Noi moderati

partito politico italiano

Noi moderati/Lupi - Toti - Brugnaro - UdC, anche nota semplicemente come Noi moderati, è una lista elettorale e alleanza politica di orientamento centrista formatasi l'11 agosto 2022 dall'alleanza tra i partiti Noi con l'Italia, Italia al Centro, Coraggio Italia e Unione di Centro per le elezioni politiche in Italia del 2022, all'interno della coalizione di centro-destra, che risulta vincitrice.[10]

Noi moderati
Noi moderati/Lupi - Toti - Brugnaro - UdC[1]
LeaderMaurizio Lupi
StatoBandiera dell'Italia Italia
AbbreviazioneNM
Fondazione11 agosto 2022 (lista)
IdeologiaCristianesimo liberale[2][3][4][5]
Liberalismo[6]
Atlantismo[7]
CollocazioneCentro[8]/Centro-destra[9]
CoalizioneCentro-destra 2022
Partito europeo
Seggi Camera
6 / 400
Seggi Senato
2 / 200
Seggi Europarlamento
0 / 76
Seggi Consigli regionali
12 / 896
Colori     Blu
Sito webwww.noimoderati.it/

Durante la XIX legislatura ha costituito i gruppi parlamentari Noi moderati (Noi con l'Italia, Coraggio Italia, UdC, Italia al Centro) - MAIE alla Camera e Civici d'Italia - Noi moderati (UdC - Coraggio Italia - Noi con l'Italia - Italia al Centro) - MAIE al Senato.

Nel 2023, al congresso di Noi con l'Italia, Maurizio Lupi e Giovanni Toti lanciano Noi Moderati come partito unitario.[11]

Le elezioni politiche del 2022

modifica

In vista delle elezioni politiche anticipate, il 26 luglio Maurizio Lupi ha lanciato il nuovo simbolo del suo partito Noi con l'Italia, confermando l'adesione alla coalizione di centro-destra[12] come ala moderata e centrista insieme a Coraggio Italia e UdC.[13] Il 2 agosto, a seguito dell'accordo, poi saltato, tra Azione e Partito Democratico, anche Italia al Centro, guidata dal presidente della Liguria Giovanni Toti, che inizialmente non aveva partecipato ai tavoli del centro-destra,[14] aderisce alla coalizione.[15][16]

 
Schema della formazione di Noi Moderati a partire dallo scioglimento del Popolo della Libertà

Il 5 agosto Lupi e Toti hanno presentato il simbolo di Noi con l'Italia-Italia al Centro.[17] Nella stessa giornata anche Luigi Brugnaro e Lorenzo Cesa hanno raggiunto un accordo tra i loro partiti, Coraggio Italia e UdC.[18]

L'11 agosto i quattro leader centristi hanno lanciato la lista unica Noi moderati, nel cui contrassegno sono visibili i simboli di NcI-IaC e di CI-UdC.[19][20]. Il presidente di NcI Maurizio Lupi è stato identificato come capo politico della lista.[21]

Anche l'Italia dei Valori di Ignazio Messina stringe un accordo con Noi con l'Italia appoggiando la lista Noi moderati.

Alle elezioni Noi moderati prende lo 0,91% alla Camera (255.505 voti) e lo 0,89% al Senato (244.363 voti) non riuscendo quindi a superare la soglia di sbarramento del 3% e ad eleggere propri parlamentari nei collegi plurinominali. In quelli uninominali invece la lista riesce a far eleggere 9 parlamentari (7 deputati e 2 senatori).

I 7 deputati (Maurizio Lupi, Alessandro Colucci e Francesco Saverio Romano di Noi con l'Italia, Ilaria Cavo e Pino Bicchielli di Italia al Centro, Lorenzo Cesa dell'UdC e Martina Semenzato di Coraggio Italia), insieme a Franco Tirelli del MAIE e Calogero Pisano, sospeso da FdI il 27 ottobre, formano il gruppo Noi moderati (Noi con l'Italia, Coraggio Italia, UdC, Italia al Centro) - MAIE, di cui Lupi diventa il presidente.

I 2 senatori (Michaela Biancofiore di Coraggio Italia e Antonio De Poli dell'UdC) formano il gruppo Civici d'Italia - Noi moderati (UdC - Coraggio Italia - Noi con l'Italia - Italia al Centro) - MAIE con Mario Alejandro Borghese del MAIE e 3 colleghi di Fratelli d'Italia (Antonio Guidi, Giovanna Petrenga e Giorgio Salvitti), che aderiscono così da poter raggiungere la soglia minima di componenti necessaria per potersi costituire un gruppo autonomo, di cui De Poli diventa presidente.

Nel governo Meloni Noi moderati esprime i sottosegretari esterni Vittorio Sgarbi (Rinascimento) alla Cultura e Giorgio Silli (Italia al Centro) agli Esteri. Il 13 febbraio 2024 Sgarbi si dimette dall'incarico.[22]

Le elezioni regionali e comunali del 2023

modifica

Alle elezioni regionali del febbraio 2023 in Lombardia la lista Noi moderati - Rinascimento Sgarbi si presenta in appoggio al governatore uscente Attilio Fontana [23] con Sgarbi capolista, mentre Coraggio Italia inserisce propri candidati nella lista del presidente.[24] Anche nel Lazio viene presentata la lista Noi moderati - Rinascimento Sgarbi a sostegno di Francesco Rocca, candidato del centro-destra, mentre l’UdC presenta una propria lista con Verde è Popolare.[25] Noi moderati con l’1,17% ottiene un eletto solo in Lombardia, proprio Vittorio Sgarbi.[26]

Il 2 marzo Michela Brambilla si iscrive al gruppo di Noi moderati alla Camera. Dal 29 marzo la senatrice Biancofiore sostituisce De Poli alla presidenza del gruppo.[27]

In vista delle elezioni comunali siciliane del maggio 2023 Francesco Saverio Romano sigla un'intesa con la Democrazia Cristiana di Salvatore Cuffaro presentando il nuovo simbolo “Noi moderati – Democrazia Cristiana” [28] a Catania dove raccoglie il 6,5% eleggendo tre consiglieri mentre nel resto d’Italia Noi moderati presenta liste autonome a Massa (0,10%), Teramo (con Forza Italia, 6,2%), oltre a prendere parte alle vittorie di Claudio Scajola a Imperia e di Stefano Bandecchi a Terni con alcuni candidati inseriti nelle loro liste civiche.

L'uscita di Coraggio Italia e la trasformazione in partito

modifica
 
Logo del partito fondato nel 2023

Il 21 maggio 2023 all’Hotel Marriott di Roma, durante il congresso di Noi con l’Italia e alla presenza di Maurizio Lupi e Giovanni Toti, viene presentato il nuovo simbolo di Noi moderati senza le sigle dei singoli partiti che avevano composto la lista elettorale e viene deciso di dare vita a un comitato che avvii la fase costituente finalizzata alla trasformazione da sigla elettorale a movimento politico.[11][29][30][31]

Il mese seguente alle regionali in Molise la lista di Noi moderati prende il 7,5% con due consiglieri eletti distinguendosi come quarta forza della coalizione.[32]

A giugno, in occasione della prima assemblea nazionale del suo partito, Luigi Brugnaro di Coraggio Italia dichiara conclusa l’esperienza con Noi moderati anche se i gruppi parlamentari continueranno ad esistere.[33]

Il 12 luglio il Comitato Direttivo di Noi con l'Italia ha approvato una modifica allo statuto del partito, che assume la denominazione "Noi Moderati".[34]

Il 17 ottobre seguente Giovanni Toti viene eletto presidente del consiglio nazionale di Noi moderati composto da 150 membri.[35][36]

Il 25 gennaio 2024 viene annunciata la federazione politica tra Noi Moderati e l’Italia dei Valori con il segretario dell’IdV Ignazio Messina che diventa il portavoce del partito.[37]

Il 25 febbraio alle elezioni regionali in Sardegna la lista riconducibile a Noi Moderati, Sardegna al Centro 20Venti, capitanata dal consigliere regionale uscente Antonello Peru, raccoglie il 5,49% con 3 consiglieri eletti nella sconfitta di Paolo Truzzu distinguendosi come quarta forza della coalizione[38].

A inizio marzo Noi Moderati partecipa, come membro osservatore, al congresso del Partito Popolare Europeo a Bucarest in preparazione delle elezioni europee di giugno.[39][40][41] Alle elezioni regionali in Abruzzo del 10 marzo nella vittoria di Marco Marsilio la lista di Noi Moderati con il 2,68% elegge un consigliere.

Dopo aver formato l'intergruppo alla regione Lazio a fine 2023,[42] Noi Moderati e Forza Italia presentano una lista comune alle regionali in Basilicata di fine aprile a sostegno dell’uscente Vito Bardi [43] ma con il 13,01% vengono eletti solo consiglieri di FI. Nello stesso periodo Lorenzo Cesa lascia il gruppo alla Camera per formare una componente dell’UdC con il contributo della Lega.

Per le elezioni europee di giugno Forza Italia e Noi Moderati presentano un unico simbolo con candidati di NM Massimo Dell’Utri (coordinatore siciliano del partito appoggiato anche dalla DC di Salvatore Cuffaro)[44] nella circoscrizione insulare, [45] Giorgio Silli e Maria Chiara Fazio (vice presidente di NM) in quella centrale, Andrea Costa e la giornalista Laura D'Incalci in quella nord-occidentale[46], Riccardo Rosa (coordinatore della provincia di Cosenza) in quella meridionale [47] e Francesco Coppi (coordinatore dell'Emilia-Romagna) in quella nord-orientale.[48] Tuttavia nessuno di questi risulterà eletto.

Alle elezioni regionali in Piemonte invece Noi Moderati presenta una propria lista a sostegno dell’uscente Alberto Cirio [49] ma raccoglie solo lo 0,69%. Alle amministrative invece Noi Moderati corre con Forza Italia in alcune città come a Firenze (4%) mentre riscuote un discreto successo personale ad Ascoli (5,5% e due eletti), Campobasso (8,7% e tre eletti), Potenza (6,7% e un eletto) e Caltanissetta (6,6% e tre eletti); a Rapallo la candidata sindaco di NM Elisabetta Ricci viene eletta al ballottaggio con il sostegno di Forza Italia, Fratelli d’Italia e una lista civica.[50]

Composizione

modifica

Formazioni politiche che hanno aderito alla lista per le elezioni del 2022:

Partito Ideologia principale Leader
Noi con l'Italia (NcI) Cristianesimo liberale Maurizio Lupi
Italia al Centro (IaC)[51] Conservatorismo liberale Giovanni Toti
Coraggio Italia (CI) Liberalismo conservatore Luigi Brugnaro
Unione di Centro (UdC) Cristianesimo democratico Lorenzo Cesa
Rinascimento[52] Tutela del patrimonio artistico e paesaggistico Vittorio Sgarbi
Partito degli Europei e Liberali (PEL)[53][54] Liberalismo Franco Paolo Aquaro
Italia dei Valori (IdV)[55] Legalitarismo Ignazio Messina

Sono altresì inclusi i seguenti movimenti regionali:

Partito Regione Ideologia principale Leader
Autonomia Responsabile Friuli-Venezia Giulia Autonomismo Renzo Tondo
Liguria Popolare Liguria Cristianesimo democratico Andrea Costa
Alleanza di Centro (AdC)[56] Campania Cristianesimo democratico Francesco Pionati
Cantiere Popolare (CP) Sicilia Regionalismo Francesco Saverio Romano
Sardegna 20Venti (S20V)[57] Sardegna Regionalismo Stefano Tunis

Nelle istituzioni

modifica

Camera dei deputati

modifica

Nel gruppo Noi moderati (Noi con l'Italia, Coraggio Italia, UdC, Italia al Centro) - MAIE.[58]

XIX legislatura
6 deputati [59]

Senato della Repubblica

modifica

Nel gruppo Civici d'Italia - Noi moderati (UdC - Coraggio Italia - Noi con l'Italia - Italia al Centro) - MAIE.[60]

XIX legislatura
2 senatori [61]

Governi

modifica

Simbologia

modifica

Risultati elettorali

modifica
Elezione Voti % Seggi Posizione
Politiche 2022 Camera 255 505 0.91%
7 / 400
Maggioranza
Senato 243 409 0.88%
2 / 200
Europee 2024 In Forza Italia
0 / 76
  1. ^ Nome completo della lista elettorale
  2. ^ Noi Moderati al debutto:siamo eredi De Gasperi,andremo oltre 3%, su askanews.it, 24 settembre 2022. URL consultato il 12 giugno 2023.
  3. ^ https://www.quotidiano.net/cronaca/lupi-e-la-partita-al-centro-non-temiamo-alcuno-sbarramento-215658bc
  4. ^ https://www.tempi.it/elezioni-cattaneo-noi-moderati-siamo-i-popolari-e-siamo-gli-unici-ad-esserlo/
  5. ^ https://www.avvenire.it/attualita/pagine/lupi-non-serve-un-partito-ma-dialogo-sui-temi
  6. ^ https://www.ilgiornale.it/news/politica/programma-politico-noi-moderati-2062616.html
  7. ^ Speciale elezioni, l'identikit dei partiti: Noi moderati, su lindipendente.online, 18 settembre 2022. URL consultato il 18 ottobre 2022.
  8. ^ (EN) Valerio Alfonso Bruno, ‘Centre right? What centre right?’ Italy’s right-wing coalition: Forza Italia’s political ‘heritage’ and the mainstreaming of the far right (PDF), in Populism and Far-Right. Trends in Europe, EDUCatt, 2022, p. 167, ISBN 978-88-9335-067-9.
  9. ^ https://europeelects.eu/italy/
  10. ^ Centrodestra, c’è il listone dei centristi: si chiamerà ‘Noi moderati’, su ildenaro.it, 11 agosto 2022. URL consultato il 16 agosto 2022.
  11. ^ a b Noi Moderati a Congresso: "La vera sfida sono le Europee" - Video Tgcom24, 21 maggio 2023. URL consultato il 21 maggio 2023.
  12. ^ "Noi, pilastro del centrodestra". Lupi lancia la campagna elettorale di Noi con l'Italia, su ilgiornale.it, 26 luglio 2022. URL consultato il 16 agosto 2022.
  13. ^ Elezioni 2022, centrodestra: la divisione dei collegi, su adnkronos.com, 27 luglio 2022. URL consultato il 16 agosto 2022.
  14. ^ Toti: "Sono di centrodestra, disponibile a riprendere il dialogo", su genova.repubblica.it, 29 luglio 2022. URL consultato il 16 agosto 2022.
  15. ^ L'accordo Pd-Azione spinge Toti a rimanere nel centrodestra, su genovatoday.it, 2 agosto 2022. URL consultato il 16 agosto 2022.
  16. ^ Toti e il centrodestra, trattative con Fdi. Cavo e Scajola in ballo, su genova.repubblica.it, 3 agosto 2022. URL consultato il 16 agosto 2022.
  17. ^ Centrodestra, Lupi e Toti oggi presentano il loro simbolo. Coalizione al gran completo, su Secolo d'Italia, 5 agosto 2022. URL consultato il 5 agosto 2022.
  18. ^ Elezioni 2022, ecco simbolo Udc-Coraggio Italia: nome 'Brugnaro' e scudocrociato per lista unica, su adnkronos.com, 5 agosto 2022. URL consultato il 5 agosto 2022.
  19. ^ Elezioni, nasce 'Noi moderati': la lista unica centristi centrodestra, su tg24.sky.it, 11 agosto 2022. URL consultato il 16 agosto 2022.
  20. ^ Elezioni: ecco Noi moderati, la lista con Udc, Coraggio Italia, i movimenti di Lupi e Toti, su quotidiano.net, 11 agosto 2022.
  21. ^ Elezioni, il simbolo di Noi moderati affisso al Viminale, il capo è Lupi, su ildenaro.it, 12 agosto 2022. URL consultato il 16 agosto 2022.
  22. ^ D.P.R 13/02/2024, su quirinale.it.
  23. ^ I partiti hanno ufficializzato i loro candidati in Lombardia e Lazio, su Pagella Politica. URL consultato il 10 gennaio 2023.
  24. ^ Claudio Bozza, Brugnaro: «In Lombardia Coraggio Italia sta con Fontana. Moratti? Va a sinistra», su Corriere della Sera, 30 dicembre 2022. URL consultato il 12 gennaio 2023.
  25. ^ giornale, Elezioni regionali del Lazio/ «Rinascimento», insieme a «Noi Moderati», sosterrà il candidato del centrodestra Francesco Rocca., su politicamentecorretto.com, 29 dicembre 2022. URL consultato il 10 gennaio 2023.
  26. ^ La nuova giunta Fontana: tutti i nomi degli assessori, su amp.milanotoday.it. URL consultato il 10 marzo 2023.
  27. ^ Michaela Biancofiore nuovo capogruppo di Noi Moderati: “Porterò valori più liberali”
  28. ^ Amministrative in Sicilia, la contesa dei candidati tra nuova Dc e Mpa
  29. ^ Meloni a Lupi nel I Congresso di Noi Moderati: unità e concretezza le cifre del nostro governo, su Secolo d'Italia, 21 maggio 2023. URL consultato il 21 maggio 2023.
  30. ^ Azzurra Caldi, CENTRODESTRA: LUPI RIELETTO PRESIDENTE NCL, "NOI MODERATI DIVENTERA' PARTITO", su Abruzzo Web, 21 maggio 2023. URL consultato il 21 maggio 2023.
  31. ^ Anche Italia al Centro entra in Noi Moderati, su rovigo.news, 11 settembre 2023. URL consultato il 27 febbraio 2024.
  32. ^ Speciale Elezioni Regionali 2023: tutti i risultati Molise - La Repubblica, su elezioni.repubblica.it. URL consultato il 28 giugno 2023.
  33. ^ di Alda Vanzan, Brugnaro "molla" Lupi: «L'esperienza è finita, ora allarghiamo la rete», su www.ilgazzettino.it, 11 giugno 2023. URL consultato il 4 ottobre 2023.
  34. ^ Deliberazione 6 settembre 2023, n. 43/VAR (PDF), su parlamento.it, 6 settembre 2023. URL consultato il 27 febbraio 2024.
  35. ^ Noi Moderati, Toti eletto presidente del Consiglio Nazionale: "Nostro contributo serio" - Italia - Ansa.it, su Agenzia ANSA, 17 ottobre 2023. URL consultato il 18 ottobre 2023.
  36. ^ Redazione Agenda Politica, NOI MODERATI: A ROMA NASCE IL CONSIGLIO NAZIONALE, NE FANNO PARTE 150 MEMBRI, su Agenda Politica - I fatti, i commenti, i retroscena della Vita Politica., 18 ottobre 2023. URL consultato il 18 ottobre 2023.
  37. ^ AGI-Agenzia Italia, Idv aderisce a Noi Moderati, 'insieme anche dopo le elezioni europee', su www.agi.it, 25 gennaio 2024. URL consultato il 3 febbraio 2024.
  38. ^ https://www.sardegnalive.net/news/politica/500557/da-0-a-40mila-sardegna-al-centro-20venti-protagonista-intervista-ad-antonello-peru
  39. ^ Lupi vede Weber, "pronti per le europee, nostra storia nel Ppe" - Notizie, su ANSA.it, 30 gennaio 2024. URL consultato il 7 marzo 2024.
  40. ^ https://noimoderati.it/incontro-con-il-presidente-manfred-weber-per-confermare-il-nostro-pieno-impegno-per-il-ppe/
  41. ^ https://noimoderati.it/moderati-pilastro-europa/
  42. ^ Radio Radicale, Presentazione dell'Intergruppo Consiliare Noi Moderati - Forza Italia al Consiglio Regionale del Lazio, su Radio Radicale, 27 dicembre 2023. URL consultato il 25 marzo 2024.
  43. ^ Redazione, Regionali Basilicata, lista comune Forza Italia e Noi moderati insieme, su Ufficio Stampa Basilicata, 22 marzo 2024. URL consultato il 25 marzo 2024.
  44. ^ Dopo l'arresto di Toti l'annuncio di Cuffaro: alle Europee sosterrà il partito del governatore della Liguria. E farà votare per Dell'Utri, su Il Fatto Quotidiano, 8 maggio 2024. URL consultato il 9 maggio 2024.
  45. ^ Redazione di Rainews, Forza Italia e Noi Moderati insieme per le Europee, Tajani: "Possiamo superare il 10%", su RaiNews, 9 aprile 2024. URL consultato il 9 aprile 2024.
  46. ^ Tutti i candidati italiani alle elezioni europee del 2024, su eunews.it, 2 maggio 2024. URL consultato il 2 maggio 2024.
  47. ^ Il coordinatore provinciale cosentino di Noi Moderati Riccardo Rosa nelle liste di Fi alle Europee: «Mi candido per una battaglia di dignità politica», su Lacnews24.it, 8 maggio 2024. URL consultato il 9 maggio 2024.
  48. ^ Redazione, Noi Moderati per le europee scommette su Francesco Coppi, su Rovigo.News, 2 maggio 2024. URL consultato il 7 maggio 2024.
  49. ^ Regionali 2024, Lega e Noi Moderati con Cirio: tutti i candidati per Palazzo Lascaris, su Torino Oggi, 10 maggio 2024. URL consultato l'11 maggio 2024.
  50. ^ Ballottaggio a Rapallo: vince Ricci con il 52,61%. Capurro si ferma al 47,39%, su GenovaToday. URL consultato il 3 luglio 2024.
  51. ^ Federazione tra Cambiamo! e IDeA.
  52. ^ Si presenta autonomamente nella circoscrizione Valle d'Aosta per la Camera dei deputati.
  53. ^ Centro, Partito Liberali europei: siamo interessati a progetto Toti Patamia: domani partecipiamo alla prima convention di Italia al Centro - Conquiste del Lavoro, su www.conquistedellavoro.it. URL consultato il 25 agosto 2022.
  54. ^ Redazione, CS - ELEZIONI: FRANCESCO PATAMIA (NOI MODERATI), “ORGOGLIOSO DI ESSERE CANDIDATO ALLA CAMERA”, su Agenparl, 23 agosto 2022. URL consultato il 25 agosto 2022.
  55. ^ Italia dei Valori sostiene Noi Moderati (centrodestra), accordo tra Messina e Lupi, su telemontekronio.it, 22 settembre 2022. URL consultato il 9 gennaio 2023.
  56. ^ Comitato Direttivo, su Noi con l'Italia. URL consultato il 20 dicembre 2021 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2022).
  57. ^ Tunis capolista Camera in Sardegna per Noi Moderati | ANSA.it, su www.ansa.it. URL consultato il 2 ottobre 2022.
  58. ^ Composizione del gruppo NOI MODERATI (NOI CON L'ITALIA, CORAGGIO ITALIA, UDC, ITALIA AL CENTRO)-MAIE, su camera.it. URL consultato il 28 ottobre 2022.
  59. ^ Del gruppo fanno parte anche Calogero Pisano, Franco Tirelli e Michela Vittoria Brambilla.
  60. ^ Gruppo Civici d'Italia - Noi Moderati (UDC - Coraggio Italia - Noi con l'Italia - Italia al Centro) - MAIE, su senato.it. URL consultato il 28 ottobre 2022.
  61. ^ Del gruppo fanno parte anche Giorgio Salvitti, Mario Alejandro Borghese, Antonio Guidi, Giovanna Petrenga.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica