Apri il menu principale
Nikolaj Davydenko
Николай Давыденко
Nikolay Davydenko at the 2008 Rogers Cup.jpg
Nazionalità Russia Russia
Altezza 179 cm
Peso 70 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Ritirato 16 ottobre 2014
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 482-329 (59,43%)
Titoli vinti 21
Miglior ranking 3° (6 novembre 2006)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open QF (2005, 2006, 2007, 2010)
Francia Roland Garros SF (2005, 2007)
Regno Unito Wimbledon 4T (2007)
Stati Uniti US Open SF (2006, 2007)
Altri tornei
ATP World Tour Finals Singles Trophy (London).svg Tour Finals V (2009)
Olympic flag.svg Giochi olimpici 2T (2008, 2012)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 61-67 (47,66%)
Titoli vinti 2
Miglior ranking 31° (13 giugno 2005)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2005)
Francia Roland Garros 3T (2005)
Regno Unito Wimbledon QF (2004)
Stati Uniti US Open 2T (2004, 2005, 2013)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 2T (2012)
Palmarès
2006 Coppa Davis Russia Russia
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

Nikolaj Vladimirovič Davydenko (in russo: Николай Владимирович Давыденко?; Sjevjerodonec'k, 2 giugno 1981) è un ex tennista russo.

In carriera si è aggiudicato in tutto 21 titoli ATP in singolare e 2 in doppio. È stato n°3 del mondo nel novembre del 2006, spingendosi per due volte in semifinale sia al Roland Garros che agli US Open e vincendo inaspettatamente anche il Masters di fine anno nel 2009.

A causa dei numerosi infortuni, si è ritirato dall'agonismo nel 2014, all'età di 33 anni.

Indice

BiografiaModifica

Nato nell'ex URSS da Vladimir e Tatjana nella città ucraina di Sjevjerodonec'k, Nikolaj iniziò a giocare a tennis all'età di sette anni,[1] seguendo le orme del fratello maggiore Eduard. Insieme i due dapprima traslocano in Russia poi, nel 1996, si trasferiscono a Salmtal (Germania) per avere la possibilità di disputare più tornei senza dover ogni volta affrontare lunghe trasferte.

Mentre Eduard sceglie di intraprendere la carriera di maestro di tennis, Nikolay continua la sua scalata al professionismo, conclusasi nel 2000: da allora sarà proprio suo fratello Eduard a fargli da coach ed a seguirlo in tutti i tornei. Sempre nel 2000 debutta nel circuito ATP: al torneo di Amsterdam giunge fino alle semifinali, dove viene sconfitto da Raemon Sluiter.[2] È un esordio con il botto, ma per la consacrazione ad alti livelli bisognerà attendere il 2003: in quell'anno Nikolay vince i suoi primi tornei della carriera (Adelaide ed Estoril), chiudendo la stagione nei primi 50.[3] Posizione che migliora di 20 lunghezze nel 2004, anno in cui Davydenko fa suoi i tornei di Monaco e Mosca.

Nel 2005 porta a casa un solo torneo (St. Poelten), ma al Roland Garros si spinge fino alle semifinali (dove perde da Mariano Puerta, squalificato successivamente per doping). Ormai consolidata la sua classifica, Davydenko compie ulteriori progressi nel 2006: vince cinque titoli (Pörtschach, Sopot, New Haven, Mosca più il suo primo Masters Series a Parigi-Bercy), coglie le semifinali agli US Open (dove perde da Roger Federer) inoltre aiuta la Russia a vincere la sua seconda Coppa Davis. A fine anno chiude al 3º posto del ranking (dietro solo ai dominatori Roger Federer e Rafael Nadal). Il 16 ottobre 2014 comunica il ritiro dall'attività agonistica.[4]

CuriositàModifica

  • A inizio carriera Nikolay ed Eduard non disponevano di grandi somme economiche: per spostarsi da un torneo all'altro viaggiavano in treno, rigorosamente in seconda classe, e per i pasti si arrangiavano con panini acquistati nei supermercati, o mangiavano nelle mense dei circoli nei quali si svolgeva il torneo.
  • Pur non essendo particolarmente dotato (il gioco di Davydenko, fatto di regolari scambi da fondo campo, non è cristallino come quello dei migliori talenti) Nikolay ha dimostrato che con il duro lavoro ed i sacrifici si possono raggiungere grandi risultati. Con il passare degli anni, tuttavia, il suo tasso tecnico è visibilmente migliorato. Nel sostanziale e progressivo miglioramento dei colpi fondamentali, soprattutto il suo rovescio lungolinea è diventato un colpo molto temibile.
  • Nonostante i suoi successi in campo, Nikolay non è un personaggio: fino a poco tempo fa la gente nemmeno lo riconosceva (è stato lui stesso ad ammetterlo in un'intervista). Inoltre, solo di recente è riuscito a trovare uno sponsor tecnico.
  • A fine 2006 ha sposato la sua compagna Irina.

StatisticheModifica

SingolareModifica

Vittorie (21)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
ATP World Tour Finals (1)
ATP Masters Series / ATP Masters 1000 (3)
ATP International Series Gold / ATP World Tour 500 (1)
ATP International Series / ATP World Tour 250 (16)
Legenda superfici
Cemento (8)
Terra battuta (10)
Erba (0)
Sintetico (3)
Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 5 gennaio 2003   South Australian Open, Adelaide Cemento   Kristof Vliegen 6-2, 7-63
2. 13 aprile 2003   Estoril Open, Estoril Terra battuta   Agustín Calleri 6-4, 6-3
3. 2 maggio 2004   BMW Open, Monaco di Baviera (1) Terra battuta   Martin Verkerk 6-4, 7-5
4. 17 ottobre 2004   Kremlin Cup, Mosca (1) Sintetico indoor   Greg Rusedski 3-6, 6-3, 7-5
5. 22 maggio 2005   Hypo Group Tennis International, Sankt Pölten (1) Terra battuta   Jürgen Melzer 6-3, 2-6, 6-4
6. 28 maggio 2006   Hypo Group Tennis International, Pörtschach (2) Terra battuta   Andrei Pavel 6-0, 6-3
7. 6 agosto 2006   Orange Warsaw Open, Sopot (1) Terra battuta   Florian Mayer 7-66, 5-7, 6-4
8. 27 agosto 2006   Pilot Pen Tennis, New Haven Cemento   Agustín Calleri 6-4, 6-3
9. 15 ottobre 2006   Kremlin Cup, Mosca (2) Sintetico indoor   Marat Safin 6-4, 5-7, 6-4
10. 5 novembre 2006   BNP Paribas Masters, Parigi Sintetico indoor   Dominik Hrbatý 6-1, 6-2, 6-2
11. 14 ottobre 2007   Kremlin Cup, Mosca (3) Cemento indoor   Paul Henri Mathieu 7-5, 7-69
12. 6 aprile 2008   Sony Ericsson Open, Miami Cemento   Rafael Nadal 6-4, 6-2
13. 24 maggio 2008   Hypo Group Tennis International, Pörtschach (3) Terra battuta   Juan Mónaco 6-2, 2-6, 6-2
14. 15 giugno 2008   Orange Warsaw Open, Varsavia (2) Terra battuta   Tommy Robredo 6-3, 6-3
15. 26 luglio 2009   German Open Hamburg, Amburgo Terra battuta   Paul-Henri Mathieu 6-4, 6-2
16. 2 agosto 2009   Croatia Open Umag, Umago Terra battuta   Juan Carlos Ferrero 6-3, 6-0
17. 4 ottobre 2009   Malaysian Open, Kuala Lumpur Cemento indoor   Fernando Verdasco 6-4, 7-5
18. 18 ottobre 2009   Shanghai Masters, Shanghai Cemento   Rafael Nadal 7-63, 6-3
19. 29 novembre 2009   ATP World Tour Finals, Londra Cemento indoor   Juan Martín del Potro 6-3, 6-4
20. 9 gennaio 2010   Qatar ExxonMobil Open, Doha Cemento   Rafael Nadal 0-6, 7-68, 6-4
21. 1º maggio 2011   BMW Open, Monaco di Baviera (2) Terra battuta   Florian Mayer 6-3, 3-6, 6-1

Finali perse (7)Modifica

Numero Data Torneo Superficie Avversario in finale Punteggio
1. 19 maggio 2003   Hypo Group Tennis International, Sankt Pölten Terra battuta   Andy Roddick 3-6, 2-6
2. 8 maggio 2006   Estoril Open, Estoril (1) Terra battuta   David Nalbandian 3-6, 4-6
3. 10 luglio 2006   Swedish Open, Båstad Terra battuta   Tommy Robredo 2-6, 1-6
4. 20 aprile 2008   Estoril Open, Estoril (2) Terra battuta   Roger Federer 6-7, 2-1, rit.
5. 16 novembre 2008   Tennis Masters Cup, Shanghai Sintetico indoor   Novak Đoković 1-6, 5-7
6. 8 gennaio 2011   Qatar ExxonMobil Open, Doha (1) Cemento   Roger Federer 3-6, 4-6
7. 5 gennaio 2013   Qatar ExxonMobil Open, Doha (2) Cemento   Richard Gasquet 3-6, 7-64, 6-3

DoppioModifica

Vittorie (2)Modifica

Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 4 marzo 2004   Kremlin Cup, Mosca Cemento indoor   Igor' Andreev   Mahesh Bhupathi
  Jonas Björkman
3-6, 6-3, 6-4
2. 9 febbraio 2014   Open Sud de France, Parigi Cemento indoor   Denis Istomin   Marc Gicquel
  Nicolas Mahut
6-4, 1-6, [10-7]

Finali perse (2)Modifica

Numero Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 17 ottobre 2005   Kremlin Cup, Mosca Cemento indoor   Igor' Andreev   Maks Mirny
  Michail Južnyj
1-6, 1-6
2. 9 giugno 2008   Warsaw Open, Varsavia Terra battuta   Jurij Ščukin   Mariusz Fyrstenberg
  Marcin Matkowski
0-6, 6-3, [4-10]

Risultati in progressioneModifica

Statistiche aggiornate al definitivo

Torneo 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 Carriera V-P
Tornei Grande Slam
  Australian Open, Melbourne A A 2T 1T 1T 2T QF QF QF 4T A QF 1T 1T 2T 2T 23–13
  Open di Francia, Parigi A A 2T 2T 2T 1T SF QF SF 3T QF A 2T 1T 3T 1T 26–13
  Wimbledon, Londra A A A 1T 1T 1T 2T 1T 4T 1T 3T 2T 1T 1T A A 7–11
  US Open, New York A A 1T 2T 2T 3T 2T SF SF 4T 4T 2T 3T 2T 2T A 26–13
Vittorie-Sconfitte 0–0 0–0 2–3 2–4 2–4 3–4 11–4 13–4 17–4 8–4 9–3 6–3 3-4 1-4 4-3 1-2 82–50
World Tour Finals
  ATP World Tour Finals A A A A A A SF RR RR F V A A A A A 12–7
ATP Masters 1000
  Indian Wells A A A LQ A 1T 2T 3T 4T 3T A 3T 2T 3T 2T 2T 9–9
  Miami A A A 2T 1T 2T 2T 4T 3T V A A 1T 2T 2T 1T 13–10
  Monte Carlo A A LQ LQ 1T QF 3T 1T 2T SF QF A 1T A 2T A 11–9
  Roma A A LQ 1T 2T 3T 1T 3T SF 3T 2T A 1T 1T 1T A 9–11
  Madrid A A LQ A 1T A 3T 2T A 2T 3T A 1T 2T 1T A 4–7
  Montreal/Toronto A A A A 2T A 3T 1T QF 3T QF 3T 3T A QF A 13–9
  Cincinnati A A A A 1T A QF 1T SF 2T 3T QF 2T 3T 2T A 13–10
  Shanghai NH Non ATP Masters Series V 1T A A A A 5–1
  Parigi A A A A 1T 2T QF V 3T SF 3T QF 1T A A A 15–8
  Amburgo A A A LQ 2T 1T SF QF 3T 3T ATP 500 10–6
Vittorie-Sconfitte 0–0 0–0 0–0 1–2 3–8 7–6 14–9 13–8 13–8 16–8 13–5 6–4 3-7 6-5 7-7 1-2 102–78
Statistiche Carriera
Finali ATP World Tour 0 0 0 0 3 2 1 7 1 5 5 1 2 0 1 0 28
Tornei ATP vinti 0 0 0 0 2 2 1 5 1 3 5 1 1 0 0 0 21
Vittorie-Sconfitte 0–0 3–1 6–15 12–24 30–33 33–29 56–30 69–29 53–31 56–21 57–17 30–19 25-25 24-23 22-22 6-10 482–329
Ranking di fine anno 653 133 79 81 44 28 5 3 4 5 6 22 41 44 53 244 N/A
Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin (World Finals)
LQ Turno di Qualifica (Grande Slam)
NH Non tenutosi
A Assente
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba

NoteModifica

  1. ^ itftennis.com, Nikolay Davydenko, su itftennis.com. URL consultato il 1º marzo 2012.
  2. ^ ubitennis.com, Il talento di Davydenko, su ubitennis.com. URL consultato il 1º marzo 2012.
  3. ^ atpworldtour.com, ATP Rankings History, su atpworldtour.com. URL consultato il 20 giugno 2015.
  4. ^ Daniele Vallotto, Nikolay Davydenko si ritira, su ubitennis.com, 16 ottobre 2014. URL consultato il 16 ottobre 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica