Apri il menu principale
Nughedu Santa Vittoria
comune
(IT) Nughèdu Santa Vittòria
(SC) Nughèdu Santa 'Itòria
Nughedu Santa Vittoria – Stemma Nughedu Santa Vittoria – Bandiera
Nughedu Santa Vittoria – Veduta
La chiesa parrocchiale
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneSardegna-Stemma.svg Sardegna
ProvinciaProvincia di Oristano-Stemma.svg Oristano
Amministrazione
SindacoFrancesco Mura (lista civica) dal 27/05/2013
Territorio
Coordinate40°06′04″N 8°57′05″E / 40.101111°N 8.951389°E40.101111; 8.951389 (Nughedu Santa Vittoria)Coordinate: 40°06′04″N 8°57′05″E / 40.101111°N 8.951389°E40.101111; 8.951389 (Nughedu Santa Vittoria)
Altitudine533 m s.l.m.
Superficie28,57 km²
Abitanti474[1] (30-11-2017)
Densità16,59 ab./km²
Comuni confinantiArdauli, Austis (NU), Bidonì, Neoneli, Olzai (NU), Sorradile
Altre informazioni
Cod. postale09080
Prefisso0783
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT095034
Cod. catastaleF974
TargaOR
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti(IT) nughedesi
(SC) nughedesos
PatronoSan Giacomo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Nughedu Santa Vittoria
Nughedu Santa Vittoria
Nughedu Santa Vittoria – Mappa
Posizione del comune di Nughedu Santa Vittoria all'interno della provincia di Oristano
Sito istituzionale

Nughedu Santa Vittoria è un comune italiano di 474 abitanti della provincia di Oristano in Sardegna, nella regione storica del Barigadu.

StoriaModifica

L'area fu abitata già in epoca prenuragica e nuragica, per la presenza nel territorio di diversi siti archeologici tra cui domus de janas, megalitismo e un protonuraghe.

Nel medioevo appartenne al Giudicato di Arborea e fece parte, con il nome di Nugheddu, della curatoria di Parte Barigadu. Alla caduta del giudicato (1420) passò sotto il dominio aragonese e divenne un feudo. Nel 1773 fu incorporato nel marchesato di San Vittorio, concesso insieme a Bidonì e Sorradile ai Todde. Venne riscattato nel 1839 ai Pes, ultimi feudatari, con la soppressione del sistema feudale.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Siti archeologiciModifica

 
La necropoli prenuragica di Sas Arzolas de Goi

Architetture religioseModifica

  • Chiesa di San Giacomo: è una chiesa seicentesca che si trova al centro del paese e ha la facciata divisa in due ordini da una cornice a dentelli, sottolineata da un corso di formelle in cui si alternano punte di diamante e rosette, presenta in asse con il rosone, un bel portale tardomanieristico a timpano curvilineo. L'interno della chiesa segue la tradizione gotico-catalana con un'aula mononavata con archi a sesto acuto e con cappelle laterali tra contrafforti. Le cappelle laterali sono voltate a botte e si raccordano all'aula mediante arconi a tutto sesto in conci lisci di trachite rossa;
  • novenario di San Basilio,
  • in località Pranu Santa Vittoria, dove in passato sorgeva un antico monastero benedettino, restano ancora oggi i ruderi della chiesa dedicata a santa Vittoria.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[2]

 

Etnie e minoranze straniereModifica

Secondo i dati ISTAT[3] al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 9 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Romania 6 1,15%

Lingue e dialettiModifica

La variante del sardo parlata a Nughedu Santa Vittoria è riconducibile alla Limba de mesania.

CulturaModifica

MuseiModifica

Il museo naturalistico Oasi d'Assai si trova in una località detta Alamoju. All'interno del museo sono esposti reperti di fauna sarda, una riproduzione del territorio naturale della foresta, è presente una xiloteca ed una collezione di minerali e fossili di provenienza isolana. Il monte Santa Vittoria presso il bosco d'Assai ospita un'oasi faunistica dove sono presenti numerosi daini. Il bosco è caratterizzato dalla presenza di lecci e sughere secolari.

FesteModifica

  • San Giacomo: 24-25 luglio
  • Sant'Anna: 26 luglio
  • San Basilio: dal 24 agosto al 1º settembre
  • Santa Vittoria: prima domenica di agosto
  • Sant’Antonio Abate: 16/17 gennaio

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2017.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ Statistiche demografiche ISTAT

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Sardegna