Apri il menu principale

Nicole Houston "Nikki" Reed (Los Angeles, 17 maggio 1988) è un'attrice, sceneggiatrice, cantante e produttrice esecutiva statunitense. Diventa famosa nel 2003, dopo la realizzazione del film Thirteen - 13 anni, appare giovanissima in molti film, inclusi Lords of Dogtown e La prima volta di Niky. Inoltre interpreta Rosalie Hale nell'adattamento cinematografico della serie di libri di Stephenie Meyer, Twilight.

Indice

BiografiaModifica

Infanzia e adolescenzaModifica

Nikki Reed è nata a Los Angeles, California, figlia di Cheryl Houston, una parrucchiera e Seth Reed, un set designer.[1] Ha un fratello più grande, Nathan. Suo padre è ebreo e sua madre è discendente dei Cherokee e di italiani; Reed non ha avuto un'educazione religiosa ma, nonostante questo, si autodefinisce ebrea, essendo comunque cresciuta in ambienti di cultura e religione giudaica (ad esempio, suo fratello ha avuto un regolare Bar mitzvah).

I suoi genitori hanno divorziato quando aveva due anni ed è cresciuta con la madre. Ha frequentato la Palms Middle School. Descrive se stessa come "timida e topo di biblioteca", ma a dodici anni diventa ribelle ed emotivamente volubile.[1] A quattordici anni, Reed si emancipa, lascia la casa dei genitori e va a vivere per conto suo; sperimenta inoltre varie droghe e comincia a bere alcool.[2]

2002-2004: Il debutto al cinema con ThirteenModifica

Nel 2002 Catherine Hardwicke, ex fidanzata del padre con cui aveva mantenuto i rapporti, le propone di scrivere insieme la sceneggiatura per il film Thirteen - 13 anni.[2] Da semplice commedia leggera lentamente la sceneggiatura diventa sempre più emotivamente vera e in un certo senso più oscura, influenzata dalla storia e dal lavoro di Reed, autrice di quasi tutti i dialoghi.[1] Le due terminano la sceneggiatura in sei giorni.[3] Il film segna il debutto come attrice della giovane Reed; durante le prime fasi di realizzazione del film, Reed esprime il desiderio di voler interpretare il ruolo di Tracy, ma le viene affidato quello di Evie, in quanto Evan Rachel Wood aveva già confermato di voler interpretare Tracy.[4]

Il film, realizzato nel 2003, riceve molte critiche positive e viene nominato al Sundance Film Festival e premiato nella categoria "miglior regia di un film drammatico".[4][5] Ma se da una parte vengono lodate la regia e le interpretazione delle attrici, dall'altra viene criticato il tema trattato: la pellicola viene accusata di avere una visione generalista sugli adolescenti; molti critici e spettatori ritengono "orribile" l'idea di inserire sesso e droga in un film che vede come protagoniste delle tredicenni.[6]

Dopo la realizzazione del film, Reed appare inoltre nel The Ellen DeGeneres Show, e come presentatrice di molte premiazioni, inclusi Young Hollywood Awards (2003), e Independent Spirits Awards Nomination Show, seguiti da West Independent Spirits Awards, entrambi nel 2004.[senza fonte] Dopo il successo di Thirteen, Reed torna alla sua scuola di Los Angeles, ma dopo un anno l'abbandona di nuovo, a causa delle continue critiche dei genitori dei suoi compagni. Decide di studiare da casa e consegue il diploma da privatista.[1]

2005-oggi: Il debutto televisivo e il ruolo in TwilightModifica

Nel 2005 partecipa al videoclip di Just Feel Better, nella versione cantata dal frontman degli Aerosmith, Steven Tyler insieme al chitarrista Carlos Santana.

