Apri il menu principale

Nido (album)

album di Cristina Donà del 1999
Nido
ArtistaCristina Donà
Tipo albumStudio
PubblicazioneNovembre 1999
Durata43:26
Dischi1
Tracce13
GenereRock
Pop
EtichettaMescal
ProduttoreManuel Agnelli
Cristina Donà - cronologia
Album precedente
(1997)
Album successivo
(2003)

Nido è il secondo album della cantautrice Cristina Donà, pubblicato nel 1999.

Il discoModifica

Nido viene pubblicato ad oltre due anni di distanza dall'album d'esordio di Cristina Donà, Tregua, e vede la partecipazione di numerosi ospiti d'eccezione tra i quali Morgan dei Bluvertigo e soprattutto Robert Wyatt.
La produzione del disco inizialmente affidata a Mauro Pagani, passa nelle mani di Manuel Agnelli, già produttore di Tregua.
La musica e i testi dei brani sono stati scritti da Cristina Donà; le musiche di Goccia e di Deliziosa abbondanza sono state composte insieme a Manuel Agnelli.
Brazil è un brano strumentale.
Con questo disco Cristina Donà dà un'impronta nuova alle sue composizioni, sia musicali che letterarie, virando dai toni oscuri e a volte cupi di Tregua verso sonorità più morbide e solari e testi carichi d'ironia. Nido non può essere esclusivamente inquadrato nel genere rock, in quanto presenta molte sfumature che vanno dal pop al blues, al jazz, alla musica sperimentale, e che lo rendono un disco vario e poliedrico.

TracceModifica

  1. Nido – 4:02
  2. Goccia – 4:12
  3. Qualcosa che ti lasci il segno – 3:13
  4. Così cara – 3:23
  5. L'ultima giornata di sole – 2:56
  6. Volo in deltaplano – 3:28
  7. Brazil – 2:12
  8. Mi dispiace – 3:18
  9. Deliziosa abbondanza – 2:44
  10. Volevo essere altrove – 2:20
  11. Cibo estremo – 3:18
  12. Terapie – 3:57
  13. Mangialuomo – 4:11

MusicistiModifica

Altri musicisti

OspitiModifica

Archi in NidoModifica

Fiati in MangialuomoModifica

NoteModifica

Dalla fine del 2006 Cristina Donà è entrata a far parte della casa discografica Capitol/EMI (EMI Music Italy), che ha acquisito il suo catalogo e che ne ha ristampato e ne distribuirà gli album.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock