Oppidi-Varano

frazione del comune italiano di Campagna
Oppidi-Varano
Località
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
ProvinciaProvincia di Salerno-Stemma.png Salerno
ComuneCampagna (comune)-Stemma.png Campagna
Territorio
Coordinate40°38′14″N 15°08′50″E / 40.637222°N 15.147222°E40.637222; 15.147222 (Oppidi-Varano)Coordinate: 40°38′14″N 15°08′50″E / 40.637222°N 15.147222°E40.637222; 15.147222 (Oppidi-Varano)
Altitudine280 m s.l.m.
Abitanti292 (2001)
Altre informazioni
Cod. postale84022
Prefisso0828
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantivaranesi
PatronoS. Lucia
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Oppidi-Varano
Oppidi-Varano

Oppidi-Varano è una località di Campagna in provincia di Salerno[1][2]

Geografia fisicaModifica

Situata a 280 metri sul livello del mare, in zona collinare alle pendici dei monti Picentini fra la località Palazza (che la separa da Romandola-Madonna del Ponte, il vallone del fiume Acerra, che la separa da Serradarce, e la collina Colutri, lungo la Strada statale 91 della Valle del Sele; ha 292 abitanti (censimento del 2001).

StoriaModifica

Citata da Melchiorre Guerriero nel 1500[3], secondo A.V. Rivelli, storico locale, la località era stata un accampamento romano. Secondo lo storico locale Niccolò De Nigris[4], il borgo sorse intorno ad una cappella dedicata a Sant'Oronzio, edificio non più esistente. Il borgo è cresciuto con la costruzione di una cappella e, ulteriormente con la costruzione della SS91[5]. A seguito del sisma del 1980, durante alcuni scavi, sono stati rinvenuti reperti di fattura locale con influssi greci ed etruschi[3][6].

EconomiaModifica

La principale risorsa è la coltivazione e la produzione dell'olio di oliva Colline Salernitane (DOP). Per tale produzione sono presenti nelle vicinanze quattro impianti per la lavorazione delle olive e un centro per l'imbottigliamento dell'olio.

NoteModifica

  1. ^ Elenco delle frazioni e località della città di Campagna
  2. ^ Censimento Istat 2001
  3. ^ a b A. Rivelli, Memorie storiche della città di Campagna, Salerno 1894-95.
  4. ^ Campagna antica e nuova, sagra e profana overo compendiosa istoria della Città di Campagna descritta dal dott. Nicolò De Nigris e alla medesima dedicata, Napoli 1691.
  5. ^ Adriana Maggio, Serradarce, la storia e la memoria, pag.65-66.
  6. ^ Adriana Maggio, Serradarce, la storia e la memoria, pag. 24-25.

BibliografiaModifica

  • Adriana Maggio, Serradarce, la storia e la memoria, Edizioni 10/17, 1996.
  • N. De Nigris, Campagna antica e nuova, sagra e profana overo compendiosa istoria della Città di Campagna descritta dal dott. Nicolò De Nigris e alla medesima dedicata, Napoli 1691.
  • A. Rivelli, Memorie storiche della città di Campagna, Salerno 1894-95.
  • G. Strofforello, Circondari di Campagna, Sala Consilina, Vallo della Lucania, 1903
  • Valentino Izzo, Raccontare Campagna... Il Castello Gerione, 2006

Voci correlateModifica