Onfalocele

malformazione congenita grave nella quale i visceri addominali protrudono attraverso un difetto della parete addominale contenuti in una sacca membranosa costituita internamente da peritoneo ed esternamente da amnios
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Onfalocele
Omphalocele-drawing.jpg
Specialitàgenetica clinica
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM756.72
ICD-10Q79.2
OMIM164750
MedlinePlus000994

L'onfalocele è un malformazione congenita grave nella quale i visceri addominali protrudono attraverso un difetto della parete addominale contenuti in una sacca membranosa costituita internamente da peritoneo ed esternamente da amnios[1].

EpidemiologiaModifica

È più comune nel sesso maschile e nei nati pretermine. La prevalenza è di un caso ogni 2.000 nascite[1].

È spesso correlata ad altre malformazioni congenite, ad esempio del cuore o dei reni. Aberrazioni numeriche cromosomiche vengono riscontrate con una frequenza sopra la media (soprattutto trisomia 13 e trisomia 17).

TrattamentoModifica

L'unico trattamento per questa malformazione è l'intervento chirurgico[1].

NoteModifica

  1. ^ a b c Dionigi, pp. 1210, 2006.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina