Olivette di sant'Agata

dolce tipico della città di Catania
Olivette di sant'Agata
Origini
Altri nomialivetti, aliveddi ri Sant'Àjita
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneSicilia
Zona di produzioneCatania
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principali
  • mandorle
  • zucchero
  • liquore

Le olivette di sant'Agata (in siciliano alivetti o aliveddi ri Sant'Àjita) sono dei dolci tipici della cucina catanese, preparati solitamente in gennaio e febbraio, prima e durante la festa della santa patrona della città di Catania, sant'Agata appunto. Si tratta di dolci a forma di oliva fatti di pasta di mandorla ricoperti di zucchero e colorati di verde[1].

Queste olive si ricollegano ad un episodio narrato nella agiografia della santa. Mentre era ricercata dai soldati di Quinziano, nel chinarsi per allacciare un calzare, vide sorgere davanti a sé una pianta di olivo selvatico che la nascose alla vista delle guardie e le diede i frutti per sfamarsi[2][3].

Esiste anche una variante dove le tradizionali olivette sono ricoperte di cioccolato[2].

NoteModifica

  1. ^ Olivette di Sant’Agata: la ricetta per preparare Olivette di Sant’Agata, su gustissimo.it. URL consultato il 6 dicembre 2016.
  2. ^ a b Rosario Tomarchio, La Sicilia in cucina con le sue tradizioni, Mnamon, 2013.
  3. ^ Oriana Abate, Sant'Agata la Patrona di Catania, AP multimedia, 2014.

Voci correlateModifica