Nuovi Stati federati della Germania

I nuovi stati federati della Germania (in tedesco: neue Länder) sono cinque stati federati costituiti in base a una legge (Ländereinführungsgesetz) del 22 luglio 1990 nella Repubblica Democratica Tedesca, promulgata a seguito della decisione del parlamento della Germania Est (Camera del popolo). Nello stesso giorno i 15 distretti (Bezirke) della Germania Est furono sciolti.[1] La legge prevedeva che i nuovi stati federati sarebbero stati formati il 14 ottobre 1990, ma poiché l'accordo sulla riunificazione tedesca era già stato attuato il 3 ottobre 1990, i nuovi stati federati si erano formati lo stesso giorno.[2]

I cinque nuovi stati federatiModifica



I cinque nuovi stati federati sono:

Oltre ai cinque stati federati, Berlino Est si unì alla Repubblica Federale Tedesca fondendosi con Berlino Ovest nello stato di Berlino.

Alcune località appartenenti ai comuni di Amt Neuhaus e Bleckede (solo le parti ad est del fiume Elba) nel 2020 sono cambiate a partire dal distretto di Hagenow (Kreis Hagenow) nel Meclemburgo-Pomerania Anteriore al distretto di Luneburgo (Landkreis Lüneburg) nella Bassa Sassonia.

Tutte le aree menzionate sono state designate come Beitrittsgebiet nell'accordo sulla riunificazione tedesca.

StoriaModifica

Stati federati simili (alcuni designati come provincia) con circa gli stessi confini erano già stati formati nel luglio 1945, secondo una decisione dell'amministrazione militare nella zona di occupazione sovietica in Germania. Nel 1952 i cinque stati federati furono aboliti in connessione con una riforma amministrativa avviata dal Partito di Unità Socialista di Germania (SED) e vennero istituiti 15 distretti (compresa Berlino est).[3]

Poco dopo la formazione dei nuovi stati nel 1990, ricevettero assistenza amministrativa dagli stati nella parte occidentale del paese in virtù dell'accordo di riunificazione. Tra il 1990 e il 1995 circa 35.000 funzionari della Germania occidentale erano attivi nei nuovi stati federati per assistere alla creazione della loro amministrazione.[4]

I nuovi stati federati non hanno un'amministrazione comune, ma i ministri presidenti e il sindaco-governatore di Berlino si incontrano regolarmente durante le conferenze.[5]

Maggiori cittàModifica

Capitale federale
Capitale di Stato
Ordine Città Pop. 1950 Pop. 1960 Pop. 1970 Pop. 1980 Pop. 1990 Pop. 2000 Pop. 2010 Area in km² Densità per km² Crescita in % (2000–2010) Superati 100.000 abitanti Stati federati (Bundesland)
1.   Berlino 3.336.026 3.274.016 3.208.719 3.048.759 3.433.695 3.382.169 3.460.725 887,70 3.899 2,32 1747   Berlino
2.   Dresda 494.187 493.603 502.432 516.225 490.571 477.807 523.058 328,31 1.593 9,47 1852   Sassonia
3.   Lipsia 617.574 589.632 583.885 562.480 511.079 493.208 522.883 297,36 1.758 6,02 1871   Sassonia
4.   Chemnitz 293.373 286.329 299.411 317.644 294.244 259.246 243.248 220,84 1.101 −6,17 1883   Sassonia
5.   Halle 289.119 277.855 257.261 232.294 247.736 247.736 232.963 135,02 1.725 −5,96 1890   Sassonia-Anhalt
6.   Magdeburgo 260.305 261.594 272.237 289.032 278.807 231.450 231.549 200,99 1.152 0,04 1882   Sassonia-Anhalt
7.   Erfurt 188.650 186.448 196.528 211.575 208.989 200.564 204.994 269,14 762 2,21 1906   Turingia
8.   Rostock 133.109 158.630 198.636 232.506 248.088 200.506 202.735 181,26 1.118 1,11 1935   Meclemburgo-Pomerania Anteriore
9.   Potsdam 118.180 115.004 111.336 130.900 139.794 129.324 156.906 187,53 837 21,33 1939   Brandeburgo

NoteModifica

  1. ^ (DE) Verfassungsgesetz zur Bildung von Ländern in der Deutschen Demokratischen Republik – Ländereinführungsgesetz vom 22. Juli 1990 Archiviato il 15 febbraio 2020 in Internet Archive. (GBl. DDR 1990 I sid. 955).
  2. ^ (DE) Trattato tra la Repubblica Federale di Germania e la Repubblica Democratica Tedesca per l'istituzione dell'unità tedesca (accordo di unificazione) Archiviato il 20 ottobre 2020 in Internet Archive.
  3. ^ (DE) Fünf Länder für die Sowjetische Zone, in MDR Zeitreise, Mitteldeutscher Rundfunk, 11 luglio 2019. URL consultato il 29 maggio 2020 (archiviato il 3 giugno 2020).
  4. ^ (DE) Verwaltungshilfe zwischen Rheinland-Pfalz und Thüringen Archiviato il 9 settembre 2018 in Internet Archive., Deutsche Geschichte in Dokumenten und Bildern, URL consultato il 29 maggio 2020.
  5. ^ (DE) Regionalkonferenz der ostdeutschen Länder Archiviato il 2 giugno 2021 in Internet Archive., Sächsische Staatskanzlei, URL consultato il 29 maggio 2020.
Controllo di autoritàVIAF (EN97102385 · GND (DE4252579-2 · WorldCat Identities (ENviaf-97102385