Apri il menu principale

«I cittadini Armeni hanno deciso di portare una maggioranza rivoluzionaria in parlamento.[1]»

(Nikol Pashinyan dopo le elezioni del 9 dicembre 2018)
Nikol Vovayi Pashinyan
Նիկոլ Վովայի Փաշինյան
Nikol Pashinyan (2018-05-14).jpg

Primo ministro dell'Armenia
In carica
Inizio mandato 8 maggio 2018
Presidente Armen Sarkissian
Predecessore Karen Karapetyan (ad interim)

Dati generali
Partito politico Contratto Civile
Professione giornalista

Nikol Pashinyan (in armeno: Նիկոլ Վովայի Փաշինյան; Ijevan, 1º giugno 1975) è un politico armeno, Primo ministro dell'Armenia dal maggio 2018.

Indice

BiografiaModifica

Già giornalista ed editore del quotidiano Haykakan Zhamanak, viene eletto nel maggio del 2018 Primo ministro dell'Armenia a seguito di accese proteste, conosciute come Rivoluzione di velluto, culminate nelle dimissioni del precedente primo ministro Serž Sargsyan[2].

Una settimana dopo ha dato vita al Governo Pashinyan I ufficialmente in carica fino al 16 ottobre 2018.[3]

Ha vinto le elezioni del 9 dicembre 2018 costituendo una coalizione denominata Il mio passo di cui hanno fatto parte il suo partito Contratto Civile e il Partito La Missione, ottenendo una maggioranza del 70,4%.

Il 14 gennaio 2019 il Presidente della Repubblica Armen Sarkissian ha firmato il nuovo incarico effettivo di Pashinyan di Primo Ministro dell'Armenia e contestualmente quello di formare il governo.[4]

Il 19 gennaio 2019 sono stati nominati con decreto del Presidente della Repubblica d'Armenia, Armen Sarkissian i Ministri del Governo Pashinyan II.[5]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN2026152637852820220009 · LCCN (ENno2019003615 · GND (DE1158606435