Apri il menu principale

Nicoletta Romanoff

attrice italiana

BiografiaModifica

La famigliaModifica

La Romanoff è secondogenita del penalista Giuseppe Consolo, già parlamentare di AN e di Futuro e Libertà, e di Natalija Nikolaevna Romanoff (dalla quale Nicoletta ha utilizzato il cognome per farlo suo nome d'arte), a sua volta figlia di Nicola Romanovič Romanov, pretendente al trono russo fra il 1992 e il 2014. Quindi, attraverso sua madre, l'attrice è diretta discendente degli zar Nicola I di Russia, Paolo I di Russia e della imperatrice Caterina II di Russia. Aveva un fratello, Enzo Manfredi, di due anni più grande, morto nel 1997, cadendo da un balcone, per cause ancora non del tutto chiare.

Si sposa giovane con il produttore cinematografico Federico Scardamaglia, da cui ha avuto due figli, Francesco (30 luglio 1999) e Gabriele (21 novembre 2000). Si separa nel 2004 e intraprende una storia con l'attore Giorgio Pasotti , dal quale, il 19 gennaio 2010, l'attrice ha avuto una figlia chiamata Maria; nel 2016 la coppia si è separata. Nel 2018, dalla relazione con il compagno Federico Alvera, ha avuto una figlia, Anna, nata nel giugno 2018, unione ufficializzata il 24 novembre 2019 con le nozze celebrate a Bolgheri.

CarrieraModifica

Dopo aver frequentato il liceo linguistico, studia storia dell'arte a Parigi, dove fa anche esperienze come modella.

Raggiunge la popolarità con il suo primo lavoro come attrice, nel 2003, nel film di Gabriele Muccino Ricordati di me, dove interpreta il ruolo di Valentina, una ragazza che vuole intraprendere la carriera di show girl. Grazie a questo film, sempre nel 2003, riceve al Taormina Film Fest il premio Guglielmo Biraghi, dedicato alle giovani promesse dell'anno, e riceve una candidatura ai David di Donatello come miglior attrice non protagonista. Lo stesso anno è protagonista di Affinità elettive, un cortometraggio di 18 minuti, diretto sempre da Muccino per promuovere la Lancia Y.

Nel 2005 è protagonista, insieme a Giorgio Pasotti, della miniserie tv in due puntate, trasmessa da Rai 2, Un anno a primavera. Interpreta il ruolo di Angela, una ragazza che soffre di crisi di panico e forti stati d'ansia che le derivano dalla traumatica esperienza di un incidente automobilistico dove muore la madre.

Nel 2006 gira il film Cardiofitness, prodotto da Rai Cinema e Palomar, diretto da Fabio Tagliavia e tratto dal libro omonimo dell'autrice torinese Alessandra Montrucchio. Il film esce nelle sale nel 2007. Nell'autunno dello stesso anno gira il film tv sulla vita di Marco Pantani, Il Pirata - Marco Pantani, in onda su Rai 1 il 5 febbraio 2007, in cui interpreta il ruolo di Christina, la fidanzata del ciclista.

Nella primavera del 2013 è concorrente di Altrimenti ci arrabbiamo, talent show di Rai 1, condotto da Milly Carlucci.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

CortometraggiModifica

DoppiaggioModifica

ParenteleModifica

La sua trisnonna materna era la Principessa Milica del Montenegro, sorella della regina Elena del Montenegro (moglie del re Vittorio Emanuele III d'Italia). Pertanto Nicoletta è una lontana cugina di Vittorio Emanuele di Savoia e di Emanuele Filiberto di Savoia.

Attraverso sua nonna materna Sveva è imparentata con la nobile famiglia toscana Della Gherardesca.

Infine, il nonno del suo bisnonno era il Granduca Nicola di Russia, figlio dello zar Nicola I di Russia e della zarina Carlotta di Prussia. Nicoletta ha quindi legami di sangue con quasi tutte le casate reali d'Europa. In particolare, appare nella linea di successione al trono britannico al posto 1871 nel 2011[1], sebbene sia esclusa dai diritti, perché di famiglia non protestante.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN233412915 · SBN IT\ICCU\MODV\284200 · WorldCat Identities (EN233412915