Apri il menu principale
Omloop Het Nieuwsblad
SportCycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
TipoGara individuale
CategoriaUomini Elite + Under-23
UCI World Tour
FederazioneUnione Ciclistica Internazionale
PaeseBelgio Belgio
LuogoFiandre Orientali
OrganizzatoreFlanders Classic
DirettoreWim Van Herreweghe e Nicolas Denys
CadenzaAnnuale
Aperturafebbraio-marzo
PartecipantiVariabile
FormulaCorsa in linea
Storia
Fondazione1945
Numero edizioni74 (al 2019)
DetentoreRep. Ceca Zdeněk Štybar
Record vittorieBelgio Ernest Sterckx
Belgio Joseph Bruyère
Belgio Peter Van Petegem (3)
Ultima edizioneOmloop Het Nieuwsblad 2019
Prossima edizioneOmloop Het Nieuwsblad 2020

La Omloop Het Nieuwsblad, precedentemente denominata Omloop Het Volk, è una corsa in linea maschile di ciclismo su strada che si tiene annualmente nella provincia delle Fiandre Orientali, in Belgio. È una delle classiche del pavé, e si svolge solitamente l'ultimo sabato di febbraio o il primo di marzo[1] aprendo la stagione ciclistica in Belgio.[2] Il giorno successivo, la Kuurne-Bruxelles-Kuurne completa il weekend di apertura.

La corsa è inserita nel calendario UCI World Tour.

Indice

StoriaModifica

La corsa venne organizzata per la prima volta nel 1945, dal giornale Het Volk in risposta al Giro delle Fiandre, organizzato dal giornale Het Nieuwsblad. Fino al 2008 ha usato il nome Omloop Het Volk e, quando lo stesso anno l'Het Volk non fu più pubblicato, iniziò ad essere organizzata dall'Het Nieuwsblad e venne rinominata Omloop Het Nieuwsblad a partire dalla sessantaquattresima edizione, quella del 2009.[1][3]

La gara fa da apertura al calendario ciclistico belga, e di solito è disputata l'ultimo sabato di febbraio o il primo di marzo. Numerosi sono i campioni che si sono imposti in questa classica del nord, quasi tutti belgi, da Eddy Merckx (che qui ottenne il suo primo podio in una grande classica)[4] a Roger De Vlaeminck (vincitore nel 1969 alla prima gara da professionista),[5] da Peter Van Petegem a Johan Museeuw, ma anche gli italiani si sono spesso ben comportati in questa corsa, si ricordano infatti le vittorie di Franco Ballerini, Michele Bartoli, Filippo Pozzato e Luca Paolini. Anche Fausto Coppi vinse la corsa nel 1948, ma venne poi declassato al secondo posto per un cambio di ruota non ammesso.[6]

Nel 1986 e nel 2004 la gara non si è svolta a causa della neve.[1] Dal 2006 viene disputata anche un'edizione femminile per cicliste Elite, e dal 2009 anche un'edizione riservata agli Under-23.

PercorsoModifica

La gara è in genere piuttosto selettiva, sia perché il periodo invernale è particolarmente freddo nel nord Europa, sia perché vengono affrontati numerosi "muri", tra cui il tradizionale "muro di Grammont", con pendenze proibitive, che variano dal 4% al 20%, oltre a tratti in pavé che aggiungono ulteriore difficoltà.

Dal 1945 al 1995 la corsa iniziava e finiva nel capoluogo delle Fiandre Orientali, Gand, mentre dal 1996 fino al 2007 il traguardo venne spostato a Lokeren, 20 km a nord-est. Dal 2008 l'arrivo, come già la partenza, è ritornato a essere nella città di Gand.

Albo d'oroModifica

 
Il podio dell'edizione 2015: da sinistra Niki Terpstra (secondo), Ian Stannard (primo) e Tom Boonen (terzo)

Aggiornato all'edizione 2019.[1]

Anno Vincitore Secondo Terzo
Omloop Het Volk
1945   Jean Bogaerts   Maurice Desimpelaere   Robert Van Eenaeme
1946   André Pieters   Marcel Rijckaert   Emmanuel Thoma
1947   Albert Sercu   Emiel Faignaert   Achiel Buysse
1948   Sylvain Grysolle   Fausto Coppi   Marcel Hendrickx
1949   André Declerck   Frans Leenen   Maurice Mollin
1950   André Declerck   Maurice Meersman   Brik Schotte
1951   Jean Bogaerts   Lionel Van Brabant   Raymond Impanis
1952   Ernest Sterckx   Raymond Impanis   André Declerck
1953   Ernest Sterckx   Maurice Mollin   Marcel Rijckaert
1954   Karel De Baere   Roger Decorte   Jan De Valck
1955   Lode Anthonis   André Rosseel   André Vlayen
1956   Ernest Sterckx   Brik Schotte   Leopold Schaeken
1957   Norbert Kerckhove   Pino Cerami   Léon Van Daele
1958   Jef Planckaert   Rik Van Looy   Roger Decorte
1959   Seamus Elliott   Alfred De Bruyne   Theo Dingens
1960 non disputata
1961   Arthur De Cabooter   Frans Schoubben   Georges Decraeye
1962   Robert De Middeleir   Jean-Baptiste Claes   Roger De Coninck
1963   René Van Meenen   Ludo Janssens   Jean-Baptiste Claes
1964   Frans Melckenbeeck   Arthur De Cabooter   Yvo Molenaers
1965   Noël De Pauw   Marcel Van Der Bogaert   Jos van der Vleuten
1966   Jo de Roo   Walter Godefroot   Eddy Merckx
1967   Willy Vekemans   Joseph Spruyt   Edward Sels
1968   Herman Van Springel   Rolf Wolfshohl   Bernard Van De Kerckhove
1969   Roger De Vlaeminck   Daniel Van Rijckeghem   Valère Van Sweevelt
1970   Frans Verbeeck   Roger Rosiers   André Dierickx
1971   Eddy Merckx   Roger Rosiers   Noël Vantyghem
1972   Frans Verbeeck   André Dierickx   Eddy Merckx
1973   Eddy Merckx   Roger De Vlaeminck   Albert Van Vlierberghe
1974   Joseph Bruyère   Patrick Sercu   Rik Van Linden
1975   Joseph Bruyère   Patrick Sercu   José De Cauwer
1976   Willem Peeters   Hennie Kuiper   Patrick Sercu
1977   Freddy Maertens   Jan Raas   Ludo Peeters
1978   Freddy Maertens   Alfons van Katwijk   Jan Raas
1979   Roger De Vlaeminck   Jan Raas   Franck Hoste
1980   Joseph Bruyère   Walter Planckaert   Sean Kelly
1981   Jan Raas   Gilbert Duclos-Lassalle   Jean-Luc Vandenbroucke
1982   Fons De Wolf   Graham Jones   Sean Kelly
1983   Fons De Wolf   Jan Raas   Luc Colijn
1984   Eddy Planckaert   Jean-Luc Vandenbroucke   Ludo Peeters
1985   Eddy Planckaert   Jacques Hanegraaf   Jozef Lieckens
1986 non disputata
1987   Teun van Vliet   Steven Rooks   Jan Goessens
1988   Ronny Van Holen   Johan Lammerts   John Talen
1989   Étienne De Wilde   Sean Kelly   Remig Stumpf
1990   Johan Capiot   Edwig Van Hooydonck   Étienne De Wilde
1991   Andreas Kappes   Carlo Bomans   Edwig Van Hooydonck
1992   Johan Capiot   Peter Pieters   Eric Vanderaerden
1993   Wilfried Nelissen   Olaf Ludwig   Eric Vanderaerden
1994   Wilfried Nelissen   Frédéric Moncassin   Andreas Kappes
1995   Franco Ballerini   Edwig Van Hooydonck   Andrei Tchmil
1996   Tom Steels   Hendrik Redant   Olaf Ludwig
1997   Peter Van Petegem   Tom Steels   Johan Capiot
1998   Peter Van Petegem   Gianluca Bortolami   Andrei Tchmil
1999   Frank Vandenbroucke   Wilfried Peeters   Tom Steels
2000   Johan Museeuw   Steffen Wesemann   Servais Knaven
2001   Michele Bartoli   Hendrik Van Dijck   Matthé Pronk
2002   Peter Van Petegem   Frank Høj   Michel Vanhaecke
2003   Johan Museeuw   Max van Heeswijk   Paolo Bettini
2004 non disputata
2005   Nick Nuyens   Tom Boonen   Steven de Jongh
2006   Philippe Gilbert   Bert De Waele   Koen Barbé
2007   Filippo Pozzato   Juan Antonio Flecha   Tom Boonen
2008   Philippe Gilbert   Nick Nuyens   Thor Hushovd
Omloop Het Nieuwsblad
2009   Thor Hushovd   Kevyn Ista   Juan Antonio Flecha
2010   Juan Antonio Flecha   Tyler Farrar   Heinrich Haussler
2011   Sebastian Langeveld   Juan Antonio Flecha   Mathew Hayman
2012   Sep Vanmarcke   Tom Boonen   Juan Antonio Flecha
2013   Luca Paolini   Stijn Vandenbergh   Sven Vandousselaere
2014   Ian Stannard   Greg Van Avermaet   Edvald Boasson Hagen
2015   Ian Stannard   Niki Terpstra   Tom Boonen
2016   Greg Van Avermaet   Peter Sagan   Tiesj Benoot
2017   Greg Van Avermaet   Peter Sagan   Sep Vanmarcke
2018   Michael Valgren   Łukasz Wiśniowski   Sep Vanmarcke
2019   Zdeněk Štybar   Greg Van Avermaet   Tim Wellens

Vittorie per paeseModifica

Aggiornato all'edizione 2019.

Pos Paese Vittorie
1   Belgio 56
2   Paesi Bassi 4
  Italia 4
4   Gran Bretagna 2
5   Irlanda 1
  Danimarca 1
  Germania 1
  Norvegia 1
  Spagna 1
  Rep. Ceca 1

NoteModifica

  1. ^ a b c d (FR) Omloop Het Volk (Bel) - Cat. 1.UWT, su memoire-du-cyclisme.eu.
  2. ^ Giovanni Battistuzzi, Il pavé e la nostalgia. L'Omloop inaugura l'assenza di Tom Boonen, su ilfoglio.it, 22 febbraio 2018.
  3. ^ (EN) Omloop Het Volk changes name, su autobus.cyclingnews.com, 11 gennaio 2009.
  4. ^ (FR) Palmarès d'Eddy Merckx (Bel), su memoire-du-cyclisme.eu.
  5. ^ Claudio Gregori, Ciclismo - Roger De Vlaeminck, il Gitano, su treccani.it, 2005.
  6. ^ TuttoCoppi - Marzo, pag. 2 (SWF), su faustocoppi.it (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2014).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo