Apri il menu principale

Oberto Foglietta

storico italiano

BiografiaModifica

Nacque intorno al 1518 da Giambattista, appartenente ad una famiglia di notai, e fu il fratello maggiore del poeta Paolo.

Nel 1528 la famiglia entrò nell'albergo Cattaneo.

Il suo talento letterario emerse presto, tanto da ottenere l'incarico nel 1535 di trascrivere i Castigatissimi Annali di Genova di Agostino Giustiniani.

Studiò a Perugia e Roma, ove iniziò a farsi notare come letterato nell'influente panorama culturale romano.

Nel 1559 fece pubblicare il dialogo Delle cose della Repubblica di Genova, testo nel quale era criticato l'operato di Andrea Doria e dei "Vecchi" nobili genovesi. Tale opera gli costò la condanna all'esilio, che lo costrinse a trasferirsi a Roma presso lo zio Agostino, importante personalità ecclesiastica.

Intorno al 1560 nacque il figlio Agostino.

Nel 1572 pubblicò il Clarorum Ligurum Elogia, in cui esaltava le doti artistiche del fratello Paolo. Due anni dopo pubblicò un testo in difesa della lingua latina, il De linguae latinae usu et praestantia, ove però elogiava anche l'opera del Bembo. L'ultima opera, la Genuensium Historia, fu pubblicata, tradotta in genovese dal fratello Paolo, postuma.

OpereModifica

  • De vitae et studiorum ratione hominis sacris initiati ad Robertum Nobilem card. Epistola, 1553
  • In laetitia ob reconciliationem Britaniae Romae celebrata, 1555
  • De philosophiae et iuris civilis inter se comparatione, 1555
  • Delle cose della Repubblica di Genova, 1559
  • Ex universa historia suorum temporum, 1571
  • Clarorum Ligurum, 1572
  • De linguae Latinae usu et praestantia, 1574
  • De ratione scribendae historiae, 1574
  • Opera subseciva, 1579
  • Brumanus sive de laudibus urbis Neapolis, 1579
  • De nonnullis in quibus Plato ab Aristotele reprehenditur, 1579
  • De norma Polybiana, 1579
  • De sacro foedere in Selimum libri quattuor, 1585
  • De caussis magnitudinis Turcarum imperii..., 1592
  • Historiae Genuensium libri XII, 1597
  • De causis bellorum religionis gratia excitatorum, 1839

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN34557083 · ISNI (EN0000 0001 0886 7467 · SBN IT\ICCU\SBLV\199974 · LCCN (ENnr93004204 · GND (DE124788661 · BNF (FRcb12471288m (data) · BAV ADV10202794 · CERL cnp01876705 · WorldCat Identities (ENnr93-004204