Apri il menu principale

Notiziario di Corte Notiziario di Città

libro edito nel 1789
Notiziario di Corte Notiziario di Città
Liani Ferdinand IV of Naples.jpg
Francesco Liani, Ferdinando IV di Napoli
Autoreignoto
1ª ed. originale1789
Generesaggio
Sottogenerealmanacco
Lingua originaleitaliano
AmbientazioneRegno di Napoli

Il Notiziario di Corte Notiziario di Città del Regno di Napoli è un vademecum tascabile, di cm 15x7,5, che contiene notizie utili sulla complessa e articolata organizzazione, politica ed amministratica del Regno, nell'anno 1789 e sui rapporti con altri Stati.

Descrizione del NotiziarioModifica

Ricoperto di pelle marrone chiara, con impressioni in oro, sul piatto superiore e su quello inferiore porta lo stemma dei Borboni. Composto di 240 pagine, numerate da 7 a 240, è dotato di un frontespizio dove è rappresentata, di profilo e dentro una cornice ovale, la coppia regnante – Ferdinando IV di Napoli e Maria Carolina d'Asburgo-Lorena – con lo stemma borbonico. Sulla pagina a fronte, una incisione a tutta pagina – con il dio Nettuno, il Vesuvio e una sirena che sostiene un ovale col titolo Notiziario di Corte – introduce la prima parte di questo vademecum, almanacco dell'anno 1789. La datazione Anno 1789 si trova nella pagina seguente, ma è priva di luogo di stampa e di stampatore. Questo almanacco è stato pubblicato dal 1788 al 1790.

La seconda parte è introdotta da una incisione simile, a tutta pagina, con la scritta Notiziario di Città. Questo vademecum rappresenta anche una curiosa somma di conoscenze, di vario genere, tipiche dell’epoca in cui fu pubblicato. Per averne una idea, basta questo passo, a p. 31: "Può considerarsi la terra come una sfera perfetta, senza un errore manifesto" Non sempre è chiaro il significato dei vari uffici, in cui era ripartita la gestione politica e amministrativa del Regno di Napoli e di certi termini arcaici sfugge il significato.

Una precedente pubblicazioneModifica

Un vademecum, intitolato Il Regno di Napoli, scritto da Enrico Baccio e in un secondo tempo ampliato da Cesare d'Engenio, era stato stampato nel 1620.[1] Il contenuto era molto diverso. Nel libro Il Regno di Napoli c'era la Numeratione de i fuochi[2], et anime della Fedelissima Città di Napoli, i Monasterij di Monachi, Monache, Preti Regolari, Conservatorij, Hospedali, Carceri, Fortezze, Infanterie.[3] Questi elenchi erano privi di nomi e di cognomi e si dava solo il numero delle persone di riferimento. Seguivano gli elenchi delle Chiese parrocchiali e delle Famiglie Nobili. Il resto del vademecum era occupato da una descrizione di ogni Provincia del Reno di Napoli, preceduta da una antiporta incisa, con lo stemma della Provincia. Al termine, un indice dei Re di Napoli e il capitolo De i sette Officii del Regno con gli offiziali preposti, e un elenco dei Signori titolati, cioè dei nobili del Regno di Napoli.

Struttura del NotiziarioModifica

Si riportano qui i titoli delle parti in cui il Notiziario è ripartito.

Notiziario di CorteModifica

Descrizione delle Sicilie,[4] p. 7
Serie cronologica de' sovrani d’Europa, p.11
Notizie cronologiche,[5] p. 25
Notizie astronomiche,[6] p. 26
Notizie meteorologiche,[7] p. 29
Notizie di misure,[8] – Notizie di pesi,[9] p. 30
Spiegazione dei segni del Calendario,[10] – Li pianeti, p. 32
Maniere differenti di contare i giorni e Calendario 1789,[11] p. 34
Nota dei giorni, ove dovrà esporsi il SS. Sacramento, p. 60
Anniversarj di questa Real Corte,[12] p. 64
Ragguaglio de' Stati, Regni, e Repubbliche d'Europa colle nascite de' rispettivi Principi e Principesse,[13] p. 66

Stato della Corte di Sua Maestà[14]Modifica

Gentiluomini di Camera di esercizio, p. 103
Gentiluomini di Camera di entrata, p. 104
Cavallerizzi di Campo di S. M., p. 105

Casa della Regina:
Dame di Corte – Appartamento di S. A. R. il Principe Ereditario, p. 106
Appartamento delle AA. LL. le Principesse, e Principi Reali, p. 107

Medici, e Chirurgi – Capi subalterni di Casa Reale – Real Cappella – Stamperia Reale – Real Fabbrica della Porcellana,[15] p. 107-108
Real Biblioteca – Musei Reali – Storiografo del Re – Teologi di Corte – Poeta di Corte[16] – Pittori di Camera[17] – Disegnatori Regj – Regj Incisori provisionati,[18] p. 109
Intendenti[19] delle Ville e Siti Reali[20] – Giunta de' Capi Principali della Casa Reale – Giunta de' Capi subalterni della Casa Reale – Reale Officina della Scrivania di Razione[21] – Reale Officina della Ruota[22] de' Conti – Cavalieri del Real Ordine di S. Gennaro, p. 110
Cavalieri del Sacro Militar Ordine Costantiniano, p. 111
Ministri di S. M. presso Corti Estere,[23] p. 115
Ministri, ed Agenti Esteri presso il Re N. S.,[24] p. 116
Regj Consoli – Consoli delle Nazioni Estere residenti in Napoli, p. 117-118
Consiglio di Stato,[25] – Segretarj di Stato[26] – Giorni di Udienza delle Segreterie di Stato – Giorni del Consiglio di Stato, p. 119
Supremo Consiglio di Azienda coll'intervento de' tre Segretari di Stato – Suprema Giunta degli Abusi, p. 120
Arrivo e partenza di tutte le lettere, Corrieri, e Procacci[27] per il Regno e fuori Regno,[28] p. 121

Notiziario di Città[29]Modifica

Officj del Regno[30] – Eletti ed officiali, p. 125
Tribunale della Fortificazione, Acqua, e Mattonata[31] – Tribunale contro a quello del S. Officio,[32] p. 126
Tribunale della General Salute,[33] p. 127
Guardiani del Porto – Corte del Regio Giustiziero[34] – Officio del Regio Portolano,[35] – Piazza del Popolo – Capitani d'Ottine, p. 128-129
Deputazione per la fabbrica di nuove Monete, p. 130
Deputazione per il concorso d’esame de' nuovi Tavolarj[36] del S. R.[egio] C., p. 131
Deputazione delle 21 23 ad oncia sulla regia Dogana – Deputazione delle Gabelle de' carlini[37] 4, delli 9 a botte di vino e secondo carlino a tomolo[38] d’orzo ed avena, p. 132
Deputazione delle imposizioni di grana 21 Ridotte a gr. 16, meno un terzo a botte di vino, e di un grano a peso di calce – Deputazioni de' Sali – Deputazione per il bassamento dell'interesse sulli Pegni ne' Banchi, p. 133-134
Deputazione delle gr. 6 ad oncia – Deputazione del Tesoro di S. Gennaro – Consolato dell'Arte della Lana – Consolato dell'Arte della Seta – Delegazione de' Cambj – Reale Borsa di Cambj, e Commercio, p. 135-136
Scadenze delle Cambiali tratte da Napoli sopra le Piazze straniere, e quelle del Regno, p. 137
Officio del Regio Protomedicato del Regno,[39] p. 138
Pubblico Generale Archivio – Grande Archivio della R. Camera della Sommaria, o Zecca – Delegati de' Banchi,[40] p. 139
Banco di S. Eligio – Banco della Pietà – Banco del Popolo, p. 140
Banco de' Poveri – Banco del SS. Salvatore – Banco dello Spirito Santo, p. 141
Reale Albergo per li Pellegrini – Giunta del Real Albergo de' Poveri – Casa de' Poveri di S. Gennaro – Ospedale degl'Incurabili – Ospedale di S. Giacomo – Altri Ospedali – Confraternita di S.M. di Loreto, p. 142-143
Conservatorio di S. Onofrio – Conservatorio della Pietà de' Torchini – Monte della Misericodia – Monte de' Poveri Vergognosi, p. 144
Monte della Redenzione de' Cattivi – Monte de' sussidj del Ceto de' Giuristi – Monti di Famiglie co' loro Razionali[41] – Monte di S. Giuseppe dell'Opera vestir i nudi – Monte del SS. Sagramento – Congregazione di S. Ivone – Real Ritiro della Concezione – Real Accademia Ercolanense, p. 145-146
Real Accademia delle Scienze e B[elle] L[ettere] – Giunta di Economia della medesima – Accademia del Disegno a S. Carlo alle Mortelle, p. 147
Arazzeria – Biblioteche – Musei Reali – Musei particolari – Gabinetti di Macchine Fisiche ed Astronomiche – Meridiane esistenti in Napoli, p. 148
Università de' Regi Studj – Regj Professori della stessa Università destinati a far lezioni nell'Ospedale degl'Incurabili – Regie Scuole nella Capitale, p. 150-151
Scuole interne del SS. Salvatore – Scuole Normali e Nautiche, p. 154-155
Regie Scuole nelle Provincie, p. 157
Università eretta da S. M. Cattolica in Altamura, p. 161
Reali Convitti nelle Provincie – Delegati, ed Attitanti, p. 163
Religioni con i rispettivi Delegati, ed Attitanti,[42][43] p. 164
Delegati degli Arredamenti,[44] co' loro Computanti[45] ed Attitanti,[46] p. 165
– Giunta Costitutiva di Guerra e di Marina, p. 168
Magistrato del Commercio – Tribunale dell'Ammiragliato, e Consolato di Mare e Terra, p. 169

Stato MilitareModifica

Di questo a suo tempo si darà distinto Notiziario.[47]

Stato PoliticoModifica

Camera Reale di S. Chiara – S. R[egio] C. di S. Chiara, p. 170-171
Regia Camera della Sommaria,[48] p. 173
Regia Dogana di Foggia, p. 175
Gran Corte della Vicaria[49] – Vicaria Criminale, p. 176
Vicarìa Civile – Giudici de' Quartieri colli rispettivi Deputati, p. 177
Commesse[50] Generali delle Arti, e Mestieri co' loro Attitanti, p. 179
Tavolarj del S. R[egio] C. – Mastrodatti[51] del S. R. C. – Mastrodatti della Regia Camera – Delegato della Real Giurisdizione – Curia del Regio Cappellano – Tribunale misto, p. 181-182
Soprintendenza della Crociata – Giunta di Sicilia – Giunta di Stato – Regio Officio del Corriere Maggiore, p. 183
Deputazione de' Spettacoli, e Teatri – Giunta per le imposte surrogate all'abolito diritto proibitivo del Tabacco – Deputazione del Monte Frumentario, p. 184

Monti Frumentarj del Regno:
Provincia di Contado del Molise, p. 184
Provincia di Capitanata – Provincia di Teramo – Provincia di Chieti, p. 186
Provincia di Terra di Lavoro – Provincia di Cosenza, p. 187
Provincia di Catanzaro – Provincia di Salerno – Provincia di Montefalco, p. 188
Provincia dell'Aquila, p. 189
Provincia di Matera, p. 190
Provincia di Bari – Provincia di Lecce, p. 191

Giunta de' Veleni, p. 191
Tribunale del Paglivo[52] – Giunta di corrispondenza colla Cassa sacra di Calabria – Giunta degli Allodiali di S. M.,[53] p. 192
Giunta della Posta – Giunta dei Siti Reali, coll’incarico del Regio Baraccone,[54] e degli Affari delle Strade del Regno – Giunta delle Strade da Napoli a Castellammare, e dallo Sperone ad Otranto – Giunta del Lotto, p. 193
Sopraintendenza Generale dell'Azienda Reale, e delle R. Dogane del Regno – Camera abbreviata per l'economia della Real Azienda di Educazione – Giunta per le dipendenze della passata amministrazione dei Regj Forni, p. 194
Officio del Regio Montiero Maggiore – Intendenza, e Giunta di Caserta – Deputazione Costantiniana – Delegazione delle Bonificazioni di Baja, e luoghi adjacenti – Giunta del Ristoro di Messina, p. 195-196

ProvincieModifica

Udienze, Governi, e Giudicati Regj:

Provincia di Terra di Lavoro, o sia Campagna, p. 196
Provincia di Salerno, o sia Principato Città, o Picentini, p. 197
Provincia di Montefusco, o Principato Ultra, o Irpini, p. 197
Provincia di Lucera, o sia Capitanata, o de’ Freotani, p. 198
Provincia di Matera, o sia Basilicata, o Lucania, p. 198
Provincia di Trani, o sia Terra di Bari, o Peucezia, p. 198
Provincia di Lecce, o sia Terra d’Otranto, o Japigia, p. 198
Provincia di Chieti, o sia Abruzzo Città, p. 200
Provincia di Teramo, p. 201
Provincia dell'Aquila, o sia Abruzzo Ultra, o Vestini, p. 202
Provincia di Cosenza, o sia Calabria Città, o Bruzj, p. 202
Provincia di Catanzaro, o sia Calabria Ultra, o Magna Grecia, p. 203

Regj Consolati del Regno – Regj Precettori, e Tesorieri delle Provincie del Regno, p. 204

Stato EcclesiasticoModifica

Cardinali,[55] p. 204
Arcivescovi, e Vescovi del Regno col distintivo ragguaglio della popolazione delle loro Diocesi, p. 205
Altri Ordinarj del Regno – Arcivescovi, e Vescovi di Sicilia, p. 212-213
Vicarj Generali residenti nel Regno di alcune Chiese Cattedrali dello Stato Pontificio – Arcivescovato – Chiesa Cattedrale, p. 214
Parrocchie Regie – Parrocchie co' loro rispettivi Parrochi – Ministri ed Uffiziali maggiori della Curia Arcivescovile, p. 215-216
Luoghi Pii della Capitale,[56] p. 217
Badie del Regno, p. 124
Commende del Sagro Militare Ordine Gerosolimitano site nel Priorato di Capua – Commende del Priorato di Barletta – Commende del Sacro Militare Ordine Costantiniano in Regno – Nel Regno di Sicilia – Commende de' Donatori in Regno – Nel Regno di Sicilia, p. 229-230

Nota delle Fiere del Regno
Mappa della Popolazione della Sicilia Citeriore

Aggiunzione alla pag. 128: Tribunale della visione, e revisione de' conti della Città, p. 240

NoteModifica

  1. ^ Enrico Baccio, Il Regno di Napoli diviso in dodici prouince, nel quale brevemente si descriue la città di Napoli, con le cose più principali, provincie, città, e terre più illustri... Raccolta da Henrico Bacco Alemanno. Corretta, & ampliata dal sig. Cesare d'Engenio, Napoli, per Lazaro Scoriggio. Ad istanza di Pietro Antonio Sofia, 1620, SBN IT\ICCU\TO0E\111226. pagine: [16], 235, [5], formato 16°.
  2. ^ Fuochi= focolari, nuclei familiari.
  3. ^ Infanteria= truppe a piedi, e Galere.
  4. ^ Elementi di storia e di geografia del Regno.
  5. ^ Partono da Adamo e arrivano a Vespasiano e a Tito. Da Adamo al Diluvio si contano solo 1646 anni.
  6. ^ Misure di anni e di mesi, equinozi o e solstizio, misure e tempi periodici dei pianeti.
  7. ^ Segnalato il giorno in cui l'anno precedente si è registrato il massimo caldo e il massimo freddo.
  8. ^ Canna, oncia, palmi, passo, ecc.
  9. ^ Palmo cubico.
  10. ^ Segni astrologici.
  11. ^ Cenni di storia della cronologia.
  12. ^ Nascite e onomastici dei sovrani e degli infanti.
  13. ^ Con nomi e date di nascita di regnanti e dei loro familiari, dei principi d'Alemagna e dei loro familiari, del granduca di Toscana e dei suoi familiari. Per Roma è indicato solo il papa Pio VI. Compresa la Turchia, la Repubblica di Venezia di cui è registrato solo il doge Paolo Renier, e i principi di Waldeck e di Worms. Non ci sono gli USA.
  14. ^ Questa sezione contiene nomi e cognomi di tutti i dignitari che fanno parte della Corte del Regno di Napoli.
  15. ^ Porcellana di Capodimonte.
  16. ^ Don Luigi Serio.
  17. ^ Filippo Hakert è primo pittore di Paesi, Marine e cacce.
  18. ^ Provisionati = stipendiati.
  19. ^ Intendente = funzionario amministrativo.
  20. ^ Capodimonte, Caserta, Portici, ecc.
  21. ^ Razione = calcolo, conto.
  22. ^ Ruota = nel senso di avvicendamento.
  23. ^ Ambasciatori, inviati straordinari. ecc.
  24. ^ Per la Francia il barone di Talleyrand, per l'Inghilterra il cavaliere Hamilton.
  25. ^ Il governo del Regno.
  26. ^ I ministri nel 1789 erano: Domenico Caracciolo, Carlo Damarco e John Acton.
  27. ^ Procaccio = corriere.
  28. ^ La domenica arrivava la posta da Roma, dalla Romagna e dalla Germania e partiva la posta per il Cilento.
  29. ^ Questa seconda sezione contiene nomi e cognomi dei funzionari dello Stato che presiedono alle diramazioni locali dell’amministrazione del Regno.
  30. ^ Sette titoli, ormai divenuti onorifici, ma che una volta rappresentavano cariche effettive.
  31. ^ Mattonata = fabbricazione dei mattoni.
  32. ^ Il Tribunale dell’Inquisizione era stata abolito nel Regno nel 1746.
  33. ^ Ogni nave straniera, quando approdava, doveva pagare dei diritti. Il Tribunale della Salute aveva giurisdizione sulle navi in quarantena.
  34. ^ Guistiziero = esecutore della giustizia.
  35. ^ Portolano = addetto al traffico portuale.
  36. ^ Tavola = unità di misura di superficie. Tavolario = giudice preposto al controllo di documenti che attestano la proprietà di beni immobili. L'iscrizione di un bene immobile nei registri fondiari è detta intavolazione.
  37. ^ Carlino = moneta siciliana, il cui nome deriva da Carlo I d'Angiò.
  38. ^ Tomolo = unità di misura di capacità per gli aridi.
  39. ^ Il medico del Re, o Protometico, vigilava su medici, chirurgi, speziali, barbieri e levatrici
  40. ^ Banchi = banchi di pegno.
  41. ^ Razionali = conteggi.
  42. ^ Attitante = funzionario.
  43. ^ Riguarda i vari ordini religiosi.
  44. ^ Arredamento = fornitura di generi di vario tipo.
  45. ^ Computante = computista.
  46. ^ Riguardavano varie mercanzie, come sali, sete, olio e sapone, carne, ferro, farina, vino, uova, capretti, acquavite, amido, cipria, carte da gioco, oro e argento, ecc.
  47. ^ Nulla dice, oltre a questa breve nota.
  48. ^ Sommaria = processo penale rapido.
  49. ^ Vicarìa = Tribunale supremo. A Palermo, il carcere dell'Ucciardone era chiamato Vicarìa.
  50. ^ Commesse = commissioni.
  51. ^ Mastrodatto = figura tipica del Regno di Napoli, era un funzionario addetto alla redazione scritta e alla custodia di atti e talvolta aveva funzione di supplente del giudice.
  52. ^ Riferito forse alla paglia.
  53. ^ Allodiale = libero da vincoli feudatari o da benefici.
  54. ^ Baraccone = ricovero di fortuna, probabilmente si riferisce ad uno strumento usato durante i viaggi.
  55. ^ Sono divisi in tre ordini: Vescovi, Preti, Diaconi. Sono presenti cardinali creati da Benedetto XIV, da Clemente XIII, da Clemente XIV e da Pio VI.
  56. ^ Con elenco delle chiese di Napoli.

BibliografiaModifica