Apri il menu principale
Noah Schnapp

Noah Schnapp (Scarsdale, 3 ottobre 2004) è un attore e doppiatore statunitense.

Indice

BiografiaModifica

Schnapp è nato a Scarsdale, New York, da Mitchell e Karine Schnapp. Ha una sorella gemella di nome Chloe. Schnapp è ebreo, la sua famiglia è di Montréal, Quebec, Canada e ha la cittadinanza canadese. Il desiderio di Schnapp per la recitazione è iniziato quando aveva circa 5 anni dopo aver visto la produzione di Broadway di Annie . Ha interpretato ruoli recitativi in recite scolastiche e in comunità. Quando aveva otto anni, il suo insegnante di recitazione gli suggerì di diventare professionista. I genitori di Schnapp lo hanno iscritto ad un programma di recitazione allo Star Kidz di Westchester con l'allenatore Alyson Isbrandtsen che lo ha presto citato in MKS & D Talent Management per opportunità di carriera.

CarrieraModifica

 
Noah al Comic Con di San Diego nel 2017

Schnapp ha doppiato il personaggio principale, Charlie Brown, nel film The Peanuts nel 2015. Il primo ruolo da attore di Schnapp è stato nel film drammatico storico di Steven Spielberg, Bridge of Spies , insieme a Tom Hanks . Nel 2016 Schnapp è stato scelto come Will Byers nella prima stagione di Stranger Things, la serie televisiva web di fantascienza di Netflix . È stato riferito che secondo il suo contratto, Schnapp ha ricevuto $ 10.000 per episodio nella prima stagione di Stranger Things . Lui e i co-protagonisti Finn Wolfhard, Gaten Matarazzo e Caleb McLaughlin hanno gareggiato l'uno contro l'altro in un episodio del 2017 di Spike Lip Sync Battaglia . È stato promosso a serie regolari per la seconda stagione di Stranger Things , che è stato presentato per la prima volta il 27 ottobre 2017.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

VideografiaModifica

VideogameModifica

  • La Grande Avventura di Snoopy - The Peanuts Movie: Snoopy’s Grand Adventure (2015) (voce di Charlie Brown)

Doppiatori italianiModifica

NoteModifica

  1. ^ Fernando Grostein Andrade, Dagmara Dominczyk e Mark Margolis, Abe, 2018. URL consultato il 22 novembre 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN9259147270626135700001 · LCCN (ENno2016112884