Nikolaj e Medea Figner

coppia di coniugi russi cantanti lirici

Nikolaj Nikolaevič Figner (1857–1918), tenore lirico e Medea Mei Figner (1859–1952), mezzosoprano, e poi soprano, sono stati una coppia di cantanti lirici attivi in Russia tra il 1889 e il 1904. Medea era nata in Italia (il suo cognome era Mei) ma divenne russa dopo aver sposato Nikolay. Avevano avuto una carriera separata prima del loro matrimonio, e la ebbero di nuovo dopo il divorzio nel 1904, ma durante i 15 anni di matrimonio cantarono quasi sempre assieme. Crearono i ruoli principali di tenore e soprano in due opere di Pëtr Il'ič Čajkovskij - La dama di picche e Iolanta - ed apparvero in un numero di altre importanti anteprime musicali russe.

Ciajkovskij (al centro) e i coniugi Figner, negli anni 1890.

Nikolaj Nikolaevič FignerModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Nikolaj Nikolaevič Figner.

Medea Mei FignerModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Medea Mei Figner.

La coppia FignerModifica

Entrambi i Figners sono stati considerati degli attori eccezionali: la loro prima apparizione insieme in Carmen di Bizet, nei ruoli di Carmen e Don José, ottenne un'ovazione che si disse essere stata senza precedenti nella storia della lirica russa.

Furono molto apprezzati da Pyotr Ilyich Ciajkovskij, che compose per loro i ruoli di Hermann e Liza ne La dama di picche. Crearono i ruoli nella prima mondiale di questa opera, il 19 dicembre 1890, dopo aver effettuato le prove sotto la supervisione personale di Ciajkovskij. All'epoca Medea era nelle prime fasi della gravidanza.[1] Nel 1891, quando non fu in grado di continuare ad apparire ne La dama di picche a causa delle sue condizioni, Nikolay si rifiutò di cantare con un soprano sostituto, e così l'opera fu rimossa dal cartellone del teatro fino a quando Medea non fu in grado di tornare a cantare. [2]

I Figner crearono il ruolo di soprano del titolo e quello della parte di tenore del conte Vaudémont nell'opera Iolanta di Ciajkovskij nel 1892. Ciajkovskij dedicò le sue Sei romanze, op. 73 (1893) a Nikolay Figner.[3] Nikolay trascorse del tempo con Ciajkovskij nei giorni successivi alla prima della sua Sinfonia n. 6 Patetica .[4] Successivamente, rese visita alla casa di Modesto Ciajkovskij dove si trovava il fratello durante l'ultima malattia del compositore, e tornò lì immediatamente dopo la morte di Ciajkovskij, aiutando Nikolai Rimsky-Korsakov a preparare la salma.

Tuttavia, i Figner non limitarono le loro attività liriche comuni alle composizioni di Ciajkovskij. Ad esempio, crearono i ruoli principali in Dubrovsky e Francesca da Rimini di Eduard Nápravník.[5] [6]

Altre opere in cui i Figner si esibirono insieme furono: Eugene Onegin di Ciajkovskij (si dice che il Lensky di Nikolay fosse stato superato solo dall'interpretazione di Leonid Sobinov) e L'Opričnik,[7] Aida, La traviata e Otello di Verdi (cantando nel 1889 alla prima esecuzione russa di quest'ultima opera),[8] Faust e Romeo e Giulietta di Gounod, Fra Diavolo di Auber e le prime in Russia di Cavalleria rusticana di Mascagni, Tosca di Puccini,[9] e Pagliacci di Leoncavallo.[10] Stranamente, non cantarono mai opere scritte da Rimsky-Korsakov, che era il compositore lirico più prolifico della Russia zarista. Si è detto che la ragione di questa lacuna nel loro repertorio fosse personale: avevano chiesto a Rimsky-Korsakov di scrivere un'opera per loro, o di apportare alcune modifiche alla sua opera Notte di maggio, ma il compositore apparentemente si era rifiutato di aderire alla loro richiesta e questo potrebbe aver offeso i Figner.

I Figner divorziarono nel 1904.[11] Medea fece una tournée in Sud America e tornò per continuare una carriera da solista al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo. Dal 1910 al 1915 Nikolay diresse e cantò con la compagnia d'opera Narodny Dom a San Pietroburgo.[7] La prestazione d'addio di Medea fu nel ruolo principale in Carmen nel 1912. Nel 1917 Nikolay si trasferì in Ucraina, dove insegnò al Conservatorio di Kiev.[5] Perse la maggior parte dei suoi beni durante la rivoluzione russa del 1917 e morì in povertà a Kiev il 13 dicembre 1918, all'età di 61 anni. Medea lasciò la Russia sovietica nel 1930 e si stabilì a Parigi, dove morì l'8 luglio 1952, all'età di 93 anni.[12]

Entrambe le loro voci possono essere ascoltate nell'antologia LP The Record of Singing, mentre una vasta selezione delle loro registrazioni è stata pubblicata su compact disc dall'etichetta discografica Symposium nel 2000. Questo doppio CD porta i numeri di catalogo 1255/1256.

È importante sottolineare che Medea Mei Figner registrò "L'aria di Lisa" da La dama di picche con il finale alternativo sanzionato dal compositore.[6] Incise anche "Vissi d'arte" da Tosca e arie da Werther e Carmen, oltre a registrare numerose canzoni, tra cui "Penso" di Paolo Tosti. La sua voce era considerata dai critici contemporanei più bella di quella del marito. Avevano già superato il loro apice vocale quando incisero la loro prima serie di dischi a 78 giri a San Pietroburgo nel 1901–202 per la Gramophone & Typewriter Company poi divenuta EMI.

La giornalista danese Knut de Hageman-Lindenkrone condusse una lunga intervista registrata a Medea Mei nel suo appartamento parigino nel 1949, quando la cantante aveva 90 anni. L'intervista avvenne in francese, sebbene Medea Mei potesse parlare anche in italiano e russo con sua figlia, anch'essa presente. Cantò anche alcune battute di musica qua e là, tra cui sia la prima frase che l'ultima dall'aria di Liza, "Midnight is Approaching", da La dama di picche di Ciajkovskij, ruolo che aveva creato 59 anni prima.

Questa affascinante intervista di un'ora, con ricordi unici di Ciajkovskij e altri eventi leggendari della carriera di San Pietroburgo di Mme Mei, è stata inclusa in due CD della Rubini Records, pubblicati intorno al 1975, che presentavano anche la produzione completa commercialmente registrata di Medea Mei Figner a partire dall'inizio del XX secolo.

NoteModifica

  1. ^ musicdoo.com. URL consultato il 15 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 17 marzo 2009).
  2. ^ Alexander Poznansky, Tchaikovsky: The Quest for the Inner Man, p. 524
  3. ^ Tchaikovsky Research
  4. ^ Poznansky, p. 578
  5. ^ a b History of the Tenor, su historyofthetenor.com. URL consultato il 15 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2011).
  6. ^ a b Michael Scott: p. 143
  7. ^ a b Tchaikovsky Research
  8. ^ Opera Today
  9. ^ Russia’s Golden Tenors, su vor.ru. URL consultato il 15 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2008).
  10. ^ Tick now.com
  11. ^ Historic Opera, su historicopera.com. URL consultato il 15 aprile 2020 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2009).
  12. ^ Cantabile-subito

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica