Oliver Tree

cantante statunitense
Oliver Tree
Oliver Tree (50118164757).jpg
Oliver Tree nel 2020
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereRock alternativo
Pop rock
Elettropop
Hip hop
Rap rock
Periodo di attività musicale2011 – in attività
EtichettaAtlantic Records, R&S Records
Sito ufficiale

Oliver Tree Nickell (Santa Cruz, 29 giugno 1993) è un cantautore e rapper statunitense.

BiografiaModifica

Originario della California, ha avviato la sua attività musicale in una band ska chiamata Irony. Successivamente si è interessato all'hip hop e alla musica elettronica, diventando DJ per un gruppo rap chiamato Mindfuck. Con lo pseudonimo Tree ha aperto i concerti di numerosi artisti tra cui Tyler, the Creator, Nero, Frank Ocean e Skrillex.

All'età di 18 anni, nel 2011, ha firmato un contratto discografico con la R&S Records.

Nel febbraio 2013 ha pubblicato in forma indipendente l'album Splitting Branches e nel mese di agosto l'EP Demons.

Tuttavia negli anni seguenti decide di concentrarsi sugli studi intrapresi presso l'Istituto delle arti di California.

Ritorna ufficialmente a fare musica nel 2016, quando pubblica il singolo When I'm Down, realizzato in collaborazione con il DJ Whethan. Poco dopo l'uscita di questo brano firma un contratto per Atlantic Records.

Il suo debutto con questa "major" avviene nel febbraio 2018, quando viene pubblicato l'EP Alien Boy. Pubblica altri singoli con annessi videoclip nel periodo successivo; mentre è dell'agosto 2019 l'EP Do You Feel Me?. Nel dicembre 2019 annuncia l'uscita del suo primo album in studio prevista per il 27 marzo 2020. Tuttavia, a causa della pandemia da COVID-19, l'uscita nel disco viene posticipata di diverse settimane fino ad avere come data definitiva quella del 17 luglio 2020, giorno in cui esce Ugly Is Beautiful, appunto il primo album in studio ufficiale di Tree. Nel brano Let Me Down (2020), non incluso nell'album, collabora con i Blink-182.

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

EPModifica

  • 2013 - Demons (a nome Tree)
  • 2018 - Alien Boy
  • 2019 - Do You Feel Me?

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica