Apri il menu principale

Nure

affluente del fiume italiano Po
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'antica città di Nure, vedi Nure (città).
Nure
Nure a Ferriere.jpg
Il Nure a Ferriere
StatoItalia Italia
RegioniEmilia-Romagna Emilia-Romagna
Lombardia Lombardia
Lunghezza75 km
Portata media15 m³/s
Altitudine sorgente1 479 m s.l.m.
NasceFontana Gelata
44°34′53.62″N 9°29′32.62″E / 44.581562°N 9.492394°E44.581562; 9.492394
Sfociafiume Po
45°03′41.21″N 9°50′06.04″E / 45.061446°N 9.83501°E45.061446; 9.83501Coordinate: 45°03′41.21″N 9°50′06.04″E / 45.061446°N 9.83501°E45.061446; 9.83501
Mappa del fiume

Il Nure (la Nür [lɐ'ny:r] in dialetto piacentino; Nura in latino) è un torrente lungo 75 km, affluente di destra del Po che scorre quasi interamente nella provincia di Piacenza, ad eccezione di un tratto di 1200 metri nei pressi della foce in cui segna il confine tra la provincia di Piacenza (comune di Caorso) e la provincia di Lodi (comune di Caselle Landi)[1].

Indice

PercorsoModifica

 
Il ponte ferroviario sul Nure a Ponte Dell'Olio

Il Nure nasce sull'Appennino Ligure, in località Fontana Gelata, a un'altitudine di 1479 m. Dopo un corso di 75 km sfocia nel fiume Po nei pressi di Roncarolo, frazione del comune di Caorso, sul confine con il comune di Caselle Landi (LO)[1].

Il primo comune attraversato dal torrente nell'alta valle è Ferriere, sono, poi, attraversati, in sequenza, Farini, Bettola e Ponte dell'Olio. A Ponte dell'Olio nel 1835 fu costruito un ponte in sasso detto di Maria Luigia d'Austria che ne ordinò la costruzione[2]. Negli anni trenta, con la costruzione della ferrovia Piacenza-Bettola, fu, invece, edificato un raro esempio di ponte ferroviario in curva. Dopodiché, scendendo verso la Pianura Padana, il Nure lambisce Vigolzone, San Giorgio Piacentino, Podenzano, Pontenure, Piacenza, Caselle Landi e Caorso.

AffluentiModifica

Il Nure non ha affluenti di particolare rilevanza, ricevendo contributi idrici da brevi torrenti, tra cui il Grondana, nell'abitato di Ferriere, il Lardana e la Lavaiana, tra Ferriere e Farini, l'Ozza e il rio Spettine tra Bettola e Ponte dell'Olio[3]. È un corso d'acqua dal tipico regime torrentizio, con massimi di portata in primavera e in autunno in corrispondenza di periodi con forti precipitazioni piovose e minimi idrometrici in estate[4].

NoteModifica

  1. ^ a b Emanuele Dolcini, Quando a Caselle Landi spostarono il corso del Po, in Il Cittadino, 19 aprile 2012.
  2. ^ Al Pont da l'Oli - Ponte dell'Olio, su piacenzantica.it.
  3. ^ Lorenzo Molossi, Vocabolario topografico dei Ducati di Parma, Piacenza e Guastalla, Parma, Tipografia Ducale, 1832-1834.
  4. ^ Relazione tecnica generale - premesse (PDF), su ambiente.regione.emilia-romagna.it.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica