Obrey
Logo
StatoFrancia Francia
Fondazione1951 a Parigi
Fondata daÉmile Obrey
Sede principaleParigi
SettoreGioielleria, Orologi
Sito webwww.obrey-paris.com

La società francese di bigiotteria e orologi Obrey è stata fondata nel 1951 da Émile Obrey.

OriginiModifica

 
Orologi Obrey in argento massiccio

Émile Obrey apre la prima bigiotteria a Parigi negli anni '30. Nel 1940 si unisce alle Forces françaises libres per partecipare al movimento della Resistenza fondato da Charles De Gaulles a Londra. Terminata la guerra, Obrey rientra in Francia e nel 1951 fonda la società Obrey in via Tronchet, nel quartiere della Madeleine. Presenta ben presto una linea originale di gioielli e orologi di elevata qualità e pregi estetici. Con la collaborazione di designer di talento, nel 1966 la società lancia una linea di orologi in argento massiccio.

I prodotti Obrey diventano popolari negli anni '60 e '70 per il loro design unico[1]. È in questo periodo che l'azienda familiare si espande a livello internazionale, esportando le sue creazioni negli Stati Uniti e in Germania attraverso distributori noti nel settore[2][3].

Situazione attualeModifica

Nel 1990, il figlio di Émile Obrey riprende la gestione della società, portando avanti il mestiere di famiglia. Gli orologi Obrey sono apprezzati a livello internazionale, in particolare in Giappone, dove a Tokyo esiste un negozio specializzato. La loro unicità risiede nell'ampia possibilità di personalizzare il prodotto desiderato, dalla scelta del quadrante, al tipo e alla lunghezza del cinturino.

Il meccanismo utilizza movimenti al quarzo svizzeri, in particolare ETA.

NoteModifica

  1. ^ Articolo tratto da La Revue des Montres (sito Web France libre.net)
  2. ^ Pat McColl, « In France, Creating The Look That Lasts » [archive], in The New York Times, 17 ottobre 1998
  3. ^ http://www.obrey.jp [archive] (in giapponese)

Collegamenti esterniModifica