Apri il menu principale
Olga Danilović
Олга Даниловић
Danilovic WMQ19 (22).jpg
Olga Danilović nel 2019
Nazionalità Serbia Serbia
Altezza 183 cm
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 65 – 34 (65,66%)
Titoli vinti 1 WTA, 5 ITF
Miglior ranking 96ª (8 ottobre 2018)
Ranking attuale 120ª (20 maggio 2019)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open Q1 (2019)
Francia Roland Garros Q2 (2019)
Regno Unito Wimbledon Q3 (2019)
Stati Uniti US Open Q2 (2018)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 22 – 11 (66,67%)
Titoli vinti 1 WTA, 1 ITF
Miglior ranking 119ª (4 gennaio 2019)
Ranking attuale 124ª (20 maggio 2019)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 20 aprile 2019

Olga Danilović (in serbo: Олга Даниловић?; Belgrado, 23 gennaio 2001) è una tennista serba.

Ancora minorenne ha vinto un torneo WTA in singlare: il Moscow River Cup. Con questa vittoria è diventata la prima tennista nata nel nuovo millennio ad essersi aggiudicata un torneo del circuito maggiore. In singolare ha raggiunto la 96a posizione l'8 ottobre 2018; mentre in doppio la 119a posizione il 4 gennaio 2019. In carriera ha guadagnato un montepremi di $ 295.224.

BiografiaModifica

Olga è figlia del famoso cestista Predrag Danilović e di Svetlana Radošević, reporter per l'emittente radiofonica RTS. Inizia a praticare il tennis all'età di 6 anni e viene allenata da Juan Lizariturry dal 2017. Il suo idolo è il connazionale Novak Đoković.

CarrieraModifica

Nelle giovanali in doppio ha vinto tre Grandi Slam: l'Open di Francia nel 2016 in coppia con Paula Arias Manjon, Wimbledon nel 2017 insieme a Kaja Juvan e, sempre nello stesso anno, l'US Open in coppia con Marta Kostjuk. In singolare ha vinto 4 tornei ITF su 6 finali complessive. Nel 2016 ha vinto il Super Bowl sia in singolare che in doppio in coppia con Johana Markova. Nel circuito juniores ha raggiunto la 5a posizione. Dal novembre del 2016 è professionista, mentre dal 2018 rappresenta la nazionale serba nella Fed Cup.

2017Modifica

Partecipa al torneo francese di Limoges. Dopo aver superato agevolmente Daniela Seguel per 6-2 6-3, viene sconfitta da Sabine Lisicki per 5-7 6-7.

2018: primo torneo WTAModifica

Fa il suo esordio nel torneo masters di Madrid dove non va oltre il secondo turno di qualificazioni. A Mosca viene sconfitta nell'ultimo turno di qualificazioni da Paula Badosa Gibert al terzo set per 3-6, ma entra comunque nel tabellone principale venendo ripescata come lucky loser. Nel corso del torneo estromette: Anna Karolína Schmiedlová per 6-2 6-4, Kaia Kanepi per 7-63 7-5 e Julia Görges, top 10 e prima testa di serie, con un doppio 6-3. In semifinale sconfigge la bielorussa Aljaksandra Sasnovič, quinta testa di serie e top 50, per 6-2 5-7 7-5 ed accede alla sua prima finale WTA. Il 29 luglio in finale affronta Anastasija Potapova, la quale partecipa al torneo grazie ad una wild card. Si tratta della prima finale tra tenniste degli anni 2000 (entrambe classe 2001). Il match è molto complesso per entrambe le tenniste. Infatti nel corso della partita si vedono molti breaks e contro-breaks (in totale 14); entrambe effettuano molteplici doppi falli: 10 per la serba ed 8 per la russa; tuttavia, la Danilović serve 7 aces contro l'unico dell'avversaria. Inoltre, Olga non sfrutta ben 3 match points: uno sul 5-4 nel secondo set sul proprio servizio a causa di un doppio fallo e gli altri due sul 5-4 nel terzo set sul servizio dell'avversaria. Dopo 2 ore e 19 minuti di gioco la Danilović riesce a vincere il suo primo torneo WTA e diventa così la prima tennista nata nel nuovo millennio a vincere un torneo del circuito maggiore[1]. Il risultato del match è di 7-5 61-7 6-4. È la prima volta, dopo Andrea Jaeger nel torneo di Las Vegas nel 1980, che una lucky loser riesce ad aggiudicarsi un torneo. Con questa vittoria sale di ben 75 posizioni arrivando al 112a posto del ranking mondiale. Partecipa alle qualificazioni dello Slam americano, l'US Open, senza riuscire ad andare oltre il secondo turno. Dopo aver vinto contro Bianca Andreescu per 6-3 7-5, viene rimontata da Jaimee Fourlis per 6-4 66-7 2-6. Sale di 4 posizioni nel ranking, diventando la n° 108 del mondo.

