Apri il menu principale
Nicola De Simone
Nicola De Simone.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Carriera
Giovanili
1965-1970 Libertas Stabia
1970-1973 Fiorentina
Squadre di club1
1973-1975Sessana? (?)
1975Benevento? (?)
1975-1977Juve Stabia70 (6)
1977-1979Siracusa62 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

«Il ragazzo che visse per sempre nel cuore di due popoli e due città»

(Stabiese d.o.c. nel cuore degli aretusei[1])

Nicola De Simone (Castellammare di Stabia, 13 gennaio 1954Napoli, 30 maggio 1979) è stato un calciatore italiano, di ruolo difensore.

BiografiaModifica

Nato a Castellammare di Stabia, il 13 gennaio 1954, figlio di Enrico e di Serafina De Martino, era l’unico maschio di sei figli. Dalla sua esperienza con la maglia viola della Fiorentina durata tre stagioni, Nicola troverà l'amore. A Firenze infatti, incontrerà la sua futura moglie, Adriana Borgioli, fiorentina di San Martino di Serravalle nei pressi di Scandicci, che sposò il 4 dicembre 1978. Dalla moglie Nicola ebbe una figlia di nome Sara, nata nell'Ottobre del 1979, che purtroppo Nicola non conoscerà mai[2].

CarrieraModifica

ClubModifica

Cresciuto calcisticamente nella Libertas Stabia, fu acquistato nella stagione 1970-1971 dalla Fiorentina dove milita per due stagioni nelle giovanili senza riuscire ad appordare in prima squadra. Nel 1973 torna in Campania dove disputa due campionati di Serie D con la Sessana. Nel 1975, dopo un breve passaggio al Benevento, fa ritorno nella sua Castellammare di Stabia per giocare nella squadra della sua città, la Juve Stabia, sempre in Serie D. Nel 1977 sale di categoria trasferendosi nel Siracusa in Serie C dove milita fino al 1979 . Sul finire di quella stagione la squadra aretusea conquisterà la promozione in serie C1 oltre poi a vincere la Coppa Italia Semiprofessionisti.

MorteModifica

Il 13 maggio 1979 al 13' della partita Palmese-Siracusa, De Simone rimediò un calcio alla tempia dopo gli sviluppi di un calcio d'angolo. Trasportato all'ospedale Cardarelli di Napoli rimase in coma fino al 30 maggio, giorno del decesso[3].

Gli venne intitolato lo Stadio di Siracusa che precedentemente era stato intitolato a re Vittorio Emanuele III. Inoltre è nato a Siracusa il Club Azzurro Nicola De Simone e a Castellammare di Stabia gli è stata intitolata una scuola calcio.

SiraStabiaModifica

In suo onore è nato il gemellaggio tra le tifoserie di Siracusa e Juve Stabia, tuttora esistente dopo quarant'anni.

 
Il gemellaggio tra Siracusa e Juve Stabia.

Lo storico gemellaggio è nato nel 1979, in occasione dei funerali di De Simone, ma è stato ufficializzato soltanto nel 1984 nel momento in cui a Siracusa e a Castellammare si è sviluppato il fenomeno ultras. Da allora il tifo aretuseo e stabiese si è stretto e unito in SiraStabia nel ricordo del calciatore, e ancora oggi i valori di amicizia e di fratellanza sono presenti nel gemellaggio, tanto da renderlo tra i più antichi e più forti in ambito nazionale.[4]

Il 4 giugno 2019, per dar seguito al gemellaggio sportivo che, da 40 anni unisce le tifoserie, il gruppo consiliare Amo Siracusa con in testa i consiglieri Gaetano Favara, Michele Mangiafico e Carlos Torres, deposita un ordine del giorno per il Consiglio Comunale volto alla realizzazione di un gemellaggio istituzionale tra le città di Siracusa e Castellammare di Stabia[5]. In sua risposta, il consigliere stabiese Ernesto Sica, con il supporto del consigliere Giovanni Nastelli, avvieranno la stessa procedura, in favore del gemellaggio istituzionale[6].

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Siracusa:1978-1979

NoteModifica

  1. ^ Dal sito Asnicoladesimone.eu[collegamento interrotto]
  2. ^ [1] www.asnicoladesimone.eu
  3. ^ Morto calciatore dopo lungo coma Archiviolastampa.it
  4. ^ Siracusa-Juve Stabia, gemellaggio da oltre trent'anni [collegamento interrotto], su calcionapoletano.it. URL consultato il 22 maggio 2011.
  5. ^ Un gemellaggio istituzionale tra Siracusa e Castellammare di Stabia, nel nome di Nicola De Simone, http://www.ialmo.it/. URL consultato il 4 giugno 2019.
  6. ^ Castellammare - Da Siracusa è arrivata la proposta di gemellaggio, http://www.stabiachannel.it/. URL consultato il 4 giugno 2019.

BibliografiaModifica

  • Nuccio Spada, Azzurro intenso, azzurro sbiadito.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica