Nikki Gentile

attrice e modella statunitense

Nikki Gentile, pseudonimo di Nicolette Frances Pezzello (Yonkers, 23 marzo 1954) è un'attrice e modella statunitense.

Nikki Gentile (Febbre da cavallo, 1976).

BiografiaModifica

 
Nel film Ring

Statunitense di nascita, ma italiana di terza generazione, è registrata all'anagrafe con il nome di Nicolette Frances. Nata a Yonkers, città della Contea di Westchester nello stato di New York, si trasferisce ben presto con la famiglia nel Bronx. Fin da ragazza manifesta una notevole predisposizione per lo studio: si iscrive al college e ottiene il diploma di laurea presso la School of Visual Arts di New York non ancora diciottenne.

Il suo interesse per il mondo della moda si concretizza nella creazione di giacche e mantelle; la sua collezione suscita l'attenzione di Helen Gurley Brown, che accetta di immortalarli sulle pagine del magazine Cosmopolitan, del quale è l'editrice. A Nikki toccherà posare come modella per il servizio fotografico. Quelle foto non passano inosservate. Poco tempo dopo, infatti, l'agenzia Wilhelmina di New York la mette sotto contratto, inserendola nella propria scuderia di modelle.

Nikki viene mandata in Europa, insieme ad altre modelle, per fare nuove esperienze professionali e sfilare sulle passerelle di Milano, Londra e Parigi. Giunta in Italia nel 1972, all'età di diciotto anni, esercita la professione di modella prima di approdare al mondo del cinema, dopo aver preso parte anche ad alcune pubblicità per la televisione.

Debutta nel 1976 con una piccola parte a fianco di Marcello Mastroianni nel film Culastrisce nobile veneziano, diretto da Flavio Mogherini. La scelta del nome da citare nei crediti del film cade su Nikki Gentile.

Sempre nel 1976 prende parte al film Febbre da cavallo diretto da Steno, interpretando il ruolo di Mafalda. Nel 1977, diretta da Mariano Laurenti, appare nel film La compagna di banco, girato a Trani.

Nel 1978 Nikki Gentile si esibisce anche come speaker radiofonica sostituendo Ilona Staller, che nel frattempo iniziava a interessarsi di politica. Il 1978 è l'anno più prolifico per Nikki Gentile, che partecipa a una coproduzione italo-francese dal titolo I grossi bestioni.

Prima di rientrare negli Stati Uniti e chiudere la sua carriera, nel 1979 Nikki Gentile fa capolino anche sul piccolo schermo, prendendo parte ad un episodio de Il ritorno del Santo.

FilmografiaModifica

Collegamenti esterniModifica