Stile di giocoModifica

È una delle tenniste più alte del circuito. Mancina, trova nel servizio (a circa 185 km/h) e nel dritto i suoi colpi migliori.

Statistiche WTAModifica

SingolareModifica

Vittorie (1)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Ori olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (1)
WTA 125s (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 29 luglio 2018   Moscow River Cup, Mosca Terra rossa   Anastasija Potapova 7-5, 6(1)-7, 6-4

DoppioModifica

Vittorie (1)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (1)
WTA 125s (0)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 29 settembre 2018   Tashkent Open, Tashkent Cemento   Tamara Zidanšek   Irina-Camelia Begu
  Ioana Raluca Olaru
7-5, 6-3

Statistiche ITFModifica

SingolareModifica

Vittorie (5)Modifica

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (2)
Torneo $50.000 (0)
Torneo $25.000 (1)
Torneo $15.000 (1)
Torneo $10.000 (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 20 novembre 2016   GD Tennis Academy, Antalya Terra rossa   Vivien Juhászová 6-2, 6-3
2. 26 marzo 2017   GD Tennis Academy, Antalya Terra rossa   Julia Grabher 6–3, 6–2
3. 27 marzo 2018   Forte Village International Tournament, Santa Margherita di Pula Terra rossa   Federica di Sarra 6–4, 6–3
4. 15 luglio 2018   Reinert Open, Versmold Terra rossa   Laura Siegemund 5-7, 6-1, 6-3
5. 8 settembre 2019   Montreux Ladies Open, Montreux Terra rossa   Julia Grabher 6-2, 6-3

Sconfitte (3)Modifica

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (1)
Torneo $50.000 (0)
Torneo $25.000 (2)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 4 novembre 2017   Open Ciudad de Sant Cugat, Sant Cugat Terra rossa   Marta Paigina 6-2, 4-6, 3-6
2. 26 novembre 2017   Open Ciudad de Valencia, Valencia Terra rossa   Irina Maria Bara 7-5, 4-6, 0-6
3. 11 agosto 2019   Hechingen Ladies Open, Hechingen Terra rossa   Barbara Haas 2-6, 1-6

DoppioModifica

Vittorie (1)Modifica

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $50.000 (0)
Torneo $25.000 (0)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (1)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 19 novembre 2016   GD Tennis Academy, Antalya Terra rossa   Berfu Cengiz   Tayisiya Morderger
  Yana Morderger
6-4, 6-4

Sconfitte (3)Modifica

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (2)
Torneo $50.000 (0)
Torneo $25.000 (1)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (0)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 3 novembre 2017   Open Ciudad de Sant Cugat, Sant Cugat Terra rossa   Guiomar Maristany Zuleta de Reales   Luisa Stefani
  Renata Zarazúa
1-6, 4-6
2. 15 luglio 2018   Reinert Open, Versmold Terra rossa   Nina Stojanović   Pemra Özgen
  Despina Papamichail
6-1, 2-6, [4-10]
3. 11 agosto 2019   Hechingen Ladies Open, Hechingen Terra rossa   Georgina García Pérez   Cristina Dinu
  Lina Ǵorčeska
6-4, 5-7, [7-10]

Finali Grand Slam juniorModifica

DoppioModifica

Vittorie (3)Modifica

Tornei del Grande Slam
Australian Open (0)
Open di Francia (1)
Torneo di Wimbledon (1)
US Open (1)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 4 giugno 2016   Open di Francia, Parigi Terra battuta   Paula Arias Manjón   Olesja Pervušina
  Anastasija Potapova
3-6, 6-3, [10-8]
2. 16 luglio 2017   Torneo di Wimbledon, Londra Erba   Kaja Juvan   Caty McNally
  Whitney Osuigwe
6-4, 6-3
3. 10 settembre 2017   US Open, New York Cemento   Marta Kostyuk   Lea Bošković
  Wang Xiyu
6-1, 7-5

Statistiche contro le tenniste top 10Modifica

Avversario Miglior ranking Incontri Vittorie Sconfitte V % Ultimo incontro Cemento Terra Erba
  Julia Görges 10 10 1 1 0 100% Vinto (6–3, 6–3), Moscow Open 2018 QF 1–0

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica