Oh My Darling, Clementine

(Reindirizzamento da Oh my darling, Clementine)

Oh My Darling, Clementine è una ballata folkloristica statunitense scritta in metrica trocheo 87.87D che si pensa scritta da Percy Montrose nel 1884, anche se alcuni ne assegnano il merito a Barker Bradford. Si crede che la canzone si basi su un'altra ballata intitolata "Down by the River Liv'd a Maiden" di Henry S. Thompson (1863).

Spartito della canzone
Percy Montrose (?), Barker Bradford (?) (info file)
Oh my darling, Clementine — eseguito al pianoforte

Storia e originiModifica

Mentre all'inizio sembra che la canzone sia una ballata triste cantata da un amante in lutto per la perdita della sua amata, la figlia di un minatore della corsa all'oro californiana del 1849, col proseguire della canzone diventa ovvio che si tratta in realtà di una parodia tongue-in-cheek di una ballata triste. Ad esempio, nel secondo verso scopriamo che i piedi di Clementine sono talmente grandi che deve indossare scatole al posto delle scarpe, particolare che difficilmente sarebbe stato citato in una ballata romantica seria. La sua "tragica scomparsa" è causata da una scheggia nell'alluce che la fa cadere e annegare, un incidente ridicolo raccontato in maniera impassibile. Infine, in fondo alla canzone, l'amante dimentica il suo perduto amore dopo un bacio ricevuto dalla "sorella piccola" di Clementine.

Gerald Brenan attribuisce la melodia a una vecchia ballata popolare spagnola nel suo libro South from Granada. Fu resa famosa dai minatori messicani durante la corsa all'oro. La melodia è conosciuta soprattutto per Romance del Conde Olinos o Niño, una triste storia d'amore molto famosa nelle culture di lingua spagnola.

Utilizzo contemporaneoModifica

La melodia è fischiettata dal personaggio di J. Frank Parnell (interpretato da Fox Harris) nel film del 1984 Repo Man diretto da Alex Cox.

La melodia è diventata famosa per essere quella dei cori di molte tifoserie sportive, come la Barmy Army. Il personaggio di Hanna-Barbera Braccobaldo ne canta spesso una versione stonata.

I primi due versi sono stati cantati da Yui nell'anime K-On! e la frase "Oh my darling, Clementine" è spesso canticchiata da Max Lobo nell'anime Banana Fish. Una versione strumentale è stata utilizzata nel film Ritorno al futuro - Parte III.

La canzone viene suonata durante i titoli di testa del film di John Ford intitolato Sfida infernale (My Darling Clementine), con Henry Fonda. Fa anche da sottofondo per tutto il film. È stata usata come sottofondo anche in un altro film di John Ford, Furore, anche questo con Henry Fonda.

Un film nordcoreano del 1972, The Flower Girl, ne usa la melodia come tema principale. Si dice che questo musical sia stato scritto da Kim Il-sung. Estratti sono stati utilizzati nel film di Michel Gondry Se mi lasci ti cancello. Il personaggio di Kate Winslet, Clementine Kruczynski, si lamenta del fatto che tutti la prendano in giro a causa di questa canzone.

In Star Trek: Voyager ("601 Equinox Pt II") il Dottore stimola il processore uditivo di Sette di Nove facendogli suonare questa canzone. È anche la canzone cantata da Brianna a suo figlio nella serie britannica "Outlander".

Versione di Bobby DarinModifica

Bobby Darin ha registrato una versione di questa canzone, nella quale prende in giro il peso di Clementine.

Versione di Jan & DeanModifica

Jan & Dean hanno inciso una canzone con Clementine. È stata pubblicata con l'etichetta Dore (SP DORE 539 (US)) nel novembre 1959; You're On My Mind era la canzone sul lato B.

Versione di Tom LehrerModifica

Tom Lehrer ha registrato una serie di variazioni della canzone nel suo album live An Evening Wasted with Tom Lehrer, dimostrando la sua teoria secondo la quale "le canzoni popolari sono così attraenti perché sono state scritte dalle persone". Canta il primo verso nello stile di Cole Porter, il secondo come "Mozart o uno della ciurma", il terzo in un jazz disgiunto nello stile di Thelonious Monk e l'ultimo nello stile di Gilbert e Sullivan.

Altre versioniModifica

Nel 2004 la canzone fu incisa da Westlife nel suo Allow Us to Be Frank. La canzone viene citata nel testo di due diverse canzoni di Elliott Smith: la "Clementine" del 1995 nell'album omonimo e la "Sweet Adeline" di tre anni dopo nell'album XO. Megan Washington registrò "Clementine" nel 2010. Nel 2012 Neil Young e Crazy Horse ne hanno inciso una versione rock di quasi sei minuti nell'album Americana.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica