Apri il menu principale

Nosadello

frazione del comune italiano di Pandino
Nosadello
frazione
Nosadello – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Cremona-Stemma.png Cremona
ComunePandino-Stemma.png Pandino
Territorio
Coordinate45°24′09.65″N 9°31′49.69″E / 45.40268°N 9.53047°E45.40268; 9.53047 (Nosadello)Coordinate: 45°24′09.65″N 9°31′49.69″E / 45.40268°N 9.53047°E45.40268; 9.53047 (Nosadello)
Altitudine85 m s.l.m.
Abitanti1 212[1] (31/12/2012)
Altre informazioni
Cod. postale26025
Prefisso(+39) 0373
Fuso orarioUTC+1
TargaCR
PatronoSan Pantaleone
Giorno festivo27 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Nosadello
Nosadello

Nosadello è una frazione del comune italiano di Pandino.

StoriaModifica

La località è un borgo agricolo di antica origine, da sempre legato al Contado di Lodi.

In età napoleonica (1809-16) Nosadello fu frazione di Pandino, recuperando l'autonomia con la costituzione del regno Lombardo-Veneto.

All'Unità d'Italia (1861) il paese contava 249 abitanti. Nel 1868 Nosadello fu aggregata a Pandino[2].

Negli ultimi decenni Nosadello è stata toccata da fenomeni di espansione edilizia e demografica, favorita dalla posizione del centro abitato, lungo la strada provinciale che da Pandino conduce a Spino d'Adda (l'antica "Via Pandina").

NoteModifica

  1. ^ Pandino in Cifre | Comune di Pandino, su comune.pandino.cr.it. URL consultato il 15 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2013).
  2. ^ Regio Decreto 14 giugno 1868, n. 4454

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia