Nikola Lazetić

calciatore serbo
Nikola Lazetić
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro (dal 2003)
Serbia Serbia (dal 2006)
Altezza 175 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Termine carriera 2014
Carriera
Giovanili
FK Trepča
Squadre di club1
1995-1997Stella Rossa15 (3)
1997Budućnost Valjevo8 (2)
1997-1998Železnik4 (1)
1998Milicionar? (?)
1998-1999Vojvodina14 (4)
1999-2000Obilić35 (9)
2000-2002Fenerbahçe46 (6)
2002Como0 (0)
2002-2003Chievo11 (0)
2003Lazio5 (0)
2003-2004Siena31 (2)
2004-2005Genoa39 (1)
2005-2006Livorno16 (0)
2006-2008Torino57 (0)
2008-2010Stella Rossa41 (3)
2010-2011Vojvodina19 (2)
2012-2014Smederevo? (?)
Nazionale
1998-2003Jugoslavia Jugoslavia22 (0)
2003Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro3 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 ottobre 2012

Nikola Lazetić (Никола Лазетић; Kosovska Mitrovica, 9 febbraio 1978) è un ex calciatore serbo, di ruolo centrocampista.

BiografiaModifica

Nato in Kosovo,[1] ha un fratello di nome Žarko, anch'egli ex-calciatore[2][3] e, in seguito, diventato allenatore.[4]

Anche il nipote Marko (nato nel 2004) ha intrapreso la carriera da calciatore: centravanti, è cresciuto e ha debuttato fra i professionisti con la Stella Rossa, ex-squadra di Nikola, per poi trasferirsi al Milan nel gennaio del 2022.[4]

CarrieraModifica

ClubModifica

Inizi in patria (1995-2000)Modifica

Dopo aver militato nelle giovanili del KF Trepca Nikola si trasferisce alla Stella Rossa, militante nella prima divisione jugoslava nel 1996-1997, gioca 15 partite andando in rete per 3 volte, nel 1997-1998 si trasferisce nel FK Vojvodina dove gioca 14 partite segnando 4 reti, l'anno seguente si trasferisce (in modo controverso) nell'Obilić Belgrado dove gioca 15 partite segnando 2 reti, nel 1999-2000 sempre all'Obilic gioca 31 partite segnando 7 reti.

Fenerbahçe (2000-2002)Modifica

Successivamente si trasferisce all'estero, nel Fenerbahçe, militante nella prima divisione turca, gioca 30 partite e segna 5 reti, nel 2001-2002 ancora al Fenerbahçe colleziona 16 presenze e 1 rete.

Stagioni in Italia (2002-2008)Modifica

Nel 2002 approda nel campionato italiano al Como in Serie A; tuttavia il club lombardo pochi giorni dopo il suo arrivo lo cede in prestito al Chievo Verona in Serie A.[1] Con i clivensi gioca 11 partite prima di trasferirsi in prestito alla Lazio (sempre in prestito) a gennaio;[5] con il club romano il serbo giocherà solo 5 partite fino alla fine del campionato segnando un gol nell'ottavo di finale (d'andata) contro il Wisla Cracovia valido per la Coppa Uefa, conclusosi sul punteggio di 3-3,[6] si trasferisce quindi nel Siena nel 2003-2004, gioca 31 partite e segna 2 reti, cambia ancora casacca nel 2004-2005 e va a giocare nel Genoa in Serie B, gioca 39 partite e segna 1 rete, nel 2005-2006 approda nel Livorno dove gioca 16 partite prima di essere ceduto in comproprietà al Torino a gennaio,[7] in Serie B, dove gioca 18 partite fino alla fine della stagione. Gioca bene, contribuendo a riportare il Torino in A e a fine stagione il Toro se lo aggiudica alle buste;[8] ma nella stagione 2006-2007 in massima serie Lazetić non disputò un grande campionato pur partendo spesso da titolare, giocò infatti 28 partite. Nel 2007-2008 le cose per lui non migliorarono affatto in quanto gioca solamente 15 partite e a fine anno non gli venne prolungato il contratto e lasciò i granata.

Ritorno in patria e ultimi anni (2008-2014)Modifica

Il 24 agosto 2008 firma un biennale con la Stella Rossa, la squadra che lo ha lanciato nel calcio professionistico.

Nel 2010 è ingaggiato dal Vojvodina, sodalizio in cui milita sino all'anno seguente. Nel 2012 viene ingaggiato dal Smederevo, squadra con la quale chiude la carriera professionistica nel 2014.

NazionaleModifica

Ha giocato 25 partite in Nazionale (23 con la RF Jugoslavia e 2 con la Serbia e Montenegro), segnando una rete in occasione della sua terz'ultima partita in Nazionale il 12 febbraio 2003 contro l'Azerbaigian (2-2 il risultato finale).[9]

Dopo il ritiroModifica

Al termine della carriera calcistica ha lasciato il mondo del calcio entrando nel business dell'edilizia.[10]

ControversieModifica

Il suo trasferimento all'Obilić Belgrado è stato molto controverso: lui si narra che sia stato portato controvoglia a firmare per il club e chiuso nel bagagliaio di una macchina.[11][12] Nel 2011 la vedova di Arkan è stata condannata per i fatti legati al club oltre che indagata per il trasferimento di Lazetić.[13]

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

RF JugoslaviaModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Jugoslavia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
23-9-1998 São Luís Brasile   1 – 1   Jugoslavia Amichevole -   75’
16-8-2000 Belfast Irlanda del Nord   1 – 2   Jugoslavia Amichevole -
3-9-2000 Lussemburgo Lussemburgo   0 – 2   Jugoslavia Qual. Mondiali 2002 -
15-11-2000 Bucarest Romania   2 – 1   Jugoslavia Amichevole -   84’
24-3-2001 Belgrado Jugoslavia   1 – 1   Svizzera Qual. Mondiali 2002 -   79’
28-3-2001 Lubiana Slovenia   1 – 1   Jugoslavia Qual. Mondiali 2002 -
25-4-2001 Belgrado Jugoslavia   0 – 1   Russia Qual. Mondiali 2002 -
2-6-2001 Mosca Russia   1 – 1   Jugoslavia Qual. Mondiali 2002 -   73’
6-6-2001 Toftir Fær Øer   0 – 6   Jugoslavia Qual. Mondiali 2002 -   46’
15-8-2001 Belgrado Jugoslavia   2 – 0   Fær Øer Qual. Mondiali 2002 -   62’
1-9-2001 Basilea Svizzera   1 – 2   Jugoslavia Qual. Mondiali 2002 -   67’
5-9-2001 Belgrado Jugoslavia   1 – 1   Slovenia Qual. Mondiali 2002 -   74’
6-10-2001 Belgrado Jugoslavia   6 – 2   Lussemburgo Qual. Mondiali 2002 -   44’
27-3-2002 Fortaleza Brasile   1 – 0   Jugoslavia Amichevole -   79’
17-4-2002 Smederevo Jugoslavia   4 – 1   Lituania Amichevole -   46’
8-5-2002 East Rutherford Ecuador   1 – 0   Jugoslavia Amichevole -
17-5-2002 Mosca Ucraina   2 – 0   Jugoslavia Amichevole -   29’   70’
19-5-2002 Mosca Russia   1 – 1 dts
(5 – 6 dtr)
  Jugoslavia Amichevole -   46’   89’
21-8-2002 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina   0 – 2   Jugoslavia Amichevole -   46’
6-9-2002 Praga Rep. Ceca   5 – 0   Jugoslavia Amichevole -   46’
12-10-2002 Napoli Italia   1 – 1   Jugoslavia Qual. Euro 2004 -   36’
16-10-2002 Belgrado Jugoslavia   2 – 0   Finlandia Qual. Euro 2004 -
Totale Presenze 22 Reti 0

Serbia e MontenegroModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Serbia e Montenegro
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
12-2-2003 Podgorica Serbia e Montenegro   2 – 2   Azerbaigian Qual. Euro 2004 1   74’
27-3-2003 Kruševac Serbia e Montenegro   1 – 2   Bulgaria Amichevole -   46’
30-4-2003 Brema Germania   1 – 0   Serbia e Montenegro Amichevole -   46’
Totale Presenze 3 Reti 1

PalmarèsModifica

ClubModifica

Fenerbahçe: 2000-2001
Stella Rossa: 2009-2010

NoteModifica

  1. ^ a b Nikola Lazetic è ufficialmente del Chievo - TUTTOmercatoWEB.com, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  2. ^ Zarko Lazetic - Profilo giocatore, su transfermarkt.it. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  3. ^ (EN) Nikola Lazetić u društvu porodice i prijatelja proslavio 37. rođendan, su Hello! magazin. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  4. ^ a b Simone Gambino, Marko Lazetic: sulle orme di Vlahovic, studiando Ibra, su Goal.com, 4 marzo 2022. URL consultato il 17 aprile 2022.
  5. ^ Como: preso Amoruso, Lazetic alla Lazio - TUTTOmercatoWEB.com, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  6. ^ La Repubblica/calcio2002_coppe: Lazio senza grinta Impresa del Wisla, su repubblica.it. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  7. ^ Redazione Toro News, Alla scoperta di Nikola Lazetic, su Toro News, 10 gennaio 2006. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  8. ^ UFFICIALE: Stellone e Lazetic sono del Torino - TUTTOmercatoWEB.com, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  9. ^ (EN) Serbia & Montenegro and Azerbaijan football teams played to a 2:2 draw, 12 February 2003, su eu-football.info. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  10. ^ Nikola Lazetić a TeleRadioStereo: "Italia fuori dal Mondiale? Nel calcio ormai tutti possono perdere", su TeleRadioStereo 92.7, 14 giugno 2018. URL consultato il 26 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2019).
  11. ^ FK Obilić, nelle stanze di Arkan, su MondoFutbol, 8 luglio 2015. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  12. ^ Aleks Eror, Come la tigre Arkan riuscì a far arrivare la sua squadra in Champions League, su Vice, 19 gennaio 2016. URL consultato il 26 gennaio 2019.
  13. ^ Serbia, incriminata la vedova di Arkan - Il Piccolo, su Archivio - Il Piccolo. URL consultato il 26 gennaio 2019.

BibliografiaModifica

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.

Collegamenti esterniModifica