Nishiyodogawa-ku

Nishiyodogawa-ku
Quartiere di Osaka
西淀川区
Nishiyodogawa-ku – Veduta
La sede centrale Ezaki Glico
Localizzazione
StatoGiappone Giappone
RegioneKinki
PrefetturaOsaka
SottoprefetturaNon presente
DistrettoNon presente
MunicipalitàOsaka
Amministrazione
Data di istituzione1 aprile 1925
Territorio
Coordinate34°43′01″N 135°27′23″E / 34.716944°N 135.456389°E34.716944; 135.456389 (Nishiyodogawa-ku)Coordinate: 34°43′01″N 135°27′23″E / 34.716944°N 135.456389°E34.716944; 135.456389 (Nishiyodogawa-ku)
Superficie14,22 km²
Abitanti96 700[1] (2014)
Densità6 800,28 ab./km²
Altre informazioni
Prefisso06
Fuso orarioUTC+9
ISO 3166-2JP-27
Cartografia
Mappa di localizzazione: Giappone
Nishiyodogawa-ku
Nishiyodogawa-ku
Nishiyodogawa-ku – Mappa
Posizione del quartiere Nishiyodogawa-ku a Osaka
Sito istituzionale

Nishiyodogawa-ku (西淀川区?) è uno dei 24 quartieri di Osaka in Giappone. Ha un'area di 14,23 km² e nel 2014 contava una popolazione di 96 700 abitanti. All'interno dell'area si trova la sede centrale della Ezaki Glico, importante azienda giapponese di prodotti dolciari.

Geografia fisicaModifica

Il quartiere si trova in un territorio interamente pianeggiante nella parte nord-occidentale della baia di Osaka, presso la foce del fiume Yodo. Nel suo territorio il fiume Kanzaki confluisce nella foce dello Yodo. Il quartiere è nella zona nord-orientale della città e confina con la municipalità di Amagasaki, che fa parte della prefettura di Hyōgo.

StoriaModifica

Nell'antichità, l'area su cui sorge il quartiere, e in generale tutta la città, era sommersa dal mare. Nel corso dei secoli i vari fiumi della zona vi trasportarono sedimenti che diedero luogo a banchi di sabbia e in seguito a diverse isole ( jima o shima?), spesso soggette a inondazioni. Tuttora vi sono molti circondari di Nishiyodogawa-ku i cui nomi hanno come suffisso shima o jima. Si iniziarono quindi a costruire opere di difesa sempre più massicce e il pericolo sembra oggi scongiurato.[1] Nel 1580, Oda Nobunaga sottomise Settsu no Kuni e fece costruire in questa zona, a quel tempo di importanza strategica, il castello di Owada, del quale oggi rimane una lapide commemorativa presso la scuola elementare di Owada nel quartiere.[2]

Nishiyodogawa-ku fu istituito il 1º aprile 1925. Nei decenni a cavallo del 1900 vi furono costruite strade, ferrovie, ponti e soprattutto moderne industrie che fecero del quartiere una grande zona industriale sempre più inquinata. La municipalità prese quindi drastici provvedimenti e la zona tornò ad essere relativamente salubre.[1]

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

 
Santuario Sumiyoshi nel circondario di Nozato di Nishiyodogawa-ku

Architetture religioseModifica

Nel quartiere vi sono diversi vecchi santuari shintoisti dedicati ai Sumiyoshi, divinità guardiane del mare, costruiti probabilmente per scongiurare le inondazioni.[1]

Aree naturaliModifica

Vi sono vaste aree verdi lungo i fiumi Yodo e Kanzaki, all'interno delle quali passano due lunghe piste ciclabili.[3]

Trasporti e infrastruttureModifica

StradeModifica

Tra le arterie più importanti che attraversano Nishiyodogawa-ku vi sono la Highway 2, la Highway 43, Yodogawa Dori (viale Yodogawa), la Hanshin Expressway per Ikeda e Kobe e la strada costiera lungo la baia.[1] Diversi ponti collegano le rive di Yodo e Kanzaki.

FerrovieModifica

Le linee ferroviarie che servono il quartiere sono:[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f (EN) Nishiyodogawa-ku - Ward overview, su city.osaka.lg.jp. URL consultato il 12 aprile 2019 (archiviato il 5 marzo 2016).
  2. ^ (EN) Owada-jo (Castle) Remains, su city.osaka.lg.jp. URL consultato il 12 aprile 2019.
  3. ^ (EN) Nishiyodogawa-ku - Attractions, su city.osaka.lg.jp. URL consultato il 12 aprile 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN254778899 · NDL (ENJA00640316 · WorldCat Identities (ENviaf-254778899
  Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Giappone