Apri il menu principale

Nikolaj Il'ič Podvojskij

rivoluzionario e politico sovietico
(Reindirizzamento da Nikolaj Podvojskij)
Nikolaj Il'ič Podvojskij
Nikolay Ilyich Podvoisky.jpg

Commissario del popolo per gli affari militari della RSFS Russa
Durata mandato 23 novembre 1917 –
13 marzo 1918
Capo del governo Lenin
Predecessore Vladimir Antonov-Ovseenko
Successore Lev Trockij

Commissario del popolo per gli affari militari e marittimi della RSS Ucraina
Durata mandato 10 febbraio 1919 –
settembre 1919
Capo del governo Christian Rakovskij

Dati generali
Partito politico Partito Comunista Russo (bolscevico)

Nikolaj Il'ič Podvojskij (in russo: Никола́й Ильи́ч Подво́йский?; Kunašovka, 16 febbraio 1880, 4 febbraio del calendario giulianoMosca, 28 giugno 1948) è stato un politico sovietico.

Indice

BiografiaModifica

Nato in un villaggio del Governatorato di Černigov nella famiglia di un maestro di scuola, studiò al liceo giuridico Demidovskij di Jaroslavl'. Nel 1901 entrò a far parte del Partito Operaio Socialdemocratico Russo e partecipò ai moti rivoluzionari del 1905-1907. Dopo la Rivoluzione di febbraio del 1917 fece parte del Soviet di Pietrogrado, diresse l'rganizzazione militare del partito bolscevico e fu membro del suo Comitato cittadino nella capitale. A ottobre fu presidente del Comitato militare rivoluzionario di Pietrogrado e da novembre fino a marzo 1918 fu Commissario del popolo per gli affari militari della RSFS Russa, mentre dal gennaio dello stesso anno presiedette il collegio panrusso per l'organizzazione e la formazione dell'Armata Rossa.

Da marzo fu membro del Consiglio militare supremo della RSFS Russa e successivamente fece parte del Consiglio militare rivoluzionario della Repubblica (settembre 1918 - luglio 1919), fu Commissario del popolo per gli affari militari e marittimi della RSS Ucraina (gennaio-settembre 1919) ed ebbe ruoli direttivi in numerose altre istituzioni di carattere militare. Fu inoltre uno dei fondatori della pedagogia militare sovietica.[1]

OnorificenzeModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN72736645 · ISNI (EN0000 0001 2139 1715 · LCCN (ENn82066149