Sulla scia del successo di Thirteen le vengono proposti altri ruoli di giovani trasgressive e teenager sessualmente promiscue, incluso Lords of Dogtown, diretto da Catherine Hardwicke.[2] All'inizio del 2006, appare nella serie The O.C., interpretando Sadie, il nuovo amore di Ryan Atwood. Reed fa notare di non essere d'accordo con la descrizione di se stessa come "trendy e superficiale" che The O.C. promuove, e sottolinea di come la natura del suo personaggio sia stata modificata dai produttori senza il suo consenso.[1]

Un ruolo distintivo è quello ricoperto in La prima volta di Niky, che ha ricevuto una distribuzione limitata negli Stati Uniti nel 2006. Nel film, Reed interpreta una teenager che, attraverso la seduzione, coinvolge il suo patrigno nell'uccisione di sua madre. Reed ha fatto notare che il suo personaggio non "capisce il peso delle conseguenze", e le è piaciuto interpretare qualcuno che, lei descrive come "stupido" e che ha la "bocca da camionista".[7] Il film ha ricevuto critiche miste, registrando un punteggio di 45/100 sul sito Mediacritic.[8]

Il 12 febbraio 2008, viene annunciato il suo ingresso nel cast del film Twilight, diretto da Catherine Hardwicke. Prima di scegliere di interpretare Rosalie in Twilight, doveva interpretare Victoria, una dei tre vampiri cattivi. Ma successivamente scelse di essere la bionda Rose perché pensava che quella parte le si addicesse di più.[senza fonte]

Nel 2009 è di nuovo nel cast per il primo sequel del film, The Twilight Saga: New Moon. Nello stesso anno recita nel film Chain Letter (film) e nella serie TV Privileged.

Prosegue anche per il 2010, sempre nel ruolo di Rosalie, in The Twilight Saga: Eclipse, nel 2011 in The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 1 (per il quale fa promozione, insieme al collega Jackson Rathbone, al Festival internazionale del film di Roma 2011 il 30 ottobre) e nel 2012 con l'ultima parte, The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2.

Vita privataModifica

Il 16 ottobre 2011 si è sposata con il cantante Paul McDonald,[9] da cui ha divorziato nel 2015.[10]

Nel 2015 ha sposato l'attore Ian Somerhalder;[11] la coppia ha una figlia, nata nel 2017.[12]

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

SceneggiatriceModifica

DiscografiaModifica

Doppiatrici italianeModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e (EN) About Nikki Reed, Yahoo. URL consultato il 16 agosto 2012.
  2. ^ a b c (EN) Nikki Reed biography, askmen. URL consultato il 16 agosto 2012 (archiviato dall'url originale l'8 febbraio 2013).
  3. ^ (EN) Germain Lussier, A Junior High, Entertainment Weekly, 8 agosto 2003. URL consultato il 16 agosto 2003.
  4. ^ a b (EN) Tom Johnson, Evan Rachel Wood and Nikki Reed, The Cinema Source, 28 gennaio 2008. URL consultato il 16 agosto 2012.
  5. ^ (EN) Sundace Film Festival 2003, Imdb. URL consultato il 16 agosto 2012.
  6. ^ (EN) Todd Leopold, Director: 'Thirteen' is 'one kid's story'[collegamento interrotto], CNN, 25 agosto 2003. URL consultato il 16 agosto 2012.
  7. ^ (EN) Rebecca Murray, Nikki Reed Talks About Mini's First Time, About. URL consultato il 16 agosto 2012.
  8. ^ (EN) Mini's First Time, Mediacritic. URL consultato il 16 agosto 2012.
  9. ^ (EN) Rebecca Macatee, Exclusive: Nikki Reed, Paul McDonald Get Married!, US Magazine, 16 ottobre 2011. URL consultato il 16 agosto 2012.
  10. ^ Divorzio ufficiale per Nikki Reed, su melty.it, 3 gennaio 2015. URL consultato il 16 gennaio 2015.
  11. ^ Ian Somerhalder e Nikki Reed si sono sposati, su vanityfair.it. URL consultato il 27 aprile 2015.
  12. ^ Ian Somerhalder e Nikki Reed genitori, è femmina - VanityFair.it, in VanityFair.it, 11 agosto 2017. URL consultato l'11 agosto 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN341370 · ISNI (EN0000 0001 1436 4284 · LCCN (ENno2004023374 · GND (DE1017964416 · BNF (FRcb157774140 (data)