Olimpia Aldobrandini

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima del XVI-XVII secolo, vedi Olimpia Aldobrandini (1567-1637).
Olimpia Aldobrandini
Attributed to Voet - Portrait of Anna Pamphili, misidentified with her mother Olimpia Aldobrandini.jpg
Olimpia Aldobrandini, III principessa di Meldola ritratta da Jacob Ferdinand Voet nel 1671 circa, Villa del Principe, Genova
III Principessa di Meldola
Stemma
In carica 1637 –
1681
Predecessore Giorgio
Successore Titolo estinto
Trattamento Sua Grazia
Altri titoli III Principessa di Sarsina
II Principessa di Rossano
Nascita Roma, 20 aprile 1623
Morte Roma, 18 dicembre 1681
Dinastia Aldobrandini per nascita
Borghese e Pamphili per matrimonio
Padre Giorgio Aldobrandini, II principe di Meldola
Madre Ippolita Ludovisi
Coniugi Paolo Borghese
Camillo Francesco Maria Pamphili
Religione Cattolicesimo

Olimpia Aldobrandini, III principessa di Meldola e Sarsina, II principessa di Rossano (Roma, 20 aprile 1623Roma, 18 dicembre 1681), è stata una nobildonna italiana.

BiografiaModifica

InfanziaModifica

Olimpia Aldobrandini nacque a Roma il 20 aprile 1623, figlia di Giovan Giorgio Aldobrandini, II principe di Meldola, e di sua moglie, la principessa Ippolita Ludovisi (figlia a sua volta di Orazio Ludovisi, I duca di Fiano e sorella di Niccolò I Ludovisi, principe di Piombino, nonché nipote di papa Gregorio XV).[1]

Primo matrimonioModifica

Nel 1638, sposò il principe Paolo Borghese che però morì nel 1646 dopo pochi anni di matrimonio.

Secondo matrimonioModifica

Nel 1647 si risposò con Camillo Francesco Maria Pamphili[2] (figlio di Olimpia Maidalchini e nipote di papa Innocenzo X) il quale rinunciò al cardinalato per maritarsi con lei e proseguire quindi la propria casata.[3] Parte della dote che ella portò in questo suo secondo matrimonio era costituita da una grandiosa collezione di dipinti (tra cui diversi pezzi provenienti dal Camerino d'Alabastro del duca di Ferrara) oltre alle ville di Montemagnanapoli e Frascati, i possedimenti degli Aldobrandini in Romagna ed i palazzi romani di Via del Corso e Palazzo Aldobrandini.

Queste proprietà passarono alla famiglia Pamphili e divennero il nucleo della moderna Galleria Doria Pamphilj.

MorteModifica

 
Un busto di Donna Olimpia di Giovanni Lazzoni, 1680

Morì a Roma il 18 dicembre 1681.

DiscendenzaModifica

Olimpia e Paolo Borghese, suo primo marito, ebbero:

  1. Giovanni Giorgio Borghese:
  2. Camillo Borghese;
  3. Francesco Borghese;
  4. Giovanni Battista Borghese, II principe di Sulmona (1639–1717), sposò Eleonora Boncompagni;
  5. Maria Virginia Borghese (1642–1718), sposò Agostino Chigi, I principe di Farnese.

Dal matrimonio tra Donna Olimpia e Camillo Francesco Maria Pamphili nacquero i seguenti figli:

  1. Giovanni Battista Pamphili, II principe di San Martino al Cimino e Valmontone (1648-1709), sposò Violante Facchinetti ed ebbe una figlia, Olimpia (1672–1731), che sposò Filippo Colonna, principe di Paliano, figlio di Maria Mancini;
  2. Flaminia Pamphili (m. 1709) sposò in prime nozze Bernardino Savelli, duca di Castelgandolfo ed in seconde nozze si risposò con Niccolò Francesco Pallavicini, principe di Civitella;
  3. Teresa Pamphili (1650–1704) sposò Carlo II Cybo-Malaspina, duca di Massa;
  4. Anna Pamphili (1652–1728), sposò Giannandrea Doria, principe di Melfi e fondò con lui la linea dei Doria Landi Pamphili;
  5. Benedetto Pamphilj (1653 -1730), cardinale.

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Giorgio Aldobrandini Jacopo Aldobrandini  
 
Bartolomea Ambrogi  
Gianfrancesco Aldobrandini, I principe di Meldola  
Margherita Dal Corno Donato Dal Corno  
 
 
Giorgio Aldobrandini, II principe di Meldola  
Pietro Aldobrandini Silvestro Aldobrandini  
 
Lisa Deti  
Olimpia Aldobrandini  
Flaminia Ferracci  
 
 
Olimpia Aldobrandini,
III principessa di Meldola
 
Pompeo Ludovisi, conte di Samoggia Ludovico Ludovisi  
 
Bernardina Sassoni  
Orazio Ludovisi, I duca di Fiano  
Camilla Bianchini Alessandro Bianchini  
 
Ippolita Legnani  
Ippolita Ludovisi  
Fabio Albergati Filippo Albergati  
 
Giulia Bargellini  
Lavinia Albergati  
Flaminia Bentivoglio Antonio Bentivoglio  
 
Alessandra Desideri  
 

NoteModifica

  1. ^ Papal Genealogy: The Families And Descendants Of The Popes, by George L. Williams (2004)
  2. ^ Doria Pamphilj Gallery, su doriapamphilj.it (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2015).
  3. ^ Le due famiglie erano comunque già imparentate dal momento che lo zio di Olimpia, Niccolò I Ludovisi aveva sposato al sorella di Camillo, Costanza Pamphili.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN4060150325532710090009 · SBN IT\ICCU\MUSV\000937 · ULAN (EN500360206 · WorldCat Identities (ENviaf-4060150325532710090009
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie