Apri il menu principale

Oratorio di Santa Lucia (Cogorno)

edificio religioso di Cogorno
Oratorio di Santa Lucia
StatoItalia Italia
RegioneLiguria
LocalitàGraveglia (Cogorno)
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareLucia da Siracusa
Diocesi Chiavari
Inizio costruzioneXVI secolo

Coordinate: 44°20′53.1″N 9°22′35.61″E / 44.348083°N 9.376558°E44.348083; 9.376558

L'oratorio di Santa Lucia è un luogo di culto cattolico situato nella località di Graveglia, in via Santa Lucia, nel comune di Cogorno nella città metropolitana di Genova.

Storia e descrizioneModifica

L'oratorio è situato nella località di Graveglia, lungo la sponda sinistra del torrente omonimo e non lontano dal confine amministrativo con Ne in val Graveglia, ed è raggiungibile attraversando un ponte in ferro datato al 1896. L'edificio si presenta con una struttura semplice e di forma rettangolare, con una facciata a capanna, l'attiguo campanile e con un solo portale.

La locale confraternita dei Disciplinanti, di antica origine e storicamente aggregata alla confraternita chiavarese di San Francesco, oltre che l'assistenza ai malati curava la manutenzione, e relativi pedaggi, del vicino ponte di Santa Lucia sul torrente Graveglia.

Esternamente, nell'ingresso, un architrave in ardesia raffigura in un bassorilievo Santa Lucia con due confratelli genuflessi ai suoi piedi; lo stesso cita inoltre la data dell'ipotetica fondazione del sito: il 1586.

Internamente la struttura rettangolare presenta un solo altare dove è collocato il dipinto, databile al Cinquecento, di Santa Lucia con san Bartolomeo e san Sebastiano, tela del pittore chiavarese Antonio Maria Sturla. A metà navata è presente una cassa processionale con la statua della santa di Siracusa, effigie lignea un tempo conservata in una nicchia.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica