Campedelli, al posto di Mario Beretta nel campionato di Serie B 2012-2013.

Nelle prime due partite perde contro il Sassuolo Calcio in casa per 3-0 e in casa del Vicenza Calcio con il risultato finale di 3-1 per i veneti, e nel posticipo della terza giornata arriverà un'altra sconfitta per 4-1 in casa contro il Novara. A causa delle tre sconfitte su tre partite di campionato viene esonerato[5].

Il 10 dicembre 2012 inizia a frequentare a Coverciano il corso di abilitazione per il master di allenatori professionisti Prima Categoria-Uefa Pro.[6]

Il 24 settembre 2014 prende il posto dell'esonerato Enrico Zaccaroni sulla panchina del Ribelle Castiglione, militante nel girone D della Serie D,[7] arrivando quattordicesimo al termine della stagione.

Il 28 settembre 2015 prende il posto di Giacomo Lazzini sulla panchina della Correggese. Viene esonerato a dicembre.[8]

Il 3 giugno 2016 entra nello staff tecnico del Parma, diventando il vice di Luigi Apolloni.[9]

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Cesena: 2008-2009

NoteModifica

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica