Olivier Giroud

calciatore francese

Olivier Jonathan Giroud (Chambéry, 30 settembre 1986) è un calciatore francese, attaccante del Milan e della nazionale francese, con la quale è stato vicecampione d'Europa nel 2016 e campione del mondo nel 2018.

Olivier Giroud
Olivier Giroud 2018.jpg
Giroud con la nazionale francese ai Mondiali 2018
Nazionalità Francia Francia
Altezza 192 cm
Peso 93 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Milan
Carriera
Giovanili
1992-1999non conosciuta Froges
1999-2006Grenoble
Squadre di club1
2005-2007Grenoble23 (2)
2007-2008Istres33 (14)
2008-2010Tours61 (30)
2010-2012Montpellier73 (33)
2012-2018Arsenal180 (73)
2018-2021Chelsea75 (17)
2021-Milan42 (16)
Nazionale
2011-Francia Francia117 (52)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Russia 2018
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Francia 2016
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 dicembre 2022

Nella sua carriera coi club è stato campione di Francia con il Montpellier (2011-2012) e campione d'Italia con il Milan (2021-2022), ha vinto quattro volte la FA Cup (2013-2014, 2014-2015 e 2016-2017 con l'Arsenal e 2017-2018 con il Chelsea) e tre il Community Shield (2014, 2015 e 2017, sempre con l'Arsenal) e ha conquistato l'Europa League 2018-2019 e la Champions League 2020-2021 con il Chelsea. Vanta inoltre tre titoli di capocannoniere (Ligue 2 2009-2010, 21 reti con il Tours; Ligue 1 2011-2012, 21 gol con il Montpellier, alla pari con Nenê del Paris Saint-Germain; ed Europa League 2018-2019, 11 gol con il Chelsea), il FIFA Puskás Award 2017 e l'inserimento nella squadra della stagione dell'Europa League 2018-2019.

Convocato nella nazionale francese dal 2011, ha partecipato a tre edizioni degli Europei (Polonia-Ucraina 2012, Francia 2016 ed Europa 2020) e tre dei Mondiali (Brasile 2014, Russia 2018 e Qatar 2022), classificandosi secondo nell'Europeo casalingo e vincendo il Mondiale russo. Vanta 117 presenze con i Bleus e le sue 52 reti lo piazzano al primo posto tra i marcatori della rappresentativa.

BiografiaModifica

Giroud è nato a Chambéry, in Francia, nella regione del Rodano-Alpi, ed è cresciuto nel vicino villaggio di Froges, nei pressi di Grenoble. È di origine italiana attraverso entrambe le sue nonne, una triestina e l'altra bergamasca.[1]

Caratteristiche tecnicheModifica

Attaccante, abile nel dribbling, mancino naturale,[2] forte fisicamente[2] e nel gioco aereo.[3] In grado di fare reparto da solo, predilige difendere palla con il fisico per favorire gli inserimenti dei compagni.[4][5] In grado di giocare spalle alla porta,[6] nel suo repertorio rientrano le reti in acrobazia,[4] il senso del gol[7] e la freddezza sotto porta.[8] In carriera è andato più volte a segno dopo essere subentrato dalla panchina.[9]

CarrieraModifica

ClubModifica

Grenoble, Istres e ToursModifica

Inizia la sua carriera nel Grenoble segnando solo 2 gol in 27 presenze. Nel 2007 si trasferisce in prestito all'Istres, dove mette a segno 14 gol e si guadagna la chiamata del Tours, appena promosso in Ligue 2. Segna i suoi primi due gol con la maglia del Tours il 28 ottobre 2008 nella sfida contro il Lens. Il 3 gennaio 2009 segna 4 gol in Coppa di Francia contro la Jeanne d'Arc. Segna di nuovo 4 gol il 18 settembre 2009 nella 7ª giornata di Ligue 2 contro l'Arles-Avignon. Il 26 gennaio 2010 il suo cartellino viene acquistato dal Montpellier per circa 2 milioni di euro; contestualmente viene prestato al Tours fino al termine della stagione.[10] Termina la stagione con 21 gol che gli valgono il titolo di capocannoniere di Ligue 2.

MontpellierModifica

Realizza il suo primo gol con la maglia del Montpellier nel turno preliminare di Europa League contro il Győr. Nonostante la vittoria per 1-0 in Ungheria all'andata, il club francese viene eliminato dagli ungheresi nella gara di ritorno, terminata ai calci di rigore. Il Montpellier termina la stagione al 14º posto in Ligue 1 e lui mette a segno 12 reti.

Il 15 ottobre 2011 segna la sua prima tripletta in Ligue 1 contro il Dijon, ripetendosi poi il 26 novembre contro il Sochaux. Termina la stagione con 21 gol all'attivo che gli valgono il titolo di capocannoniere del torneo, ad ex aequo con Nenê del Paris Saint-Germain, e contribuiscono in maniera fondamentale alla vittoria del campionato da parte del Montpellier.[11]

ArsenalModifica

 
Giroud all'Arsenal nel 2012

Il 26 giugno 2012 passa all'Arsenal[12] a fronte di un esborso di circa 12 milioni di sterline.[13] Esordisce con i Gunners il 18 agosto 2012 contro il Sunderland, sostituendo Lukas Podolski al 64'.[14] Il 18 settembre esordisce in UEFA Champions League, in occasione della sfida disputata contro il Montpellier.[15] Il 26 settembre, nella partita valida per i sedicesimi di finale della Football League Cup contro il Coventry City, mette a segno la sua prima rete con i Gunners.[16] Il 6 novembre segna la sua prima rete nella massima competizione europea ai danni dello Schalke 04.[17] Termina l'annata con 17 reti in 47 presenze.

Nella seconda annata a Londra, si aggiudica la FA Cup, grazie alla vittoria per 3-2 contro l'Hull City nella finale del 23 maggio 2014,.[18] A questo successo seguirà, all'inizio della stagione successiva, quello nella finale di Community Shield, in cui realizza una delle tre reti con cui l'Arsenal si impone sul Manchester City.[19] Il 23 agosto, durante la sfida disputata contro l'Everton, si frattura la tibia sinistra, rimanendo fuori per tre mesi.[20] Il 30 maggio 2015 segna una delle quattro reti con cui l'Arsenal si impone sull'Aston Villa nella finale di FA Cup.[21]

All'inizio della stagione 2015-2016 vince il secondo Community Shield consecutivo. Il 9 dicembre 2015 mette a segno, ai danni dell'Olympiakos, la sua prima tripletta con i Gunners.[22]

In avvio della stagione successiva conquista per la terza volta il Community Shield. Il 1º gennaio 2017, nella partita di Premier League contro il Crystal Palace, porta in vantaggio l'Arsenal con uno splendido colpo dello scorpione[23]. Qualche mese più tardi, nell'ambito dei Best FIFA Football Awards, Giroud si aggiudica il FIFA Puskás Award 2017 per il gol migliore dell'anno.[24] Nel maggio 2017 vince la sua terza FA Cup con la maglia dell'Arsenal, battendo il Chelsea per 2-1.

Il 28 settembre 2017, trasformando un calcio di rigore contro il BATĖ Borisov in Europa League, realizza la sua centesima rete con l'Arsenal in tutte le competizioni.[25]

ChelseaModifica

 
Giroud al Chelsea nel 2018

Il 31 gennaio 2018 si trasferisce al Chelsea a titolo definitivo per 18 milioni di euro.[26] Esordisce il 5 febbraio contro il Watford, subentrando a Pedro al 64' della sfida di Premier League, persa per 4-1.[27] Il 12 febbraio debutta da titolare nella gara vinta in casa per 3-0 contro il West Bromwich Albion, fornendo l'assist per il gol di Eden Hazard.[28] Il primo gol con i londinesi lo realizza in FA Cup contro l'Hull City, battuto per 4-0.[29] Le sue prime due reti con il Chelsea in Premier League arrivano, da subentrante, il 14 aprile nella vittoria per 3-2 contro il Southampton.[30]

Nella stagione 2018-2019 realizza 11 gol in Europa League, compresa una tripletta alla Dinamo Kiev nel ritorno degli ottavi di finale (5-0)[31] e uno nella finale vinta per 4-1 a Baku contro il suo ex club, l'Arsenal (nella partita Giroud fornisce anche un assist per la seconda rete di Hazard).[32] Le 11 marcature rappresentano un record per un calciatore francese in una singola stagione di una competizione UEFA per club.[33] Contando solo la Premier League, ha realizzato solo 2 reti (precisamente contro Tottenham e Brighton),[34][35] alternandosi prima con Álvaro Morata e poi con Gonzalo Higuaín.[36][37]

Il 14 agosto 2019 va a segno nella finale di Supercoppa UEFA contro il Liverpool, persa ai calci di rigore.[38] Nel corso della stagione, però, viene messo ai margini della rosa dal neo-allenatore Frank Lampard.[39][40] Reintegrato a febbraio,[41][42] torna a giocare il 17 del mese in occasione della sconfitta per 0-2 contro il Manchester United.[43][44] Cinque giorni dopo gioca per la prima volta da titolare (l'ultima risaliva a novembre),[45] in occasione della sfida contro il Tottenham, in cui lui realizza il primo dei due gol della squadra che vince per 2-1.[46] Da lì in poi trova spesso spazio nel finale di stagione segnando (compreso il gol al Tottenham) 8 reti nelle ultime 12 gare, contribuendo alla qualificazione in Champions dei londinesi.[42][47]

Confermato come centravanti riserva per l'anno successivo,[48] il 2 dicembre 2020 segna tutte le reti con cui la sua squadra sconfigge, in trasferta, il Siviglia alla penultima partita della fase a gironi della Champions League (0-4 il risultato finale); Giroud diviene il primo calciatore dei Blues capace di segnare un poker in una competizione europea,[49][50] diventando anche il primo calciatore dei Blues a realizzare 4 reti in una gara in 10 anni: l'ultimo era stato Frank Lampard, suo allenatore al Chelsea.[51] Con l'arrivo di Thomas Tuchel in panchina il suo spazio diminuisce a causa dell'incompatibilità tattica del francese negli schemi dell'allenatore tedesco.[52][53][54]

Nonostante tutti questi avvenimenti si laurea campione d'Europa con i londinesi: nel corso della competizione, è decisivo nell'andata degli ottavi di finale al Wanda Metropolitano contro i padroni di casa dell'Atlético Madrid.[55]

MilanModifica

 
Giroud al Milan nel 2022

Il 17 luglio 2021 si trasferisce a titolo definitivo al Milan;[56][57] la società rossonera paga un milione di euro per il cartellino del calciatore e include nell'accordo un altro milione in eventuali bonus.[58] Esordisce con il club meneghino e in Serie A il 23 agosto successivo nella vittoriosa trasferta contro la Sampdoria (0-1).[59] Il 29 agosto realizza i primi gol in rossonero, mettendo a segno una doppietta nel match contro il Cagliari, vinto col risultato di 4-1.[60][61] Il 2 settembre risulta positivo al COVID-19, in seguito a tampone molecolare, che lo costringe a un isolamento fiduciario,[62] risultando poi negativo a un nuovo tampone effettuato il 10 settembre.[63] Nella prima parte della stagione, anche a causa della positivà al COVID-19 e di problemi alla schiena, non riuscirà a trovare realmente il ritmo partita; nonostante ciò le sue reti saranno fondamentali per la vittoria contro l'Hellas Verona (3-2), il Torino (1-0) e Roma (3-1). Il 13 gennaio realizza il suo primo gol in Coppa Italia nell’ottavo di finale vinto per 3-1 dai meneghini contro il Genoa. Nella seconda parte di campionato risulterà il giocatore, gol alla mano, più decisivo del Milan, a cominciare dal derby di Milano contro l’Inter del 5 febbraio nel quale sigla la doppietta decisiva per la vittoria dei rossoneri.[64] Il 6 marzo segna il suo primo gol in trasferta in Serie A, in occasione della vittoria per 1-0 allo stadio Diego Armando Maradona contro il Napoli. Il 24 aprile si ripete contro la Lazio realizzando il goal del momentaneo 1-1. Il 22 maggio mette a segno un'altra doppietta, in occasione della vittoria esterna per 3-0 al Mapei Stadium contro il Sassuolo, partita che certifica la vittoria del campionato da parte dei rossoneri. Conclude la stagione di Serie A con 11 reti in 29 partite (14 in 38 partite considerando tutte le competizioni), diventando il giocatore straniero più anziano (35 anni e 234 giorni) a raggiungere la doppia cifra alla stagione d’esordio nel campionato italiano. Inoltre, è anche il terzo giocatore francese nella storia del Milan ad essere andato in doppia cifra in una singola stagione dopo Jean-Pierre Papin e Jérémy Ménez.

Il 27 agosto 2022, in occasione della gara casalinga vinta per 2-0 contro il Bologna, realizza il suo primo gol nella nuova stagione, nonché il 300esimo complessivo considerando club e nazionale. Due giornate più tardi replica l'exploit della stagione precedente firmando la rete del momentaneo 2-1 nel derby di Milano vinto contro l'Inter. Il 14 settembre sigla – su calcio di rigore – la sua prima rete con i rossoneri in Champions League nella gara casalinga contro la Dinamo Zagabria (3-1). Il 5 novembre riceve con il Milan la sua prima espulsione – per somma di ammonizioni – dopo essersi tolto la maglia per aver esultato al gol decisivo contro lo Spezia (2-1).

NazionaleModifica

Il 1º settembre 2011 riceve dal CT Laurent Blanc la sua prima chiamata in nazionale maggiore, con cui fa il suo esordio ufficiale dieci giorni più tardi, all'età di 24 anni, subentrando al posto di Kévin Gameiro al 59' della partita amichevole vinta 1-0 contro gli Stati Uniti disputata a Montpellier.[65][66] Il 29 febbraio 2012, alla sua terza presenza con i Bleus, segna il suo primo gol in nazionale, contribuendo alla vittoria per 2-1 sulla Germania.[67] Due mesi dopo viene convocato per gli Europei 2012,[68] nei quali gioca tre partite, venendo eliminato ai quarti di finale contro la Spagna.[69]

Il 17 ottobre seguente realizza il suo secondo gol con la nazionale transalpina, nel pareggio per 1-1 contro la Spagna, valido per le qualificazioni ai Mondiali 2014.[70] Viene poi convocato per la manifestazione iridata,[71] in cui gioca tutte e cinque le gare dei transalpini eliminati ai quarti dalla Germania futura finalista;[72] nel mentre lui ha segnato una rete nel successo per 5-2 contro la Svizzera.[73]

Il 4 giugno 2016 sigla una doppietta nell'amichevole vinta per 3-0 contro la Scozia.[74] Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia,[75] segnando il primo gol assoluto della competizione nella vittoria per 2-1 contro la Romania.[76] Il 3 luglio realizza una doppietta contro l'Islanda nella partita valida per i quarti di finale della competizione, partita vinta 5-2.[77] I transalpini arrivano fino alla finale dove, nonostante il fattore campo, vengono battuti dal Portogallo per 0-1 ai supplementari.[78]

 
Giroud (a destra) e Raphaël Varane con i Bleus durante il vittorioso Mondiale 2018

Convocato per i Mondiali 2018,[79] il 15 luglio si laurea campione del mondo grazie alla vittoria 4-2 dei francesi sulla Croazia.[80] Pur disputando tutte le gare della nazionale transalpina, nel corso del torneo non segna alcuna rete.[81][82]

Il 22 marzo 2019, in occasione della vittoria esterna per 4-1 con la Moldavia, segna la rete del provvisorio 3-0 al 36º minuto,[83] eguagliando David Trezeguet per reti segnate in nazionale.[83][84] Nella partita successiva, giocata 3 giorni dopo e vinta per 4-0 contro l'Islanda, segna il secondo gol dei transalpini al 36º minuto,[85] superando l'ex centravanti della Juventus.[86][87] Il 7 ottobre 2020 raggiunge quota 100 presenze in nazionale nel successo per 7-1 contro l'Ucraina,[88] in cui realizza una doppietta che gli consente di diventare il secondo miglior realizzatore nella storia della selezione transalpina superando Michel Platini.[88]

Nel 2021 partecipa al suo terzo Europeo,[89] dove tuttavia, a causa del ritorno in nazionale di Karim Benzema, trova minore spazio nel corso del torneo, entrando in campo in sole due occasioni: nella prima partita contro l'Ungheria (1-1) e negli ottavi di finale contro la Svizzera che sanciscono l'eliminazione dei Bleus ai tiri di rigore dopo il risultato di 3-3 maturato durante i tempi supplementari.[90][91] Il 22 settembre segna la rete che porta in vantaggio la nazionale transalpina nella partita casalinga contro l'Austria vinta per 2-0 diventando, all'età di 35 anni e 357 giorni, il più anziano marcatore della nazionale francese.[92]

Convocato per disputare la fase finale del campionato del mondo 2022,[93] nella partita d'esordio dei Bleus nel torneo contribuisce alla vittoria finale per 4-1 sull'Australia mettendo a segno una doppietta che gli permette di eguagliare, con 51 reti totali, Thierry Henry, al primo posto della classifica dei marcatori della nazionale transalpina.[94][95] Negli ottavi di finale vinti 3-1 contro la Polonia sigla il suo 52º gol in nazionale, diventando il miglior marcatore di tutti i tempi della nazionale transalpina;[96][97] al contempo raggiunge quota 117 presenze andando al 4º posto solitario superando Marcel Desailly.[98]

StatisticheModifica

Tra club e nazionale maggiore, Giroud ha giocato 755 partite segnando 310 reti, alla media di 0,41 gol a partita.

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 13 novembre 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2005-2006   Grenoble L2 6 0 CF+CdL 0 0 - - - - - - 6 0
2006-2007 L2 17 2 CF+CdL 1+1 0 - - - - - - 19 2
Totale Grenoble 23 2 2 0 - - - - 25 2
2007-2008   Istres CFA 33 14 CF+CdL 0+1 0 - - - - - - 34 14
2008-2009   Tours L2 23 9 CF+CdL 2+1 4+0 - - - - - - 26 13
2009-2010 L2 38 21 CF+CdL 1+2 0+2 - - - - - - 41 23
Totale Tours 61 30 6 6 - - - - 67 36
2010-2011   Montpellier L1 37 12 CF+CdL 1+3 0+1 UEL 2[99] 1[99] - - - 43 14
2011-2012 L1 36 21 CF+CdL 4+2 2+2 - - - - - - 42 25
Totale Montpellier 73 33 10 5 2 1 - - 85 39
2012-2013   Arsenal PL 34 11 FACup+CdL 4+2 2+2 UCL 7 2 - - - 47 17
2013-2014 PL 36 16 FACup+CdL 5+1 3+0 UCL 9[100] 3[101] - - - 51 22
2014-2015 PL 27 14 FACup+CdL 5+0 3 UCL 3[102] 1 CS 1 1 36 19
2015-2016 PL 38 16 FACup+CdL 5+2 3+0 UCL 7 5 CS 1 0 53 24
2016-2017 PL 29 12 FACup+CdL 4+1 2+0 UCL 6 2 - - - 40 16
2017-gen. 2018 PL 16 4 FACup+CdL 0+3 0 UEL 6 3 CS 1 0 26 7
Totale Arsenal 180 73 32 15 38 16 3 1 253 105
gen.-giu. 2018   Chelsea PL 13 3 FACup+CdL 4+0 2 UCL 1 0 CS - - 18 5
2018-2019 PL 27 2 FACup+CdL 1+3 0 UEL 14 11 CS 0 0 45 13
2019-2020 PL 18 8 FACup+CdL 3+0 1 UCL 3 0 SU 1 1 25 10
2020-2021 PL 17 4 FACup+CdL 4+2 0+1 UCL 8 6 - - - 31 11
Totale Chelsea 75 17 17 4 26 17 1 1 119 39
2021-2022   Milan A 29 11 CI 4 3 UCL 5 0 - - - 38 14
2022-2023 A 13 5 CI 0 0 UCL 6 4 SI 0 0 19 9
Totale Milan 42 16 4 3 11 4 0 0 57 23
Totale carriera 487 185 72 33 77 38 4 2 640 258

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Francia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-11-2011 Montpellier Francia   1 – 0   Stati Uniti Amichevole -   59’
15-11-2011 Saint-Denis Francia   0 – 0   Belgio Amichevole -   72’
29-2-2012 Brema Germania   1 – 2   Francia Amichevole 1   76’
27-5-2012 Valenciennes Francia   3 – 2   Islanda Amichevole -   59’
31-5-2012 Reims Francia   2 – 0   Serbia Amichevole -   61’
5-6-2012 Le Mans Francia   4 – 0   Estonia Amichevole -   73’
15-6-2012 Donec'k Ucraina   0 – 2   Francia Euro 2012 - 1º turno -   76’
19-6-2012 Kiev Svezia   2 – 0   Francia Euro 2012 - 1º turno -   83’
23-6-2012 Donec'k Spagna   2 – 0   Francia Euro 2012 - Quarti di finale -   79’
15-8-2012 Le Havre Francia   0 – 0   Uruguay Amichevole -   75’
11-9-2012 Saint-Denis Francia   3 – 1   Bielorussia Qual. Mondiali 2014 -   61’
12-10-2012 Saint-Denis Francia   0 – 1   Giappone Amichevole -
16-10-2012 Madrid Spagna   1 – 1   Francia Qual. Mondiali 2014 1   88’
14-11-2012 Parma Italia   1 – 2   Francia Amichevole -   64’
6-2-2013 Saint-Denis Francia   1 – 2   Germania Amichevole -   80’
22-3-2013 Saint-Denis Francia   3 – 1   Georgia Qual. Mondiali 2014 1
26-3-2013 Saint-Denis Francia   0 – 1   Spagna Qual. Mondiali 2014 -   90+2’
5-6-2013 Montevideo Uruguay   1 – 0   Francia Amichevole -   59’
9-6-2013 Porto Alegre Brasile   3 – 0   Francia Amichevole -   70’
14-8-2013 Bruxelles Belgio   0 – 0   Francia Amichevole -   74’
6-9-2013 Tbilisi Georgia   0 – 0   Francia Qual. Mondiali 2014 -
10-9-2013 Homel' Bielorussia   2 – 4   Francia Qual. Mondiali 2014 -
11-10-2013 Parigi Francia   6 – 0   Australia Amichevole 2   46’
15-10-2013 Saint-Denis Francia   3 – 0   Finlandia Qual. Mondiali 2014 -   81’
15-11-2013 Kiev Ucraina   2 – 0   Francia Qual. Mondiali 2014 -   46’   70’
19-11-2013 Saint-Denis Francia   3 – 0   Ucraina Qual. Mondiali 2014 -   82’
5-3-2014 Saint-Denis Francia   2 – 0   Paesi Bassi Amichevole -   81’
27-5-2014 Saint-Denis Francia   4 – 0   Norvegia Amichevole 2
1-6-2014 Nizza Francia   1 – 1   Paraguay Amichevole -   17’
8-6-2014 Lilla Francia   8 – 0   Giamaica Amichevole 1   71’
15-6-2014 Porto Alegre Francia   3 – 0   Honduras Mondiali 2014 - 1º turno -   78’
20-6-2014 Salvador Svizzera   2 – 5   Francia Mondiali 2014 - 1º turno 1   63’
25-6-2014 Rio de Janeiro Ecuador   0 – 0   Francia Mondiali 2014 - 1º turno -   67’
30-6-2014 Brasilia Francia   2 – 0   Nigeria Mondiali 2014 - Ottavi di finale -   62’
4-7-2014 Rio de Janeiro Francia   0 – 1   Germania Mondiali 2014 - Quarti di finale -   85’
26-3-2015 Saint-Denis Francia   1 – 3   Brasile Amichevole -   84’
29-3-2015 Saint-Étienne Francia   2 – 0   Danimarca Amichevole 1
7-6-2015 Saint-Denis Francia   3 – 4   Belgio Amichevole -   80’
13-6-2015 Elbasan Albania   1 – 0   Francia Amichevole -   46’
4-9-2015 Lisbona Portogallo   0 – 1   Francia Amichevole -   88’
7-9-2015 Bordeaux Francia   2 – 1   Serbia Amichevole -   62’
8-10-2015 Nizza Francia   4 – 0   Armenia Amichevole -   81’
11-10-2015 Copenaghen Danimarca   1 – 2   Francia Amichevole 2   74’
13-11-2015 Saint-Denis Francia   2 – 0   Germania Amichevole 1   68’
17-11-2015 Londra Inghilterra   2 – 0   Francia Amichevole -   57’
25-3-2016 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 3   Francia Amichevole 1   73’
29-3-2016 Saint-Denis Francia   4 – 2   Russia Amichevole -   79’
30-5-2016 Nantes Francia   3 – 2   Camerun Amichevole 1   65’
4-6-2016 Longeville-lès-Metz Francia   3 – 0   Scozia Amichevole 2   63’
10-6-2016 Saint-Denis Francia   2 – 1   Romania Euro 2016 - 1º turno 1   69’
15-6-2016 Marsiglia Francia   2 – 0   Albania Euro 2016 - 1º turno -   77’
26-6-2016 Lione Francia   2 – 1   Irlanda Euro 2016 - Ottavi di finale -   73’
3-7-2016 Saint-Denis Francia   5 – 2   Islanda Euro 2016 - Quarti di finale 2   60’
7-7-2016 Marsiglia Germania   0 – 2   Francia Euro 2016 - Semifinali -   78’
10-7-2016 Saint-Denis Portogallo   1 – 0 dts   Francia Euro 2016 - Finale -   78’
1-9-2016 Bari Italia   1 – 3   Francia Amichevole 1   46’
6-9-2016 Barysaŭ Bielorussia   0 – 0   Francia Qual. Mondiali 2018 -   83’
11-11-2016 Saint-Denis Francia   2 – 1   Svezia Qual. Mondiali 2018 -
15-11-2016 Lens Francia   0 – 0   Costa d'Avorio Amichevole -   63’
25-3-2017 Lussemburgo Lussemburgo   1 – 3   Francia Qual. Mondiali 2018 2
28-3-2017 Saint-Denis Francia   0 – 2   Spagna Amichevole -   65’
2-6-2017 Rennes Francia   5 – 0   Paraguay Amichevole 3   73’
9-6-2017 Solna Svezia   2 – 1   Francia Qual. Mondiali 2018 1
13-6-2017 Saint-Denis Francia   3 – 2   Inghilterra Amichevole -   52’
31-8-2017 Saint-Denis Francia   4 – 0   Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 -   76’
3-9-2017 Tolosa Francia   0 – 0   Lussemburgo Qual. Mondiali 2018 -   60’
7-10-2017 Sofia Bulgaria   0 – 1   Francia Qual. Mondiali 2018 -   85’
10-10-2017 Saint-Denis Francia   2 – 1   Bielorussia Qual. Mondiali 2018 1
10-11-2017 Saint-Denis Francia   2 – 0   Galles Amichevole 1   73’
23-3-2018 Saint-Denis Francia   2 – 3   Colombia Amichevole -   73’
27-3-2018 San Pietroburgo Russia   1 – 3   Francia Amichevole -   72’
28-5-2018 Saint-Denis Francia   2 – 0   Irlanda Amichevole 1
1-6-2018 Nizza Francia   3 – 1   Italia Amichevole -   77’
9-6-2018 Lione Francia   1 – 1   Stati Uniti Amichevole -   58’
16-6-2018 Kazan' Francia   2 – 1   Australia Mondiali 2018 - 1º turno -   70’
21-6-2018 Ekaterinburg Francia   1 – 0   Perù Mondiali 2018 - 1º turno -
26-6-2018 Mosca Danimarca   0 – 0   Francia Mondiali 2018 - 1º turno -
30-6-2018 Kazan' Francia   4 – 3   Argentina Mondiali 2018 - Ottavi di finale -   90+3’
6-7-2018 Nižnij Novgorod Uruguay   0 – 2   Francia Mondiali 2018 - Quarti di finale -
10-7-2018 San Pietroburgo Francia   1 – 0   Belgio Mondiali 2018 - Semifinale -   85’
15-7-2018 Mosca Francia   4 – 2   Croazia Mondiali 2018 - Finale -   81’
6-9-2018 Monaco di Baviera Germania   0 – 0   Francia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -   66’
9-9-2018 Parigi Francia   2 – 1   Paesi Bassi UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno 1   89’
11-10-2018 Guingamp Francia   2 – 2   Islanda Amichevole -   89’
16-10-2018 Saint-Denis Francia   2 – 1   Germania UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
16-11-2018 Rotterdam Paesi Bassi   2 – 0   Francia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -   65’
20-11-2018 Saint-Denis Francia   1 – 0   Uruguay Amichevole 1   80’
22-3-2019 Chișinău Moldavia   1 – 4   Francia Qual. Euro 2020 1   81’
25-3-2019 Saint-Denis Francia   4 – 0   Islanda Qual. Euro 2020 1   90’
8-6-2019 Konya Turchia   2 – 0   Francia Qual. Euro 2020 -   72’
11-6-2019 Andorra la Vella Andorra   0 – 4   Francia Qual. Euro 2020 -   73’
7-9-2019 Saint-Denis Francia   4 – 1   Albania Qual. Euro 2020 1
10-9-2019 Saint-Denis Francia   3 – 0   Andorra Qual. Euro 2020 -   72’
11-10-2019 Reykjavík Islanda   0 – 1   Francia Qual. Euro 2020 1   29’   78’
14-10-2019 Saint-Denis Francia   1 – 1   Turchia Qual. Euro 2020 1   72’
14-11-2019 Saint-Denis Francia   2 – 1   Moldavia Qual. Euro 2020 1
17-11-2019 Tirana Albania   0 – 2   Francia Qual. Euro 2020 -
5-9-2020 Solna Svezia   0 – 1   Francia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -   90+2’
8-9-2020 Saint-Denis Francia   4 – 2   Croazia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno 1   63’
7-10-2020 Saint-Denis Francia   7 – 1   Ucraina Amichevole 2 cap.   73’
11-10-2020 Saint-Denis Francia   0 – 0   Portogallo UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -   74’
14-10-2020 Zagabria Croazia   1 – 2   Francia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -   83’
11-11-2020 Saint-Denis Francia   0 – 2   Finlandia Amichevole -   57’
14-11-2020 Lisbona Portogallo   0 – 1   Francia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -   78’
17-11-2020 Saint-Denis Francia   4 – 2   Svezia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno 2   84’
24-3-2021 Saint-Denis Francia   1 – 1   Ucraina Qual. Mondiali 2022 -   63’
31-3-2021 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina   0 – 1   Francia Qual. Mondiali 2022 -   59’
8-6-2021 Saint-Denis Francia   3 – 0   Bulgaria Amichevole 2   41’
19-6-2021 Budapest Ungheria   1 – 1   Francia Euro 2020 - 1º turno -   76’
28-6-2021 Bucarest Francia   3 – 3 dts
(4 – 5 dtr)
  Svizzera Euro 2020 - Ottavi di finale -   94’
25-3-2022 Marsiglia Francia   2 – 1   Costa d'Avorio Amichevole 1
29-3-2022 Villeneuve d'Ascq Francia   5 – 0   Sudafrica Amichevole 1   65’
22-9-2022 Saint-Denis Francia   2 – 0   Austria UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno 1   79’
25-9-2022 Copenaghen Danimarca   2 – 0   Francia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno -   65’
22-11-2022 Al Wakrah Francia   4 – 1   Australia Mondiali 2022 - 1º turno 2   89’
26-11-2022 Doha Francia   2 – 1   Danimarca Mondiali 2022 - 1º turno -   63’
4-12-2022 Doha Francia   3 – 1   Polonia Mondiali 2022 - Ottavi di finale 1   76’
Totale Presenze (4º posto) 117 Reti (1º posto) 52

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Montpellier: 2011-2012
Arsenal: 2013-2014, 2014-2015, 2016-2017
Chelsea: 2017-2018
Arsenal: 2014, 2015, 2017
Milan: 2021-2022

Competizioni internazionaliModifica

Chelsea: 2018-2019
Chelsea: 2020-2021

NazionaleModifica

Russia 2018

IndividualeModifica

2009-2010 (21 gol)
2011-2012 (21 gol, a pari merito con Nenê)
Squadra ideale della Ligue 1: 2012
2017 (1º gennaio 2017: Arsenal - Crystal Palace 2-0)
2018-2019 (11 gol)
2018-2019

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell'Ordine della Legion d'Onore
— Parigi, 31 dicembre 2018. Di iniziativa del Presidente della Repubblica francese.[103]

NoteModifica

  1. ^ Milan, Giroud è arrivato a Milano. Oggi visite e firma, su gazzetta.it. URL consultato il 17 luglio 2021.
  2. ^ a b Parisi: "Giroud è forte fisicamente ma completo. Ecco quanto vale", su tuttonapoli.net.
  3. ^ Arsenal, in attacco ecco Giroud, su it.uefa.com, 26 giugno 2012.
  4. ^ a b Calciomercato Napoli/ Casotti: (Sportitalia): Giroud meglio di Martinez, ecco perché (esclusiva), su ilsussidiario.net.
  5. ^ 11 nomi alla ricerca del centravanti alla Dzeko, su rikcaliendo.blogspot.it (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2015).
  6. ^ Ribery out? La Francia vara la coppia Giroud-Benzema, su calcioweb.eu.
  7. ^ Media francesi: Juve su Giroud ma lui..., su tuttojuve.com, 3 marzo 2012.
  8. ^ Arsenal, vicinissimo Olivier Giroud, su mondopallone.it. URL consultato il 10 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2015).
  9. ^ A Giroud fare panchina non piace: ma entrando a gara in corso è un fenomeno..., su gazzetta.it. URL consultato il 30 luglio 2021.
  10. ^ (FR) Olivier Giroud a signé, su mhscfoot.com, 26 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2012).
  11. ^ Montpellier campione Ma è finale vergogna, su repubblica.it, 20 maggio 2012. URL consultato il 23 novembre 2022.
  12. ^ (EN) Olivier Giroud agrees deal to join Arsenal, su arsenal.com (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2012).
  13. ^ (EN) Oli is Gunner get five years, su thesun.co.uk.
  14. ^ (EN) Arsenal 0-0 Sunderland, su bbc.com.
  15. ^ Montpellier - Arsenal 1-2, su transfermarkt.it.
  16. ^ (EN) Arsenal 6-1 Coventry City, su bbc.com.
  17. ^ (EN) Schalke 04 2-2 Arsenal, su bbc.com.
  18. ^ (EN) Arsenal 3-2 Hull, su bbc.com.
  19. ^ Community Shield, Arsenal-Manchester City 3-0. Wenger parte con un trofeo, su gazzetta.it.
  20. ^ L'Arsenal sorride: riecco Olivier Giroud, la foto, su alfredopedulla.com (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2015).
  21. ^ (EN) Arsenal 4-0 Aston Villa, su bbc.com.
  22. ^ (EN) Olympiacos 0-3 Arsenal: Olivier Giroud's superb hat-trick seals Champions League last-16 spot for Arsene Wenger's Gunners, su dailymail.co.uk.
  23. ^ (EN) Arsene Wenger hails Olivier Giroud's scorpion kick as the greatest goal he has ever seen at the Emirates Stadium, su dailymail.co.uk, 1º gennaio 2017. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  24. ^ (EN) Giroud's Arsenal wondergoal FIFA Puskas Award, in Goal.com, 23 ottobre 2017. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  25. ^ (EN) Olivier Giroud scored his 100th goal for Arsenal when he slotted his penalty against BATE Borisov... but who else is in the Gunners' centurion club?, su dailymail.co.uk, 29 settembre 2017. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  26. ^ (EN) Giroud signs for Chelsea, su chelseafc.com, 31 gennaio 2018. URL consultato il 17 luglio 2021 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2019).
  27. ^ (EN) Emlyn Begley, Watford 4–1 Chelsea, in BBC Sport, 5 febbraio 2018. URL consultato il 5 febbraio 2018.
  28. ^ (EN) Chelsea 3–0 West Brom: Olivier Giroud's first start for Blues assessed, su skysports.com, 12 febbraio 2018.
  29. ^ (EN) Chelsea 4 Hull City 0: Olivier Giroud off the mark as Willian inspires convincing progress to last eight, su standard.co.uk, 17 febbraio 2018.
  30. ^ (EN) Southampton 2-3 Chelsea, in BBC Sport, 14 aprile 2018. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  31. ^ (EN) Dynamo Kyiv 0-5 Chelsea, su BBC Sport. URL consultato il 15 marzo 2019.
  32. ^ (EN) Chelsea vs. Arsenal - Football Match Report - May 29, 2019 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  33. ^ (EN) Giroud breaks 60-year record with 11 goals in UEL this season| All Football, su AllfootballOfficial. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  34. ^ Tottenham-Chelsea 3-1, Pochettino condanna Sarri alla prima sconfitta in Premier, su corrieredellosport.it. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  35. ^ (EN) Chelsea beat Brighton to bolster Champions League hopes, su espn.com. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  36. ^ (EN) Rory Marsden, Olivier Giroud Hails 'Positive' Alvaro Morata Rivalry for Chelsea No. 9 Spot, su Bleacher Report. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  37. ^ (EN) Harry Pratt, Chelsea transfer news: Giroud issues Higuain statement with Morata heading for exit, su express.co.uk, 27 gennaio 2019. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  38. ^ Supercoppa europea, Liverpool-Chelsea 7-6 ai rigori: gol e highlights, su tg24.sky.it. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  39. ^ Lampard, assist all'Inter: "Giroud via? Se va bene a tutti...", su gazzetta.it. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  40. ^ (EN) Olivier Giroud refuses to accept not playing for Chelsea but won't criticise Frank Lampard, su si.com. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  41. ^ (EN) Frank Lampard explains Olivier Giroud absence against Leicester, su metro.co.uk, 1º febbraio 2020. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  42. ^ a b (EN) How vital has Olivier Giroud been to Chelsea this season?, su chelseaecho.com, 24 luglio 2020. URL consultato l'8 dicembre 2020.
  43. ^ (EN) Report: Chelsea 0 Man United 2, su chelseafc.com. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  44. ^ (EN) Olivier Giroud discusses being back on the pitch and how he can help the team reach their targets, su chelseafc.com. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  45. ^ (EN) Report: Chelsea 2 Tottenham 1, su chelseafc.com. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  46. ^ Chelsea-Tottenham 2-1: Giroud e Marcos Alonso stendono gli Spurs. Lampard sale a +4 su Mourinho, su it.eurosport.com, 22 febbraio 2020. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  47. ^ Olivier Giroud - Rendimento 19/20, su transfermarkt.it. URL consultato l'8 dicembre 2020.
  48. ^ Giroud, i quattro gol in Champions del campione non amato, su repubblica.it, 3 dicembre 2020. URL consultato l'8 dicembre 2020.
  49. ^ CHAMPIONS LEAGUE, SIVIGLIA-CHELSEA 0-4: GIROUD SHOW CON IL POKER, BLUES PRIMI NEL GIRONE, su eurosport.it, 2 dicembre 2020. URL consultato l'8 dicembre 2020.
  50. ^ (EN) Champions League hat-tricks: the full lowdown, su uefa.com, 2 dicembre 2020. URL consultato l'8 dicembre 2020 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2020).
  51. ^ (EN) Chelsea’s four-goal heroes, su chelseafc.com, 3 dicembre 2020. URL consultato l'8 dicembre 2020.
  52. ^ (EN) Chris Davie, Thomas Tuchel admits he's made two mistakes with Chelsea star, su metro.co.uk, 19 marzo 2021. URL consultato il 4 giugno 2021.
  53. ^ (EN) 'My fault' - Tuchel takes blame for Giroud absence with Abraham set to return for Chelsea, su goal.com. URL consultato il 4 giugno 2021.
  54. ^ (EN) Sam Tabuteau, Comment: Olivier Giroud's departure from Chelsea is a matter of where not when, su si.com. URL consultato il 4 giugno 2021.
  55. ^ Champions League, Atletico Madrid-Chelsea 0-1, pagelle: João Felix delude, prodezza di Giroud, su eurosport.it, 23 febbraio 2021. URL consultato il 4 giugno 2021.
  56. ^ (EN) Olivier Giroud completes Italian move, su chelseafc.com, 17 luglio 2021. URL consultato il 17 luglio 2021.
  57. ^ Comunicato ufficiale: Olivier Giroud, su acmilan.com, 17 luglio 2021. URL consultato il 17 luglio 2021.
  58. ^ Milan, ufficiale l'arrivo di Giroud, su sport.sky.it. URL consultato il 13 settembre 2021.
  59. ^ Max Cristina, Serie A, Sampdoria-Milan 0-1: il lampo di Diaz lancia i rossoneri, su sportmediaset.mediaset.it, 23 agosto 2021. URL consultato il 30 agosto 2021.
  60. ^ Report Milan-Cagliari 4-1, Serie A TIM 2021/2022, su acmilan.com, 29 agosto 2021. URL consultato il 30 agosto 2021.
  61. ^ Statistiche e dati di Milan-Cagliari ..., Serie A TIM 2021/2022, su acmilan.com, 29 agosto 2021. URL consultato il 30 agosto 2021.
  62. ^ Giroud positivo al Covid, su sport.sky.it. URL consultato il 13 settembre 2021.
  63. ^ Il Milan recupera un big, su sport.sky.it. URL consultato il 13 settembre 2021.
  64. ^ Il Milan vince il derby, su gazzetta.it. URL consultato il 5 febbraio 2022.
  65. ^ (EN) Top scorer Giroud joins France squad, su france24.com, 3 novembre 2011.
  66. ^ (EN) France 1-0 USA, su theguardian.com, 12 novembre 2011.
  67. ^ Germania - Francia 1-2, su transfermarkt.it.
  68. ^ (EN) France squad guide: World Cup rebels given chance to redeem themselves, su dailymail.co.uk, 30 maggio 2012. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  69. ^ Spagna-Francia 2-0, su ilpost.it, 23 giugno 2012. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  70. ^ (FR) Espagne-France (1-1) : un nul au goût de victoire, su leparisien.fr, 16 ottobre 2012. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  71. ^ (EN) France squad for 2014 World Cup: the 23 chosen by Didier Deschamps, in The Guardian, 5 giugno 2014. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  72. ^ (FR) Pourquoi la France a des raisons d'espérer malgré l'élimination, su huffingtonpost.fr, 4 luglio 2014. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  73. ^ Svizzera-Francia 2-5: pokerissimo dei Bleus, elvetici umiliati ma ancora in corsa, su repubblica.it, 20 giugno 2014. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  74. ^ (FR) France-Ecosse (3-0) : revivez la rencontre minute par minute, su leparisien.fr, 4 giugno 2016. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  75. ^ (FR) La liste pour l'Euro 2016 dévoilée !, su fff.fr, 12 maggio 2016. URL consultato il 12 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2016).
  76. ^ Nino Garramone, Francia-Romania: Payet e Giroud rispondono a Stancu, 2-1 il finale, su Palermo24, 10 giugno 2016. URL consultato il 10 giugno 2016.
  77. ^ Euro 2016, le pagelle di Francia-Islanda 5-2, su Eurosport, 3 luglio 2016. URL consultato il 22 marzo 2019.
  78. ^ Euro 2016, Portogallo campione: 1-0 alla Francia, Eder gol ai supplementari, in La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 22 marzo 2019.
  79. ^ I convocati della Francia per i Mondiali, in Il Post, 19 maggio 2018. URL consultato il 22 marzo 2019.
  80. ^ (FR) Les Bleus dans les cieux, su fff.fr, 15 luglio 2018. URL consultato il 15 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2019).
  81. ^ L'attaccante che non segna, su rivistaundici.com. URL consultato il 18 maggio 2020.
  82. ^ Il bello di essere Giroud: campione del mondo senza mai tirare in porta, su sport.sky.it. URL consultato il 18 maggio 2020.
  83. ^ a b (FR) Moldavie-France : Olivier Giroud égale David Trezeguet avec 34 buts, su lequipe.fr. URL consultato il 22 marzo 2019.
  84. ^ (EN) France make short work of Moldova with Griezmann, Pogba wonder-goal, su espn.com. URL consultato il 22 marzo 2019.
  85. ^ (EN) France v Iceland 4:0, football match 25 March 2019, su eu-football.info. URL consultato il 28 marzo 2019.
  86. ^ Francia, Giroud stacca Trezeguet: è il 3º realizzatore nella storia dei Bleus, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 28 marzo 2019.
  87. ^ (FR) Olivier Giroud devient le troisième meilleur buteur de l’histoire de l’équipe de France, su lemonde.fr, 25 marzo 2019. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  88. ^ a b (EN) Giroud hits 100 and outranks Platini, su fifa.com. URL consultato il 7 ottobre 2020.
  89. ^ Francia, i convocati per gli Europei: Benzema torna dopo 6 anni, su corrieredellosport.it. URL consultato il 4 giugno 2021.
  90. ^ La Svizzera ha eliminato la Francia dagli Europei, su Il Post, 29 giugno 2021. URL consultato il 5 dicembre 2022.
  91. ^ Sky Sport, Francia-Svizzera LIVE, su sport.sky.it. URL consultato il 5 dicembre 2022.
  92. ^ (EN) Giroud becomes France's oldest scorer in win, in BBC Sport, 22 settembre 2022. URL consultato il 23 novembre 2022.
  93. ^ (FR) Bleus : une liste de 25 pour la Coupe du monde avec Giroud, Mandanda et Saliba, su L'Équipe, 9 novembre 2022. URL consultato il 10 novembre 2022.
  94. ^ Mondiali 2022, Francia-Australia 4-1: decidono Giroud, Rabiot e Mbappé, su Sportmediaset.it. URL consultato il 22 novembre 2022.
  95. ^ La Francia è uno spettacolo: 4-1 all'Australia coi gol degli "italiani", su La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 22 novembre 2022.
  96. ^ (EN) Giroud passes Henry as France's all-time scorer, su espn.com, 4 dicembre 2022. URL consultato il 4 dicembre 2022.
  97. ^ Calcio, Mondiali 2022: Olivier Giroud è il miglior marcatore di sempre con la maglia della Francia, su oasport.it, 4 dicembre 2022. URL consultato il 4 dicembre 2022.
  98. ^ (ES) Olivier Giroud supera a Henry y es máximo goleador histórico de Francia, su tudn.com. URL consultato il 5 dicembre 2022.
  99. ^ a b Terzo turno preliminare.
  100. ^ 2 presenze nei play-off.
  101. ^ Una rete nei play-off.
  102. ^ Una presenza nei play-off.
  103. ^ (FR) Emmanuel Macron, Décret du 31 décembre 2018 portant promotion et nomination, su LégiFrance.Gouv.fr, 31 dicembre 2018. URL consultato il 19 giugno 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN2930160791860502860009 · ISNI (EN0000 0005 0251 6200 · GND (DE1253396094 · BNF (FRcb179423700 (data)