Oliviero Di Stefano

allenatore di calcio e calciatore italiano
Oliviero Di Stefano
Oliviero Di Stefano.JPG
Di Stefano con la maglia della Lucchese (1993)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 166 cm
Peso 66 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1999 - calciatore
Carriera
Giovanili
Firenze Ovest
Squadre di club1
1980-1985 Pistoiese 94 (9)
1985-1986 Palermo 30 (0)
1986-1988 Prato 53 (6)
1988-1996 Lucchese 238 (19)
1996-1997 Empoli 8 (0)
1998-1999 Prato 9 (0)
Carriera da allenatore
1999-2001 Lucchese Allievi
2001-2002 Lucchese Berretti
2002-2004 Cuoiopelli Cappiano Romaiano
2004-2005 Sansovino
2005-2006 Carrarese
2006 Cuoiopelli Cappiano Romaiano
2007-2008 Prato
2009-2010 Pistoiese
2010-2011 Castelnuovo
2011-2012 Empoli Allievi B
2012-2013 Lucchese Vice
2014 Verbania
2014-2015 Varese Vice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 aprile 2015

Oliviero Di Stefano (Firenze, 18 luglio 1964) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Cresciuto nel Firenze Ovest,[1] nel 1980 passa alla Pistoiese con cui debutta in Serie B nel 1982. Gioca in arancione cinque stagioni, l'ultima in Serie C1.

Nel 1985 va al Palermo dove gioca un'annata in Serie B, al termine della quale rimane invischiato nello Scandalo del calcio italiano del 1986, subendo una squalifica di un mese.[2]

Nel 1986 approda al Prato dove disputa due stagioni in Serie C1.

Nel 1988 va alla Lucchese, con cui conquista la promozione dalla Serie C1 nel 1990, giocando nella serie cadetta fino al 1996. Successivamente ha militato in cadetteria nell'Empoli (promozione in Serie A), prima di fare ritorno al Prato in Serie C2 dove ha chiuso la carriera nel 1999.

In carriera ha totalizzato 269 presenze in Serie B con 16 reti.

AllenatoreModifica

Prime esperienze nelle serie minoriModifica

Ha allenato il Cappiano Romaiano vincendo il girone E della Serie D 2002-2003 e conducendo la formazione nella sua prima stagione professionistica nella Serie C2 2003-2004.

In seguito allena, in Serie C2, Sansovino, venendo esonerato dopo 3 mesi a fronte della preoccupante situazione di classifica[3], e Carrarese (subentrato).

Ha poi guidato nuovamente per due mesi la formazione del Comprensorio del Cuoio nel 2006, rimediando l'esonero a causa del quintultimo posto in classifica.[4]

Nella Serie C2 2007-2008 ha allenato il Prato.[5]

Ha poi guidato la Pistoiese nell'Eccellenza Toscana 2009-2010, venendo esonerato a stagione in corso.

Dal 9 novembre 2010 guida il Real Castelnuovo in Eccellenza Toscana.

Dopo una breve parentesi di un anno da allenatore degli allievi dell'Empoli, dal 22 agosto 2012 è l'allenatore in seconda, vice di Duccio Innocenti, della Lucchese in Serie D[6]

A gennaio 2014 è chiamato alla guida del Verbania in Serie D: complice la debole rosa a disposizione, incappa in nove sconfitte consecutive e viene esonerato.

L'approdo in Serie B come vice allenatore al VareseModifica

A luglio 2014 è chiamato dal Varese, in Serie B, per ricoprire il ruolo di vice-allenatore di Stefano Bettinelli per la stagione 2014-2015[7], fino all'esonero di quest'ultimo, avvenuto il 1º marzo 2015, in favore di Davide Dionigi.

Otto giorni dopo, il 9 marzo, avendo la società lombarda esonerato lo stesso Dionigi e contemporaneamente riassunto Bettinelli, torna come vice allenatore sulla panchina della squadra biancorossa.[8] Al pari di Bettinelli non viene riconfermato al termine della stagione.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Lucchese: 1989-1990

AllenatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Cappiano Romaiano: 2002-2003

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica