Nycteris hispida

specie di pipistrello
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Nitteride ispido
Immagine di Nycteris hispida mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Nycteridae
Genere Nycteris
Specie N.hispida
Nomenclatura binomiale
Nycteris hispida
Schreber, 1775
Sinonimi

N.daubentonii, Rhinolophus martini, N.pallida, Nycterops pilosa, N.poensis

Il nitteride ispido (Nycteris hispida Schreber, 1775) è un pipistrello della famiglia dei Nitteridi diffuso nell'Africa subsahariana.[1][2]

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza totale tra 81 e 97 mm, la lunghezza della coda tra 34 e 47 mm, la lunghezza delle orecchie tra 19 e 24 mm e un peso fino a 10 g.[3]

AspettoModifica

Il colore della pelliccia varia dal marrone chiaro al bruno-grigiastro scuro, mentre le parti ventrali sono più chiare. Le membrane alari sono marroni chiare. Le orecchie sono leggermente più lunghe della testa, ovali e con la punta arrotondata. Sono ricoperte di piccoli rilievi ghiandolari da ognuno dei quali fuoriesce un piccolo pelo. Il trago è piccolo a forma di mezzaluna, curvato verso l'interno, ricoperto di lunghi peli e con la punta arrotondata. Le fogliette lungo i margini del solco facciale sono ricoperte di peli. La pelliccia della schiena si estende densamente fino all'avambraccio e sulla membrana alare tra il gomito ed il polso. L'uropatagio è ricoperto finemente di peli nel terzo anteriore. Le ali sono corte e larghe. Gli incisivi superiori sono trifidi. Il cariotipo è 2n=42 FN=78.

EcolocazioneModifica

Emette ultrasuoni a bassa intensità sotto forma di impulsi di breve durata, a banda larga e frequenza modulata con picchi a 81 Khz.

BiologiaModifica

ComportamentoModifica

È una specie gregaria, forma colonie fino a 20 individui. Si rifugia nelle cavità degli alberi, nella densa boscaglia, in grotte, termitai e ambienti simili.

AlimentazioneModifica

Si nutre di lepidotteri e coleotteri.

RiproduzioneModifica

In Zambia sono stati osservati esemplari giovani a dicembre.

Distribuzione e habitatModifica

Questa specie è diffusa nell'Africa subsahariana con eccezione del Corno d'Africa e parte dell'Africa meridionale.

Vive in diversi tipi di habitat, dalla foresta umida tropicale alle savane umide e secche e boschi di papiro.

TassonomiaModifica

Sono state riconosciute 2 sottospecie:

Una popolazione isolata è presente nella Mauritania sud-occidentale.

Stato di conservazioneModifica

La IUCN Red List, considerato il vasto areale e la popolazione numerosa, classifica N.hispida come specie a rischio minimo (LC).[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Mickleburgh, S., Hutson, A.M. & Bergmans, W. 2008, Nycteris hispida, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Nycteris hispida, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Monadjem & Al., 2010.

BibliografiaModifica

  • Ara Monadjem, Peter John Taylor, Woody Cotterill & M.Corrie Schoeman, Bats of Southern and Central Africa, Wits University Press, 2010. ISBN 9781868145089

Altri progettiModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi