Ocean Glory I

nave da crociera
Ocean Glory I
"Ocean Glory I" - Dover, 2001.jpg
Ocean Glory I nel porto di Dover, 10 agosto 2001
Descrizione generale
Flag of Panama.svg
TipoNave da crociera
Porto di registrazioneCivil and Naval Ensign of France.svg Marsiglia (1951-1965)
Civil Ensign of Italy.svg Genova (1961-1987)
Civil Ensign of Italy.svg Napoli (1987-2000)
Flag of Greece.svg Il Pireo (2000)
Flag of Panama.svg Panama (2001)
IdentificazioneNumero IMO: 5286128
CostruttoriSwan Hunter & Wigham Richardson
CantiereNewcastle, Regno Unito
Varo15 agosto 1950
Nomi precedentiProvence (1951-1965)
Enrico C (1965-1987)
Enrico Costa (1987-1994)
Symphony (1994-2000)
Aegean Spirit (2000)
Ocean Glory I (2001)
Destino finaleSpiaggiata per demolizione il 4 novembre 2001 ad Alang
Caratteristiche generali
Stazza lorda15.889 tsl
Lunghezza176 m
Larghezza22,25 m
Pescaggio7,5 m
Propulsione2 motori Wärtsilä Diesel 16 Cil. 11.852 kW
Velocità18 nodi (33,34 km/h)
Equipaggio300
Passeggeri845
voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

Ocean Glory I è stata una nave da crociera che nel corso della sua carriera ha cambiato più volte nome.

StoriaModifica

Fu costruita nel 1951 da Swan Hunter & Wigham Richardson. In origine era denominata Provence, di proprietà della SGTM (Societè Generale Des Trasportes Maritimes), con sede a Marsiglia, per i loro servizi transatlantici in Sud America.

 
Enrico C in servizio per Costa Crociere nel porto di Genova, 18 ottobre 1986

Fu acquistata dalla Costa Crociere nel 1965, prese il nome di Enrico C. e fu utilizzata per la rotta Genova-Buenos Aires. Dopo il 1972 viene utilizzata esclusivamente come nave da crociera. Nel 1987 la nave fu rinominata Enrico Costa, quindi venne ampiamente rinnovata nel 1989.

Nel 1994 fu venduta alla Starlauro che la rinominò Symphony. Nel 1995 la Starlauro divenne MSC Crociere. In seguito nel 2000 la Symphony fu noleggiata alla Golden Sun Cruises e prese il nome Aegean Spirit e fu impiegata per le crociere nel mar Egeo. Dal 2001 ha operato come Ocean Glory I.

Nel settembre 2001 fu venduta alla società panamense Carpentai Holdings Corp. ma non effettuò più alcun viaggio e quindi fu spiaggiata ad Alang il 4 novembre 2001 per essere demolita.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica