Apri il menu principale

Optometria

professione non medica, fondata su conoscenze fisiche, biologiche, psicologiche

L'optometria, dal greco ὄψις (opsis = vista) e μέτρον (metron = misura), è una scienza fondata su conoscenze fisiche, biologiche, psicologiche, optometriche, contattologiche, anatomo-fisiologiche e non solo. Optometria deriva storicamente dall'ottica[1] e solitamente condivide l'operatività con quella degli ottici pur differenziandosi.

ObiettiviModifica

Ha come obiettivo la misurazione dell'efficienza visiva con mezzi ottico-fisici ed, in genere, il miglioramento delle funzioni visive in soggetti sani.

AttivitàModifica

La definizione del World Council of Optometry (WCO), applicata perlopiù in alcuni paesi di matrice anglosassone, ma non totalmente in Italia, è la seguente:

“Optometry is a healthcare profession that is autonomous, educated, and regulated (licensed/registered), and optometrists are the primary healthcare practitioners of the eye and visual system who provide comprehensive eye and vision care, which includes refraction and dispensing, detection/diagnosis and management of disease in the eye, and the rehabilitation of conditions of the visual system."[2] Attualmente l'attività optometrica comprende:[3]

  • La determinazione e la valutazione dello stato refrattivo dell'occhio ed altre condizioni fisiologiche e funzionali necessarie alla visione;
  • La determinazione dei parametri ottici e misure correttive idonee;
  • La selezione, il progetto, la fornitura e l'adattamento degli ausili ottici;
  • La preservazione, il mantenimento, la protezione, l'aumento ed il miglioramento delle performance visive.

In Italia, gli optometristi non eseguono diagnosi e terapie mediche. Invece, in altri paesi UE gli optometristi effettuano diagnosi, usano farmaci diagnostici e effettuano alcune comuni terapie legate a occhi e visione, pur non essendo considerati medici ma figure che forniscono "Assistenza sanitaria non medica" (Ateco-Istat)[4] oppure Health professionals (ISCO 2267 Optometrists and Ophthalmic Opticians).[5]

A livello europeo le associazioni di riferimento sono:

  • a livello professionale: European Council of Optometry and Optics ([6])
  • a livello culturale-scientifico-formativo: European Academy of Optometry and Optics ([7]) A livello italiano:
  • a livello sindacale-professionale: Federottica attraverso l'AdOO[8]
  • a livello scientifico Italiano: SOPTI (Società Optometrica Italiana)[9]
  • altre associazioni dell'ambito si riferiscono a specifici gruppi o a specifiche funzioni dei professionisti: Aloeo (laureati in ottica e optometria)[10], AIOC (optometristi contattologi)[11], Ailes (lenti a contatto sclerali[12], e altre che raggruppano realtà imprenditoriali (Assogruppi).

Nel 2018 è stato attivato un Registro per Optometristi e Ottici per migliorare in Italia l'attività delle professioni.[13]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica