Apri il menu principale
Novella 2000
StatoItalia Italia
Linguaitaliano
Periodicitàsettimanale
Generegossip, spettacolo, intrattenimento
Formatomagazine
Fondazione25 giugno 1919
SedeMilano
EditoreVisibilia Magazine SRL
Diffusione cartacea50 640 (settembre 2015)
DirettoreRoberto Alessi
ISSN1120-4443 (WC · ACNP)
Sito webwww.novella2000.it
 

Novella 2000 è un settimanale italiano. Nato come Novella nel 1919, ha assunto l'attuale testata nel 1967.

StoriaModifica

Il periodico viene fondato nel 1919 come rivista letteraria da quattro amici (Mario Mariani, Gino Rocca, Eugenio Gandolfi e Tomaso Monicelli) che si erano conosciuti al fronte nella quarta armata dell'esercito italiano[1]. Diretto da Mariani, per i primi tre anni è pubblicato dalla casa editrice «Italia» di Milano. I primi tre numeri dell'Anno I sono mensili, dal numero 4 (data di copertina 10 settembre 1919) Novella diventa quindicinale. Durante questo periodo la rivista pubblica autori come Salvator Gotta, Guido da Verona, Marino Moretti, Luigi Pirandello, Arnaldo Fraccaroli, Olindo Malagodi, Blasco Ibanez, Lucio D'Ambra, Rudyard Kipling e George Bernard Shaw[2].

Nel 1921 viene acquistato da Arnoldo Mondadori[3] (il primo numero con il nuovo editore è il numero 7 dell'anno terzo, con data di copertina 11 aprile 1921) che, a sua volta, nel 1927 lo cede alla Rizzoli. Dopo il passaggio alla Rizzoli, Guido Cantini, il direttore, rivoluziona il piano editoriale: Pirandello e Marino Moretti cedono il passo ai romanzi sentimentali e passionali di Mura, Milly Dandolo e di Luciana Peverelli. La scelta è quella di orientare decisamente la rivista verso un pubblico femminile. La nuova formula incontra uno straordinario successo: la tiratura balza da 7.000 a 100.000 copie. «Novella» si contraddistingue anche per un particolare: la rivista, per marcare la nuova veste, viene stampata in inchiostro viola[4].

Nel 1933 il romanzo sentimentale La signora di tutti di Salvator Gotta, viene pubblicato a puntate sulla rivista. È un grande successo: la tiratura passa da 180.000 copie a 250.000 alla settimana[1]. L'editore decide di sfruttare il successo del romanzo per fare un film. Nasce la casa di produzione cinematografica «Novella Film», che realizza alcune pellicole, fra cui - nel 1934 - il film omonimo, diretto da Max Ophüls, con una debuttante Isa Miranda. Nel 1932 viene affiancata alla rivista una collana editoriale di romanzi rosa. I volumi escono come supplemento mensile. Fino al 1942 vengono stampati circa settanta titoli. L'autrice più presente nella collana è Luciana Peverelli[5].

Nei primi anni quaranta il settimanale supera la tiratura di 400.000 copie[6]. Nel 1945, dopo la fine della Seconda guerra mondiale, l'editore Rizzoli affida la direzione della rivista allo scrittore Giorgio Scerbanenco, che la mantiene per circa vent'anni. Durante gli anni sessanta «Novella» subisce un calo di interesse da parte del pubblico. Nel 1967, per una felice intuizione di Enzo Biagi, direttore editoriale dei periodici Rizzoli[7], la testata prende il nome di «Novella 2000» e diventa il primo giornale italiano di cronaca rosa. Il settimanale, che era fermo a 50.000 copie, riprende vigore fino a raggiungere le 700.000 copie di tiratura nei primi anni settanta, durante la direzione di Antonio Terzi[8].

Nell'agosto 2013 la rivista viene rilevata da PRS Editore, che la tiene per circa un anno. Il direttore è Roberto Alessi. Alla rivista era affiancata Radio Novella 2000 (in onda dal 1º dicembre 2014), che andò a sostituire in buona parte di Piemonte e Lombardia la nota Radio Cuore. Dal dicembre 2014 Novella 2000 fa capo al gruppo editoriale Visibilia di Daniela Santanchè. Alessi mantiene la direzione.

DirettoriModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Orio Caldiron, Matilde Hochkofler, Isa Miranda, Gremese Editore, 1978, pag. 43.
  2. ^ Enzo Magrì, Un italiano vero: Pitigrilli, Baldini&Castoldi, Milano 1999, pag. 49.
  3. ^ Enzo Magrì, op.cit, pag. 88.
  4. ^ Oreste Del Buono, Amici. Amici degli amici. Maestri..., Baldini&Castoldi, Milano 1994, pp. 171-205.
  5. ^ "I romanzi di Novella", in G. C. Ferretti, G. Iannuzzi, Storie di uomini e libri, minimum fax, Roma 2014 (versione digitalizzata).
  6. ^ La stampa nella R.S.I., su digilander.libero.it. URL consultato il 20/08/2015.
  7. ^ Novella 2000 compie 40 anni, su corriere.it. URL consultato il 14 giugno 2018.
  8. ^ Giovanni Terzi racconta il padre, maestro di giornalismo, su iodonna.it. URL consultato il 14 giugno 2018.
  9. ^ Eugenio Gara, su lfb.it. URL consultato il 17 novembre 2019.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria