Apri il menu principale
Olimpiadi degli scacchi del 1928
Competizione Olimpiadi degli scacchi
Sport Chess.svg scacchi
Edizione
Organizzatore FIDE
Date dal 21 luglio 1928
al 5 agosto 1928
Luogo Paesi Bassi Paesi Bassi
L'Aia
Partecipanti 17 squadre per un totale di 86 giocatori
Nazioni 17
Formula torneo open con girone all'italiana
Impianto/i Westminster Central Hall
Risultati
Gold medal blank.svgOro Ungheria Ungheria
(2º titolo)
Silver medal blank.svgArgento Stati Uniti Stati Uniti
Bronze medal blank.svgBronzo bandiera Polonia
Quarto Austria Austria
Statistiche
Miglior medagliato Stati Uniti Isaac Kashdan
oro individuale e argento a squadre
Miglior giocatore Stati Uniti Isaac Kashdan
Incontri disputati 544
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Olimpiadi degli scacchi del 1927 Olimpiadi degli scacchi del 1930 Right arrow.svg

Le Olimpiadi degli scacchi del 1928 si tennero dal 21 luglio al 6 agosto a L'Aia in concomitanza con i giochi della IX Olimpiade. Fu la seconda edizione ufficiale organizzata dalla FIDE e comprese una sezione open[1], oltre a numerosi eventi destinati a promuovere gli scacchi tra i quali il Campionato del mondo per dilettanti che si concluse con la vittoria di Max Euwe.

Il torneo vide la partecipazione di 17 squadre nazionali, tutte europee ad eccezione dell'Argentina e degli Stati Uniti, per un totale di 86 giocatori. Le partite si svolsero con limite di tempo di 60 minuti per le prime 20 mosse.

Il torneo, giocato con un girone all'italiana su quattro scacchiere, vide la vittoria della squadra ungherese come nella edizione precedente, mentre il premio come miglior giocatore andò allo statunitense Isaac Kashdan.

Risultati assolutiModifica

Pos. Nazione Giocatori Punti
    Ungheria Nagy, Steiner E., Vajda, Havasi 44
    Stati Uniti Kashdan, Steiner H., Factor, Tholfsen, Hanauer 39,5
    Polonia Makarczyk, Frydman, Regedziński, Chwojnik, Blass 37
4   Austria Hönlinger, Lokvenc, Müller, Wolf, Beutum 36,5
5   Danimarca Norman-Hansen, Andersen, Gemzøe, Ruben 34
6   Svizzera Rivier, Gygli, Voellmy, Naegeli, Henneberger M., Michel 34
7   Cecoslovacchia Gilg, Prokeš, Pokorný, Rejfíř, Schulz, Teller 34
8   Argentina Fernández Coria, Maderna, Palau, Reca, Grau 33,5
9   Germania Wagner, Hilse, Schönmann, Blümich, Foerder 31,5
10   Paesi Bassi Weenink, Kroone, Van den Bosch, Schelfhout, Wertheim W., Wertheim J. 31,5
11   Francia Gaudin, Betbeder, Duchamp, Crépeaux, Muffang, Drezga 31
12   Belgio Sapira, Koltanowski, Censer I., Dunkelblum 31
13   Svezia Stoltz, Jacobson, Ståhlberg, Karlin, Jonsson 31
14   Lettonia Apšenieks, Strautmanis, Petrovs, Taube, Melnbārdis 30
15   Italia Monticelli, Sacconi, Hellmann, Calapso, De Nardo, Marotti 26,5
16   Romania Bródy, Proca, Balogh, Gudju 25,5
17   Spagna Marin y Llovet, Cortes, Aguilera, Ribera, Molla 13,5

Risultati individualiModifica

Non venne applicata nessuna distinzione di ordine di scacchiera e vennero assegnati premi solo ai sei migliori giocatori.

Pos. Giocatore Punti Partite %
    Isaac Kashdan 13 15 86,7%
    André Muffang 12,5 16 78,1
    Teodor Regedziński 10 13 76,9
4   Endre Steiner 11,5 16 71,9
  Géza Nagy
6   William Rivier 7,5 11 68,2

Campionato mondiale di scacchi per dilettantiModifica

In concomitanza con le olimpiadi si svolse anche il secondo campionato di scacchi per dilettanti. I risultati furono i seguenti:

Pos. Giocatori Punti
    Max Euwe 12
    Dawid Przepiórka 11
    Hermanis Matisons 10
4   Manuel Golmayo Torriente 9,5
  Karel Treybal
  Norman Whitaker
7   Carl Carls 9
8   Albert Becker 7
9   André Chéron 6
  Allan Nilsson
  Stefano Rosselli del Turco
12   Lajos Steiner 5,5
  José Araiza
  Anatol Tschepurnoff
15   Alexandru Tyroler 5
16   Walter Henneberger 3

NoteModifica

  1. ^ Anche se spesso denominata sezione maschile, la sezione open è aperta a giocatori di entrambi i sessi.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica