Nintendo Research & Development 1

sviluppatore di videogiochi
(Reindirizzamento da Nintendo R&D1)
Nintendo R&D1
Logo
StatoGiappone Giappone
Forma societariaDivisione (organizzazione aziendale)
Fondazione1966
Fondata daHiroshi Yamauchi
Chiusura2004
Sede principaleKyoto
GruppoNintendo
SettoreVideogiochi
Dipendenti100+[1]

Nintendo Research & Development 1 (Nintendo R&D1) è stata una divisione di ricerca e sviluppo interna a Nintendo. La sua creazione coincide con l'entrata dell'azienda nell'industria dei giocattoli meccanici ed elettronici.

È nota per aver sviluppato le serie di videogiochi Metroid, Kid Icarus e Wario Land.

StoriaModifica

A meta degli anni '60 Nintendo, in precedenza un'azienda famosa per le carte da gioco, allargò la sua produzione al settore dei giocattoli. Nel 1966 arrivò il primo successo con la Ultra Hand, ideata dal giovane dipendente Gunpei Yokoi.[2] Il presidente della compagnia, Hiroshi Yamauchi, riconobbe l'inventiva di Yokoi e gli affidò un dipartimento adibito alla progettazione di nuovi giocattoli, il Nintendo Research & Development Department.[3][4] La divisione produsse in breve tempo altri prodotti di successo, come la Ultra Machine (1967)[5] e il Love Tester (1969).[6]

Dopo l'assunzione dell'ingegnere Masayuki Uemura, che aveva lavorato alla Sharp Corporation, il dipartimento R&D cominciò a inserire componenti elettronici all'interno dei giocattoli. Tra questi, ebbero successo le pistole ottiche Kôsenjû SP, commercializzate dal 1970.[7] Il presidente Yamauchi pensò di sfruttare questa tecnologia per realizzare dei simulatori di tiro al piattello da vendere ai gestori delle sale da bowling giapponesi, che stavano attraversando un periodo di crisi per colpa della novità rappresentata dai locali karaoke. Il costoso sistema, chiamato Laser Clay Shooting System, venne messo in vendita nel 1973.[8] Nei primi mesi riscosse un buon successo, ma le vendite subirono un forte calo a seguito della crisi energetica dell'ottobre di quell'anno. Nintendo, allora, ne commercializzò una versione più compatta ed economica, il Mini Laser Clay, indirizzata alle sale giochi. Negli anni seguenti il dipartimento R&D realizzò altri sparatutto con pistola ottica arricchiti da filmati in pellicola da 16 millimetri. Il primo di questa serie fu WIld Gunman del 1974. R&D sperimentò anche con il formato video su bobina Electronic Video Recording, utilizzandolo in cabinati come EVR Derby Race, un gioco di scommesse sulle corse di cavalli.[9][10]

Nel 1977 il dipartimento cominciò a produrre videogiochi programmati, dividendosi nei sottogruppi Nintendo Research & Development 1 e Nintendo Research & Development 2.[3] Quest'ultimo reparto si occupò dello sviluppo di console domestiche: la serie Color TV Game e successivamente il Famicom. R&D1 continuò invece a dedicarsi ai cabinati. I primi videogiochi programmati realizzati dal team furono Computer Othello e Block Fever del 1978. Donkey Kong del 1981, ideato dal designer Shigeru Miyamoto, fu il primo successo internazionale di R&D1 negli arcade. Dal 1980 il gruppo si occupò di produrre la serie di giochi elettronici portatili a schermi LCD Game & Watch, ideata da Gunpei Yokoi.[11]

Con il lancio del Famicom nel luglio 1983, R&D1 cominciò a realizzare videogiochi per la piattaforma, rivestendo il ruolo di sviluppatore di punta nei primi anni di vita della console. Sebbene non raggiunse mai i successi del team di Miyamoto Nintendo Research & Development 4 (Super Mario Bros., The Legend of Zelda), anche R&D1 pubblicò giochi importanti per la console fissa Nintendo, in particolare Metroid e Kid Icarus, fondamentali nella definizione del sottogenere dei metroidvania.

A metà anni '80, Yokoi iniziò a progettare il Game Boy, prima console portatile di Nintendo.[12] R&D1 si dedicò quindi ai giochi per il lancio della nuova piattaforma. A causa di questo cambio di focus, una parte degli sviluppatori uscì dal team per fondare nel 1986 Intelligent Systems, restando comunque strettamente affiliati con R&D1.[4][13] Fire Emblem e Famicom Wars furono tra i giochi per Famicom ideati dalla nuova software house. In quegli anni all'interno di R&D1 si venne a costituire in maniera informale il Team Shikamaru, composto dai designer Makoto Kano, Yoshio Sakamoto e Toru Osawa. Il gruppo è responsabile di alcuni dei giochi più memorabili della divisione, come Famicom Detective Club, Kaeru no Tame ni Kane wa Naru e Super Metroid. Di successo anche la serie per Game Boy di Super Mario Land, in cui sono stati introdotti i personaggi di Daisy e Wario.

Gunpei Yokoi venne incaricato agli inizi degli anni '90 di creare un successore del Game Boy che utilizzasse la realtà virtuale. Il prodotto finale, il Virtual Boy, venne rilasciato nel 1995 ma fu di scarso successo. Questo fu uno dei motivi che portò Yokoi a licenziarsi da Nintendo l'anno successivo e fondare la compagnia indipendente Koto Laboratory.[14] Takehiro Izushi prese il suo posto come amministratore delegato di R&D1.[4] Lo stesso anno venne formato il Nintendo Research & Engineering Department, incaricato di progettare le nuove console portatili di Nintendo. R&D1 si occupò quindi esclusivamente dello sviluppo di software (per lo più per Game Boy Color e Advance), fino ad essere chiuso insieme a Nintendo Research & Development 2 a fine 2004. Gli sviluppatori vennero ricollocati in Nintendo Entertainment Analysis & Development (nuovo nome di R&D4) e nel nuovo team Nintendo Software Planning & Development, creato col compito principale di supervisionare lo sviluppo di giochi di franchise Nintendo in software house esterne.[15][16]

Lista di videogiochi sviluppatiModifica

Giochi da sala elettromeccaniciModifica

  • Mini Laser Clay (1974)
  • Wild Gunman (1974)
  • Fascination (1974)
  • EVR Derby Race (1975)
  • EVR Car Race (1975)
  • EVR Baseball (1976)
  • Shooting Trainer (1976)
  • Sky Hawk (1976)
  • Battle Shark (1977)
  • New Shooting Trainer (1978)
  • Test Driver (1979)

ArcadeModifica

Game & WatchModifica

SilverModifica

GoldModifica

Wide ScreenModifica

Vertical Multi ScreenModifica

New Wide ScreenModifica

Horizontal Multi ScreenModifica

Table TopModifica

PanoramaModifica

Super ColorModifica

Micro Vs.Modifica

Crystal ScreenModifica

SpecialModifica

ConsoleModifica

Titolo Produttore Direttore Musica Data uscita Piattaforma
Tennis Gunpei Yokoi   14 gennaio 1984

  1º settembre 1986

Famicom / NES
Pinball Gunpei Yokoi Yukio Kaneoka   2 febbraio 1984

  1º settembre 1986

Famicom / NES
Wild Gunman Gunpei Yokoi Hirokazu Tanaka   18 febbraio 1984

  15 febbraio 1988

Famicom / NES
Duck Hunt Gunpei Yokoi Hirokazu Tanaka   29 aprile 1984

  15 agosto 1987

Famicom / NES
Golf Gunpei Yokoi   1º maggio 1984

  15 novembre 1986

Famicom / NES
Hogan's Alley Gunpei Yokoi Hirokazu Tanaka   12 giugno 1984

  15 dicembre 1987

Famicom / NES
Donkey Kong 3 Gunpei Yokoi Shigeru Miyamoto Hirokazu Tanaka   4 luglio 1984

  15 settembre 1987

Famicom / NES
Urban Champion Gunpei Yokoi Hirokazu Tanaka   14 novembre 1984

  1986

Famicom / NES
Clu Clu Land Gunpei Yokoi   22 novembre 1984

  15 febbraio 1987

Famicom / NES
Balloon Fight (con HAL Laboratory) Gunpei Yokoi Hirokazu Tanaka   22 gennaio 1985

  12 marzo 1987

Famicom / NES
Ice Climber Gunpei Yokoi Kenji Miki Akito Nakatsuka   30 gennaio 1985

  1º settembre 1986

Famicom / NES
Soccer Gunpei Yokoi Kōji Kondō   9 aprile 1985

  gennaio 1987

Famicom / NES
Wrecking Crew Gunpei Yokoi Hirokazu Tanaka   18 giugno 1985

  15 ottobre 1987

Famicom / NES
Kung Fu Gunpei Yokoi Kōji Kondō   21 giugno 1985

  15 aprile 1987

Famicom / NES
Stack-Up Gunpei Yokoi   26 luglio 1985

  1º settembre 1986

Famicom / NES
Gyromite Gunpei Yokoi   13 agosto 1985

  1º settembre 1986

Famicom / NES
Mach Rider (con HAL Laboratory) Gunpei Yokoi Hideki Kanazashi,

Hiroaki Suga

  21 novembre 1985

  15 marzo 1987

Famicom / NES
Vs. Baseball Gunpei Yokoi   21 febbraio 1986 FDS
Vs. Golf Gunpei Yokoi Kōji Kondō   21 febbraio 1986 FDS
Vs. Mahjong Gunpei Yokoi   21 febbraio 1986 FDS
Vs. Soccer Gunpei Yokoi Kōji Kondō   21 febbraio 1986 FDS
Vs. Tennis Gunpei Yokoi   21 febbraio 1986 FDS
Gumshoe Gunpei Yokoi Hirokazu Tanaka   giugno 1986

  15 giugno 1988

NES
Volleyball (con Pax Softnica) Gunpei Yokoi Kōji Kondō   21 luglio 1986

  15 novembre 1987

FDS / NES
Metroid Gunpei Yokoi Satoru Okada Hirokazu Tanaka   6 agosto 1986

  15 gennaio 1988

FDS / NES
Kid Icarus Gunpei Yokoi Satoru Okada Hirokazu Tanaka   19 dicembre 1986

  15 febbraio 1987

FDS / NES
Nakayama Miho no Tokimeki High School Gunpei Yokoi Yoshio Sakamoto Nobuo Uematsu,

Toshiaki Imai

  1º dicembre 1987 FDS
Famicom Tantei Club: Kieta Kōkeisha Gunpei Yokoi Satoru Okada Hiromi   27 aprile 1988 (Disco 1)

  14 giugno 1988 (Disco 2)

FDS
Vs. Ice Climber Gunpei Yokoi Kenji Miki Akito Nakatsuka   18 novembre 1988 FDS
Vs. Wrecking Crew Gunpei Yokoi Hirokazu Tanaka   3 febbraio 1989 FDS
Alleyway Gunpei Yokoi Kenji Yamamoto   21 aprile 1989

  28 settembre 1990

Game Boy
Baseball Gunpei Yokoi   21 aprile 1989

  1990

Game Boy
Super Mario Land Gunpei Yokoi Satoru Okada Hirokazu Tanaka   21 aprile 1989

  28 settembre 1990

Game Boy
Famicom Tantei Club Part II: Ushiro ni Tatsu Shōjo Gunpei Yokoi Toru Osawa Kenji Yamamoto   23 maggio 1989 (Disco 1)

  30 giugno 1989 (Disco 2)

FDS
Tennis Gunpei Yokoi   29 maggio 1989

  1990

Game Boy
Vs. Pinball Gunpei Yokoi Yukio Kaneoka   30 maggio 1989 FDS
Tetris Gunpei Yokoi Satoru Okada Hirokazu Tanaka   14 giugno 1989

  28 settembre 1990

Game Boy
Tetris Gunpei Yokoi Hirokazu Tanaka   novembre 1989

  23 febbraio 1990

NES
Solar Striker (con Minakuchi Engineering) Gunpei Yokoi Satoru Okada,

Keisuke Terasaki

Toru Osada   26 gennaio 1990

  28 settembre 1990

Game Boy
Qix Gunpei Yokoi   13 aprile 1990

  28 settembre 1990

Game Boy
Dr. Mario Gunpei Yokoi Takahiro Harada Hirokazu Tanaka   27 luglio 1990

  27 giugno 1991

Famicom / NES
Dr. Mario Gunpei Yokoi Takahiro Harada Hirokazu Tanaka   27 luglio 1990

  30 aprile 1991

Game Boy
Barker Bill's Trick Shooting Gunpei Yokoi Hirokazu Tanaka   agosto 1990

  27 giugno 1991

NES
Balloon Kid (con Pax Softnica) Gunpei Yokoi Yoshio Sakamoto Hirokazu Tanaka   5 ottobre 1990

  31 gennaio 1991

Game Boy
Radar Mission Gunpei Yokoi Kenji Yamamoto   23 ottobre 1990

  1991

Game Boy
F1-Race Gunpei Yokoi   9 novembre 1990

  10 ottobre 1991

Game Boy
Kid Icarus: Of Myths and Monsters Gunpei Yokoi   5 novembre 1991

  21 maggio 1992

Game Boy
Metroid II: Return of Samus Gunpei Yokoi Hiroji Kiyotake,

Hiroyuki Kimura

Ryoji Yoshitomi   novembre 1991

  21 maggio 1992

Game Boy
Nintendo Scope 6 Makoto Kano Yoshio Sakamoto Ryoji Yoshitomi,

Yumiko Kanki,

Hajime Hirasawa

  febbraio 1992

  27 agosto 1993

Super Nintendo
Vs. Clu Clu Land Gunpei Yokoi   28 aprile 1992 FDS
X (con Argonaut Games) Gunpei Yokoi Yoshio Sakamoto Kazumi Totaka   29 maggio 1992 Game Boy
Mario Paint (con Intelligent Systems) Gunpei Yokoi Hirofumi Matsuoka Hirokazu Tanaka,

Ryoji Yoshitomi,

Kazumi Totaka

  14 luglio 1992

  10 dicembre 1992

Super Nintendo
Kaeru no Tame ni Kane wa Naru Makoto Kano Toru Osawa Kazumi Totaka   14 settembre 1992 Game Boy
Super Mario Land 2: 6 Golden Coins Gunpei Yokoi Hiroji Kiyotake,

Takehiko Hosokawa

Kazumi Totaka   21 ottobre 1992

  28 gennaio 1993

Game Boy
Battle Clash (con Intelligent Systems) Gunpei Yokoi Makoto Kano Yuka Tsujiyoko   ottobre 1992

  18 marzo 1993

Super Nintendo
Joy Mech Fight Gunpei Yokoi Hideaki Shimizu   21 maggio 1993 Famicom
Yoshi's Safari Gunpei Yokoi   14 luglio 1993

  1994

Super Nintendo
Tetris 2 Gunpei Yokoi Mitsuhiko Takano,

Miyuki Uemura

  21 settembre 1993 Famicom / NES
Metal Combat: Falcon's Revenge

(con Intelligent Systems)

Gunpei Yokoi Yuka Tsujiyoko   dicembre 1993

  1993

Super Nintendo
Wario Land: Super Mario Land 3 Gunpei Yokoi Hiroji Kiyotake,

Takehiko Hosokawa

Ryoji Yoshitomi,

Kozue Ishikawa

  21 gennaio 1994

  13 maggio 1994

Game Boy
Wario's Woods Kenji Miki Kenji Miki Shinobu Amayake,

Soyo Oka

  19 febbraio 1994

  1995

Famicom / NES
Super Metroid Makoto Kano Yoshio Sakamoto Kenji Yamamoto,

Minako Hamano

  19 marzo 1994

  28 luglio 1994

Super Nintendo
Wario's Woods Kenji Miki Kenji Miki Hiroaki Suga,

Tadashi Ikegami

  10 dicembre 1994

  1995

Super Nintendo
Game Boy Gallery (con Tose) Gunpei Yokoi   27 aprile 1995 Game Boy
Mario's Tennis Gunpei Yokoi Masao Yamamoto,

Hitoshi Yamagami

Hitoshi Fukushima,

Morihito Iwamoto

  21 luglio 1995 Virtual Boy
Teleroboxer Gunpei Yokoi Yoshio Sakamoto Katsuya Yamano   21 luglio 1995 Virtual Boy
Mario Clash Gunpei Yokoi Toru Osawa,

Hiroyuki Kimura

Ryoji Yoshitomi   28 settembre 1995 Virtual Boy
Virtual Boy Wario Land Gunpei Yokoi Hiroji Kiyotake,

Hirofumi Matsuoka

Kazumi Totaka   27 novembre 1995 Virtual Boy
Wario Land II Takehiro Izushi Takehiko Hosokawa Kozue Ishikawa   9 marzo 1998

  26 marzo 1998

Game Boy
Wrecking Crew '98 (con Pax Softnica) Takehiro Izushi Hirokazu Tanaka   23 maggio 1998 Super Famicom
Wario Land II Takehiro Izushi Takehiko Hosokawa Kozue Ishikawa   21 ottobre 1998

  25 febbraio 1999

Game Boy Color
Tetris DX Takehiro Izushi   21 ottobre 1998

  1º luglio 1999

Game Boy Color
Famicom Bunko: Hajimari no Mori (con Pax Softnica) Takehiro Izushi   1º luglio 1999 Super Famicom
Trade & Battle: Card Hero (con Intelligent Systems) Takashi Kawaguchi,

Takehiro Izushi

Yoshio Sakamoto Takane Okubo   21 febbraio 2000 Game Boy Color
Wario Land 3 Takehiro Izushi Takehiko Hosokawa Kozue Ishikawa   21 marzo 2000

  14 aprile 2000

Game Boy Color
Balloon Fight GB (con Pax Softnica) Takehiro Izushi Yoshio Sakamoto Hirokazu Tanaka   31 luglio 2000 Game Boy Color
Wario Land 4 Takehiro Izushi Hirofumi Matsuoka Ryoji Yoshitomi   21 agosto 2001

  17 novembre 2001

Game Boy Advance
Metroid Fusion Takehiro Izushi Yoshio Sakamoto,

Takehiko Hosokawa

Minako Hamano,

Akira Fujiwara

  18 novembre 2002

  22 novembre 2002

Game Boy Advance
WarioWare, Inc.: Minigame Mania Takehiro Izushi Hirofumi Matsuoka Ryoji Yoshitomi,

Kyoko Miyamoto

  21 marzo 2003

  23 maggio 2003

Game Boy Advance
WarioWare, Inc.: Mega Party Games

(con Intelligent Systems)

Takehiro Izushi,

Ryoichi Kitanishi

Goro Abe,

Osamu Yamauchi

Masanobu Matsunaga,

Kenichi Nishimaki

  17 ottobre 2003

  3 settembre 2004

GameCube
Metroid: Zero Mission Takehiro Izushi Yoshio Sakamoto Kenji Yamamoto,

Minako Hamano

  9 febbraio 2004

  8 aprile 2004

Game Boy Advance

NoteModifica

  1. ^ IGN: IGNCube's Nintendo "Revolution" FAQ, IGN. URL consultato il 23 marzo 2007.
  2. ^ Geplaatst door Erik Voskuil, Nintendo Ultra Hand (ウルトラ ハンド, 1966), su blog.beforemario.com. URL consultato il 19 aprile 2020.
  3. ^ a b (EN) Iwata Asks: Game & Watch, su Nintendo of Europe GmbH. URL consultato il 19 aprile 2020.
  4. ^ a b c Nintendo R&D1, GameStats. URL consultato il 23 marzo 2007 (archiviato dall'url originale il 7 settembre 2012).
  5. ^ Geplaatst door Erik Voskuil, Nintendo Ultra Machine (ウルトラ マシン, 1967-1974), su blog.beforemario.com. URL consultato il 22 luglio 2020.
  6. ^ Geplaatst door Erik Voskuil, Nintendo Love Tester (ラブテスター, 1969), su blog.beforemario.com. URL consultato il 19 aprile 2020.
  7. ^ Geplaatst door Erik Voskuil, Nintendo Light-beam games Kôsenjû SP and Kôsenjû Custom (光線銃SP, 光線銃 カスタム 1970-1976), su blog.beforemario.com. URL consultato il 22 luglio 2020.
  8. ^ (EN) The Gun Game That Nearly Broke Nintendo, su Kotaku. URL consultato il 19 aprile 2020.
  9. ^ (EN) Iwata Asks: PUNCH-OUT!!, su Nintendo of Europe GmbH. URL consultato il 3 luglio 2020.
  10. ^ Geplaatst door Erik Voskuil, Nintendo EVR Race (EVRレース, 1975), su blog.beforemario.com. URL consultato il 19 aprile 2020.
  11. ^ (EN) Nintendo Life, Feature: The History of the Nintendo Game & Watch, su Nintendo Life, 24 febbraio 2010. URL consultato il 19 aprile 2020.
  12. ^ (EN) Nintendo Life, Feature: The Making of the Nintendo Game Boy, su Nintendo Life, 13 marzo 2010. URL consultato il 19 aprile 2020.
  13. ^ (EN) Developer Profile: Intelligent Systems - IGN. URL consultato il 19 aprile 2020.
  14. ^ (EN) Game Boy Creator Said He Didn't Leave Nintendo Because Of The Virtual Boy, su Kotaku. URL consultato il 19 aprile 2020.
  15. ^ (EN) Third Quarter Financial Results Briefing for Fiscal Year Ending March 2015 - Q & A, su Nintendo Co., Ltd.. URL consultato il 19 aprile 2020.
  16. ^ (EN) Iwata Asks: New Super Mario Bros. Wii, su Nintendo of Europe GmbH. URL consultato il 19 aprile 2020.

BibliografiaModifica

  • David Sheff e Andy Eddy, Game Over, Press Start to Continue, CyberActive Publishing, 1999.
  • Florent Gorges, La storia di Nintendo, 1889-1980: Dalle carte da gioco ai Game & Watch, traduzione di Eleonora Esposito, Multiplayer.it Edizioni, 2012.

Collegamenti esterniModifica