Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Olympique Lyonnais.

Olympique Lyonnais
Stagione 2011-2012
AllenatoreFrancia Rémi Garde
All. in secondaFrancia Bruno Génésio
PresidenteFrancia Jean-Michel Aulas
Ligue 14º posto (in Europa League)
Coupe de FranceVincitore
Coupe de la LigueFinalista
Champions LeagueOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Briand (37)
Totale: Briand (56)
Miglior marcatoreCampionato: Lisandro (16)
Totale: Gomis, Lisandro (25)
StadioStade de Gerland
Maggior numero di spettatori39.000 vs. Real Madrid (2 novembre 2011)
Minor numero di spettatori7.000 vs. Bordeaux (8 febbraio 2012)
Media spettatori32.322

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Olympique Lyonnais nelle competizioni ufficiali della stagione 2011-2012.

StagioneModifica

La crescente disaffezione del pubblico nei confronti di Claude Puel porta la società a sollevarlo dall'incarico, affidando la panchina a Rémi Garde.[1] Ex bandiera del Lione negli anni Ottanta e Novanta, Garde è alla prima esperienza da allenatore dopo essere stato assistente di Paul Le Guen e Gérard Houllier. Sul mercato vengono acquistati i difensori Koné e Dabo e il centrocampista Fofana, mentre Toulalan è ceduto al Málaga e Pjanić alla Roma. Nelle prime partite di campionato il Lione fatica un po', anche a causa della contemporaneità con il preliminare di Champions League, ma alla 6ª giornata si porta in testa alla classifica dopo aver battuto il Marsiglia. Vetta persa però nel turno immediatamente successivo, con la prima sconfitta stagionale sul campo del Caen. Il Lione ottiene buoni risultati nelle partite casalinghe, mentre in trasferta latita e perde due sfide importanti come quelle contro Paris Saint-Germain e Lilla. Dopo aver perso tra le mura amiche contro il Rennes, il Lione mette insieme una striscia di quattro vittorie consecutive interrotta dalla sconfitta a Valenciennes all'ultima giornata del girone di andata. Al giro di boa i Gones occupano il quarto posto con cinque punti di ritardo rispetto al PSG capolista. Nel mese di gennaio il Lione deve fronteggiare una vera e propria emergenza, tra calciatori infortunati e altri impegnati in Coppa d'Africa: fatto sta che i Gones perdono posizioni in classifica, retrocedendo al sesto posto. La situazione non migliora nel mese successivo, paventando il rischio di una clamorosa esclusione dalle competizioni europee. La partita che risolleva la situazione è il derby vinto di misura in casa del Saint-Étienne: il Lione rientra in lotta per il quarto posto, conquistato alla 30ª grazie al ko del Tolosa sul campo del Lilla. A questo punto inizia proprio contro i Toulousains un duello per mantenere l'ultima posizione in classifica utile per la qualificazione europea: nonostante la sconfitta nello scontro diretto alla 32ª, il Lione chiude il campionato al quarto posto e si qualifica per l'Europa League dopo aver partecipato per dodici edizioni consecutive alla Champions.

L'avventura nella massima competizione europea era iniziata con il passaggio del turno agli spareggi contro i russi del Rubin Kazan', battuti 3-1 in casa e fermati sull'1-1 in trasferta. Il Lione viene inserito nell'ostico girone D, dove incrocia nuovamente il Real Madrid: completano il raggruppamento Ajax e Dinamo Zagabria. Dopo lo 0-0 di Amsterdam, i croati vengono sconfitti 2-0 alla Gerland: la successiva doppia sconfitta contro i madrileni rischia di compromettere il passaggio del turno. Per restare in corsa è necessario battere l'Ajax, ma con gli olandesi finisce ancora una volta a reti bianche. L'impresa appare disperata: il Lione dovrebbe vincere a Zagabria segnando un numero elevato di gol per via della differenza reti con i lancieri. Il vantaggio iniziale di Kovačić suona come una condanna, ma il Lione compie un'incredibile impresa vincendo quella partita per 7-1 e qualificandosi agli ottavi di finale come seconda del gruppo. Altrettanto clamorosa è l'eliminazione dei Gones per mano dei ciprioti dell'APOEL, autentica rivelazione del torneo. Il Lione si illude con la vittoria casalinga per 1-0 firmata Lacazette: a Nicosia l'APOEL pareggia i conti con Manduca e manda la sfida ai rigori, dove sono decisivi gli errori dello stesso Lacazette e di Bastos.

Il Lione salva la stagione conquistando la Coupe de France per la quinta volta nella sua storia: sul cammino verso la finale vengono eliminati il Bordeaux agli ottavi e il PSG ai quarti, mentre è l'Ajaccio a farne le spese in semifinale. Alla finalissima dello Stade de France il Lione si trova davanti il Quevilly, squadra del Championnat National maestra delle imprese in questa competizione: un gol di Lisandro consegna ai Gones il trofeo. Il Lione rischia di fare il double con la Coupe de la Ligue: anche qui arriva in finale, eliminando nell'ordine Saint-Étienne, Lilla e Lorient. La finale è contro il Marsiglia: la rete di Brandão nei supplementari nega ai Gones quella che sarebbe stata la loro seconda affermazione nella competizione.

Maglie e sponsorModifica

I principali sponsor tecnici per la stagione 2011-2012 sono Everest Poker in Ligue 1 e Veolia Environnement in Champions League, mentre nelle coppe nazionali sono spesso cambiati: lo sponsor ufficiale è Adidas. La prima maglia è bianca con doppia banda orizzontale rossa e blu, calzoncini e calzettoni bianchi. La seconda maglia è blu con risvolti rossi, calzoncini e calzettoni blu. La terza maglia è viola con doppia banda orizzontale rossa e blu, calzoncini bianchi e calzettoni viola.

Casa
Trasferta
Terza Divisa

Organigramma societarioModifica

Area direttiva

  • Presidente: Jean-Michel Aulas
  • Consigliere: Bernard Lacombe
  • Finanze: Emmanuelle Sarrabay
  • Contabilità: Didier Kermarrec
  • Comunicazione: Olivier Blanc
  • Marketing: Vincent-Baptiste Closon
  • Settore giovanile: Sthéphane Roche
  • Coordinatore sportivo: Guy Genet
  • Ufficio stampa: Pierre Bideau
  • Ambasciatore: Sonny Anderson

Area tecnica

  • Allenatore: Rémi Garde
  • Allenatore in seconda: Bruno Genesio
  • Assistente allenatore: Patrick Collot
  • Preparatore prima squadra: Christophe Toni
  • Preparatore degli attaccanti: Sonny Anderson
  • Preparatore dei portieri: Joël Bats
  • Medico sociale: Emmanuel Ohrant
  • Fisioterapisti: Sylvain Rousseau, Patrick Perret, Abdeljelil Redissi
  • Fitness: Alexandre Dellal, Robert Duverne
  • Direttori generali: Guy Genet, Jérôme Renaud

RosaModifica

CalciomercatoModifica

Sessione estivaModifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Loïc Abenzoar Arles-Avignon fine prestito
D Mouhamadou Dabo Siviglia definitivo (800 mila €)[6]
D Bakary Koné Guingamp definitivo (2 milioni €)[7]
D John Mensah Sunderland fine prestito
D Nicolas Seguin Digione fine prestito
C Gueïda Fofana Le Havre definitivo (1,8 milioni €)[8]
A Yannis Tafer Tolosa fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Mathieu Gorgelin Red Star prestito[9]
D Loïc Abenzoar Vannes prestito[10]
D Pape Diakhaté Dinamo Kiev fine prestito
C César Delgado svincolato[11]
C Miralem Pjanić Roma definitivo (11 milioni €)[12]
C Enzo Réale Boulogne prestito[13]
C Jérémy Toulalan Málaga definitivo (11 milioni €)[14]
A Harry Novillo Le Havre prestito[15]

Sessione invernaleModifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Hamdan Al Kamali Al-Wahda prestito[16]
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Lamine Gassama svincolato[17]
A Ishak Belfodil Bologna prestito[18]

Operazione esterna alle sessioniModifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Mathieu Valverde svincolato[19]

RisultatiModifica

Ligue 1Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Ligue 1 2011-2012.

Girone di andataModifica

Nizza
6 agosto 2011, ore 21:00 CEST
1ª giornata
Nizza  1 – 3
referto
  O. LioneStade Municipal du Ray (14.405 spett.)
Arbitro:  Stéphane Lannoy

Lione
13 agosto 2011, ore 19:00 CEST
2ª giornata
O. Lione  1 – 1
referto
  AjaccioStade de Gerland (30.746 spett.)
Arbitro:  Hervé Piccirillo

Brest
20 agosto 2011, ore 19:00 CEST
3ª giornata
Brest  1 – 1
referto
  O. LioneStade Francis-Le Blé (14.693 spett.)
Arbitro:  Fredy Fautrel

Lione
27 agosto 2011, ore 21:00 CEST
4ª giornata
O. Lione  2 – 1
referto
  MontpellierStade de Gerland (31.634 spett.)
Arbitro:  Antony Gautier

Digione
10 settembre 2011, ore 19:00 CEST
5ª giornata
Digione  1 – 2
referto
  O. LioneStade Gaston-Gérard (14.325 spett.)
Arbitro:  Olivier Thual

Lione
18 settembre 2011, ore 21:00 CEST
6ª giornata
O. Lione  2 – 0
referto
  O. MarsigliaStade de Gerland (38.010 spett.)
Arbitro:  Laurent Duhamel

Caen
21 settembre 2011, ore 19:00 CEST
7ª giornata
Caen  1 – 0
referto
  O. LioneStade Michel D'Ornano (16.644 spett.)
Arbitro:  Saïd Ennjimi

Lione
24 settembre 2011, ore 19:00 CEST
8ª giornata
O. Lione  3 – 1
referto
  BordeauxStade de Gerland (30.806 spett.)
Arbitro:  Lionel Jaffredo

Parigi
2 ottobre 2011, ore 21:00 CEST
9ª giornata
Paris SG  2 – 0
referto
  O. LioneParc des Princes (44.450 spett.)
Arbitro:  Stéphane Lannoy

Lione
15 ottobre 2011, ore 19:00 CEST
10ª giornata
O. Lione  3 – 1
referto
  NancyStade de Gerland (33.825 spett.)
Arbitro:  Ruddy Buquet

Lilla
23 ottobre 2011, ore 21:00 CEST
11ª giornata
Lilla  3 – 1
referto
  O. LioneStadium Lille Métropole (44.450 spett.)
Arbitro:  Fredy Fautrel

Lione
29 ottobre 2011, ore 21:00 CEST
12ª giornata
O. Lione  2 – 0
referto
  Saint-ÉtienneStade de Gerland (38.982 spett.)
Arbitro:  Tony Chapron

Montbéliard
6 novembre 2011, ore 17:00 CET
13ª giornata
Sochaux  2 – 1
referto
  O. LioneStade Auguste Bonal (15.638 spett.)
Arbitro:  Pascal Vileo

Lione
18 novembre 2011, ore 20:00 CET
14ª giornata
O. Lione  1 – 2
referto
  RennesStade de Gerland (32.193 spett.)
Arbitro:  Laurent Duhamel

Auxerre
20 novembre 2011, ore 17:00 CET
15ª giornata
Auxerre  0 – 3
referto
  O. LioneStade Abbé-Deschamps (12.080 spett.)
Arbitro:  Hervé Piccirillo

Lione
4 dicembre 2011, ore 21:00 CET
16ª giornata
O. Lione  3 – 2
referto
  TolosaStade de Gerland (31.028 spett.)
Arbitro:  Saïd Ennjimi

Lorient
11 dicembre 2011, ore 21:00 CET
17ª giornata
Lorient  0 – 1
referto
  O. LioneStade du Moustoir (14.998 spett.)
Arbitro:  Philippe Kalt

Lione
17 dicembre 2011, ore 21:00 CET
18ª giornata
O. Lione  2 – 1
referto
  Evian TGStade de Gerland (35.235 spett.)
Arbitro:  Jean-Charles Cailleux

Valenciennes
21 dicembre 2011, ore 19:00 CET
19ª giornata
Valenciennes  1 – 0
referto
  O. LioneStade Nungesser (14.998 spett.)
Arbitro:  Philippe Malige

Girone di ritornoModifica

Montpellier
14 gennaio 2012, ore 21:00 CET
20ª giornata
Montpellier  1 – 0
referto
  O. LioneStade de la Mosson (18.889 spett.)
Arbitro:  Stéphane Lannoy

Lione
28 gennaio 2012, ore 19:00 CET
21ª giornata
O. Lione  3 – 1
referto
  DigioneStade de Gerland (35.650 spett.)
Arbitro:  Bartolomeu Varela

Marsiglia
5 febbraio 2012, ore 21:00 CET
22ª giornata
O. Marsiglia  2 – 2
referto
  O. LioneStade Vélodrome (41.474 spett.)
Arbitro:  Antony Gautier

Lione
11 febbraio 2012, ore 15:00 CET
23ª giornata
O. Lione  1 – 2
referto
  CaenStade de Gerland (30.692 spett.)
Arbitro:  Pascal Vileo

Bordeaux
19 febbraio 2012, ore 17:00 CET
24ª giornata
Bordeaux  1 – 0
referto
  O. LioneStade Jacques Chaban-Delmas (27.704 spett.)
Arbitro:  Hervé Piccirillo

Lione
25 febbraio 2012, ore 21:00 CET
25ª giornata
O. Lione  4 – 4
referto
  Paris SGStade de Gerland (37.347 spett.)
Arbitro:  Fredy Fautrel

Nancy
3 marzo 2012, ore 19:00 CET
26ª giornata
Nancy  2 – 0
referto
  O. LioneStade Marcel Picot (17.034 spett.)
Arbitro:  Pascal Vileo

Lione
10 marzo 2012, ore 21:00 CET
27ª giornata
O. Lione  2 – 1
referto
  LillaStade de Gerland (33.318 spett.)
Arbitro:  Saïd Ennjimi

Saint-Étienne
17 marzo 2012, ore 21:00 CET
28ª giornata
Saint-Étienne  0 – 1
referto
  O. LioneStade Geoffroy Guichard (26.210 spett.)
Arbitro:  Lionel Jaffredo

Lione
24 marzo 2012, ore 19:00 CET
29ª giornata
O. Lione  2 – 1
referto
  SochauxStade de Gerland (32.730 spett.)
Arbitro:  Hervé Piccirillo

Rennes
1º aprile 2012, ore 21:00 CEST
30ª giornata
Rennes  1 – 1
referto
  O. LioneStade de la Route de Lorient (21.346 spett.)
Arbitro:  Philippe Malige

Lione
7 aprile 2012, ore 21:00 CEST
31ª giornata
O. Lione  2 – 1
referto
  AuxerreStade de Gerland (31.492 spett.)
Arbitro:  Ruddy Buquet

Tolosa
18 aprile 2012, ore 18:30 CEST
32ª giornata
Tolosa  3 – 0
referto
  O. LioneStadium Municipal (21.352 spett.)
Arbitro:  Laurent Duhamel

Lione
22 aprile 2012, ore 21:15 CEST
33ª giornata
O. Lione  3 – 2
referto
  LorientStade de Gerland (30.330 spett.)
Arbitro:  Sébastien Moreira

Annecy
10 maggio 2012, ore 21:00 CEST
34ª giornata
Evian TG  1 – 3
referto
  O. LioneParc des Sports (14.973 spett.)
Arbitro:  Tony Chapron

Lione
2 maggio 2012, ore 19:00 CEST
35ª giornata
O. Lione  4 – 1
referto
  ValenciennesStade de Gerland (30.890 spett.)
Arbitro:  Nicolas Rainville

Lione
6 maggio 2012, ore 17:00 CEST
36ª giornata
O. Lione  1 – 1
referto
  BrestStade de Gerland (31.016 spett.)
Arbitro:  Clément Turpin

Ajaccio
13 maggio 2012, ore 21:00 CEST
37ª giornata
Ajaccio  1 – 1
referto
  O. LioneStade François Coty (8.249 spett.)
Arbitro:  Nicolas Rainville

Lione
20 maggio 2012, ore 21:00 CEST
38ª giornata
O. Lione  3 – 4
referto
  NizzaStade de Gerland (32.335 spett.)
Arbitro:  Olivier Thual

Coupe de FranceModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa di Francia 2011-2012.
Lione
8 gennaio 2012, ore 15:00 CET
Trentaduesimi di finale
Lyon-La Duchère  1 – 3
referto
  O. LioneStade de Balmont (12.300 spett.)
Arbitro:  Alexandre Castro

Nantes
22 gennaio 2012, ore 16:00 CET
Sedicesimi di finale
Luçon  0 – 2
referto
  O. LioneLa Beaujoire (15.000 spett.)
Arbitro:  Fredy Fautrel

Lione
8 febbraio 2012, ore 16:15 CET
Ottavi di finale
O. Lione  3 – 1
(d.t.s.)
referto
  BordeauxStade de Gerland (7.000 spett.)
Arbitro:  Philippe Kalt

Parigi
21 marzo 2012, ore 20:50 CET
Quarti di finale
Paris SG  1 – 3
referto
  O. LioneParc des Princes (42.000 spett.)
Arbitro:  Clément Turpin

Ajaccio
10 aprile 2012, ore 20:45 CEST
Semifinali
Ajaccio  0 – 4
referto
  O. LioneStade François Coty (10.163 spett.)
Arbitro:  Saïd Ennjimi

Parigi
28 aprile 2012, ore 20:45 CEST
Finale
O. Lione  1 – 0
referto
  QuevillyStade de France (76.229 spett.)
Arbitro:  Hervé Piccirillo

Coupe de la LigueModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coupe de la Ligue 2011-2012.
Saint-Étienne
26 ottobre 2011, ore 20:50 CEST
Ottavi di finale
Saint-Étienne  1 – 2
referto
  O. LioneStadio Geoffroy Guichard (25.906 spett.)
Arbitro:  Clément Turpin

Lione
11 gennaio 2012, ore 20:50 CET
Quarti di finale
O. Lione  2 – 1
referto
  LillaStade de Gerland (29.124 spett.)
Arbitro:  Laurent Duhamel

Lorient
31 gennaio 2012, ore 20:45 CET
Semifinali
Lorient  2 – 4
(d.t.s.)
  O. LioneStade du Moustoir (14.610 spett.)
Arbitro:  Ruddy Buquet

Parigi
14 aprile 2012, ore 21:00 CEST
Finale
O. Lione  0 – 1
(d.t.s.)
referto
  O. MarsigliaStade de France (78.877 spett.)
Arbitro:  Stéphane Lannoy

Champions LeagueModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2011-2012.

Turni preliminariModifica

Lione
16 agosto 2011, ore 20:45 CEST
Spareggi - Andata
O. Lione  3 – 1
referto
  Rubin Kazan'Stade de Gerland (35.468 spett.)
Arbitro:   Gianluca Rocchi

Kazan'
24 agosto 2011, ore 20:00 EEST
Spareggi - Ritorno
Rubin Kazan'  1 – 1
referto
  O. LioneStadio Centrale (20.620 spett.)
Arbitro:   Frank De Bleeckere

Fase a gironiModifica

Amsterdam
14 settembre 2011, ore 20:45 CEST
Girone D - 1ª giornata
Ajax0 – 0
referto
  O. LioneAmsterdam ArenA (49.504 spett.)
Arbitro:   Wolfgang Stark

Lione
27 settembre 2011, ore 20:45 CEST
Girone D - 2ª giornata
Olympique Lione2 – 0
referto
Dinamo ZagabriaStade de Gerland (34.432 spett.)
Arbitro:   Pavel Královec

Madrid
18 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
Girone D - 3ª giornata
Real Madrid  4 – 0
referto
  O. LioneEstadio Santiago Bernabéu (65.000 spett.)
Arbitro:   Cüneyt Çakır

Lione
2 novembre 2011, ore 20:45 CET
Girone D - 4ª giornata
O. Lione  0 – 2
referto
  Real MadridStade de Gerland (39.000 spett.)
Arbitro:   Nicola Rizzoli

Lione
22 novembre 2011, ore 20:45 CET
Girone D - 5ª giornata
O. Lione  0 – 0
referto
AjaxStade de Gerland (35.070 spett.)
Arbitro:   Jonas Eriksson

Zagabria
7 dicembre 2011, ore 20:45 CET
Girone D - 6ª giornata
Dinamo Zagabria1 – 7
referto
Olympique LioneStadio Maksimir (16.457 spett.)
Arbitro:   Mark Clattenburg

Fase finaleModifica

Lione
14 febbraio 2012, ore 20:45 CET
Ottavi di finale - Andata
O. Lione  1 – 0
referto
  APOELStade de Gerland (32.010 spett.)
Arbitro:   Paolo Tagliavento

Nicosia
7 marzo 2012, ore 20:45 EET
Ottavi di finale - Ritorno
APOEL  1 – 0
(d.t.s.)
referto
  O. LioneStadio Neo GSP (23.000 spett.)
Arbitro:   Alberto Undiano Mallenco

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Ligue 1 64 19 13 3 3 44 27 19 6 4 9 20 24 38 19 7 12 64 51 +13
Coupe de France - 1 1 0 0 3 1 4 4 0 0 12 2 6 6 0 0 16 3 +13
Coupe de la Ligue - 1 1 0 0 2 1 2 2 0 0 6 3 4 3 0 1 8 5 +3
  Champions League - 5 3 1 1 6 3 5 1 1 3 8 6 10 4 2 4 14 9 +5
Totale - 26 18 4 4 55 32 30 13 5 12 46 35 58 32 9 17 102 68 +34

Statistiche dei giocatoriModifica

Giocatore Ligue 1 Coupe de France
Coupe de la Ligue
Champions League Totale
                               
Al Kamali, H. H. Al Kamali[5] ----------------
Bastos, M. M. Bastos 266205+40+10+10801043740
Belfodil, I. I. Belfodil[2] 7000000020009000
Benzia, Y. Y. Benzia 1000--------1000
Briand, J. J. Briand 379305+41+20+1010210561450
Cissokho, A. A. Cissokho 310504+4000901048060
Cris, Cris 202302+201+00402028260
Dabo, M. M. Dabo 150215+300+10+1300026032
Ederson, Ederson 152001+300+10600025210
Ferri, J. J. Ferri 0000--------0000
Fofana, G. G. Fofana 180304+0000301025040
Frick, J. J. Frick 0000--------0000
Gassama, L. L. Gassama[2] 0000----00000000
Gomis, B. B. Gomis 3614206+34+12+109620542570
Gonalons, M. M. Gonalons 351705+4000811052280
Gourcuff, Y. Y. Gourcuff 132113+2000500023211
Grenier, C. C. Grenier 210314+31+03+10200030171
Källström, K. K. Källström 320606+41+12+109020512110
Kolodziejczak, T. T. Kolodziejczak 1000--------1000
Koné, B. B. Koné 282604+001+00922041490
Koné, S. S. Koné 2001--------2001
Lacazette, A. A. Lacazette 295604+42+21+106100431080
Lisandro, Lisandro 2816204+47+1006100422520
Lloris, H. H. Lloris 36-49015+3-20010-20054-5301
Lopes, A. A. Lopes ----1+0000----1000
Lovren, D. D. Lovren 181413+201+10+1801031172
Mensah, J. J. Mensah 1000--------1000
Novillo, H. H. Novillo 1000--------1000
Pied, J. J. Pied 141002+0000300019100
Pjanić, M. M. Pjanić[3] 3110----20005110
Réveillère, A. A. Réveillère 330405+2000901049050
Tafer, Y. Y. Tafer 0000--------0000
Umtiti, S. S. Umtiti 120203+3000----18020
Valverde, M. M. Valverde[4] ----1+0-1-000----1-100
Vercoutre, R. R. Vercoutre 3-3000+1000----4-300
Youga, A. A. Youga 0000--------0000

NoteModifica

  1. ^ (FR) Rémy Garde est le nouvel entraineur du club, in Lemonde.fr.
  2. ^ a b c d Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  3. ^ a b Ceduto durante la sessione estiva di calciomercato, ma a stagione in corso.
  4. ^ a b Acquistato a ottobre da regime in svincolo.
  5. ^ a b Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  6. ^ (FR) Communiqué du club, in Olweb.fr, 30 agosto 2011.
  7. ^ (FR) Bakary Koné est invaincu, in Olweb.fr, 12 agosto 2011.
  8. ^ (FR) Communiqué du club, in Olweb.fr, 31 agosto 2011.
  9. ^ (FR) Mathieu Gorgelin: "Une évolution réelle", in Redstar.fr, 15 agosto 2011. URL consultato il 3 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  10. ^ (FR) Flash transferts, in Vocfoot.net, 22 agosto 2011. URL consultato il 3 agosto 2013 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2015).
  11. ^ (EN) Delgado lives Lyon for Monterrey, in Buenosairesherald.com, 10 giugno 2011.
  12. ^ Acquisizione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Miralem Pjanic (PDF), in Asroma.it.
  13. ^ (FR) Enzo Réale: Boulogne, le meilleur choix pour moi!, in Usbco.com, 30 agosto 2011.
  14. ^ (EN) Malaga CF and Olympique Lyonnais close an agreement for Toulalan, in Malagacf.com, 17 giugno 2011.
  15. ^ (FR) Harry Novillo (Olympique Lyonnais) prêté au HAC, in Hac-foot.com, 31 agosto 2011.
  16. ^ (EN) Olympique Lyonnais's new signign Hamdan Al Kamali, in Goal.com, 31 gennaio 2012.
  17. ^ (FR) Gassama a signé à Lorient, in Lequipe.fr, 26 gennaio 2012.
  18. ^ Belfodil al Bologna, in Bolognafc.it, 31 gennaio 2012. URL consultato il 3 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2012).
  19. ^ Il Lione ingaggia Valverde, in Uefa.com, 1º novembre 2012.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio