Orchestra Castellina-Pasi

gruppo musicale italiano

L'Orchestra Castellina-Pasi è un'orchestra da ballo liscio, fondata alla metà degli anni sessanta da Roberto Giraldi (in arte Castellina) e Giovanni Pasi. Nel corso della sua attività ha conquistato due volte il disco d'oro RCA per le vendite[1].

Orchestra Castellina-Pasi
L'orchestra Castellina-Pasi in una foto degli anni settanta
Paese d'origineBandiera dell'Italia Italia
GenereLiscio
Periodo di attività musicaleanni 1960 – in attività
EtichettaEdig
Sito ufficiale
Roberto Giraldi, in arte Castellina, mostra uno dei tre dischi d'oro conquistati dalla sua Orchestra.

Roberto Giraldi iniziò la sua attività come fisarmonicista. L'incontro con il sassofonista Giovanni Pasi portò alla nascita della formazione "I Gai Romagnoli", poi più semplicemente "Castellina-Pasi".

Roberto Giraldi fu anche autore dei brani strumentali suonati, sia da solo (Tutto pepe, Il valzerone, Il campanello, Folle sentimento) che insieme all'autore faentino Carlo Ferrini, (Luna messicana, Gli amici della notte, Verde prateria). Quasi tutti i brani vennero editi fin dall'inizio dalle edizioni musicali Galletti Boston di Faenza e dalla RCA. Tra i brani divenuti più celebri troviamo Lupin (di Micalizzi-Migliacci) usato come sigla del cartone animato Le nuove avventure di Lupin III ed eseguito proprio dalla formazione di Castellina-Pasi, alla voce Irene Vioni (1943 - 2021).

Dal 1994 Castellina comincia a diradare le uscite davanti al pubblico. Il suo posto alla fisarmonica viene preso dapprima da Davide Budelacci e successivamente da Samuele Loretucci e Nicola Laterza. La guida della formazione è rilevata inizialmente da un trio composto da Fosco Foschini, Mario Benedetti e Amedeo Benazzi; quest'ultimo assume la completa gestione dell'orchestra a partire dal 1997[1].

Dal 2010 la guida dell'Orchestra passa al fisarmonicista Nicola Laterza e successivamente ad Elena Cammarone, la nuova voce femminile. Nel 2022 Andrea Barbanera fisarmonicista della Provincia di Perugia con Stefano Zizza diplomato in clarinetto al Conservatorio di Modena con Corrado Giuffredi e saxofonista, prendono in mano le redini dell'orchestra, con una formazione giovane ed energica portando in giro per tutta l'Italia tradizione e attualità.

Formazioni dell'Orchestra Castellina-Pasi

modifica
Metà degli anni 1960 (Immagine)

Castellina, fisarmonica e capo orchestra
Giovanni Pasi, sassofono e capo orchestra
Luigi Mazzotti, detto “Luisòn”, pianoforte
Lauro Ballardini, batteria
Giuliano Oriani, poi Germano Mariani, tromba e trombone
Enore Merlini, poi Sante Montanari, chitarra e basso
Pino Zampa, poi Antonio “il bell'Antonio”, cantante
Silvana Giacomoni, poi Stefania, poi Natalina, cantante

Formazione attiva dal 1972 al 1989

Castellina, fisarmonica e capo orchestra
Giovanni Pasi, sassofono e capo orchestra (muore nel 1982)
Pier Giuseppe Flamigni, clarinetto e sassofono
Franco Trevisani, chitarra
Mario Benedetti, basso
Lorenzo Patuelli, tromba e tastiere
Isaia Mantovani, batteria e canto
Irene Vioni, cantante
Dopo la morte di Giovanni Pasi entrano Vittorio Benini, poi Angelo Agrò.

Formazione del 1990

Castellina, fisarmonica e capo orchestra
Mauro Mularoni, poi Gabriele Zaccherini (sassofono, clarinetto)
Guglielmo Tedaldi (sassofono, clarinetto)
Marcello Donatini (fisarmonica)
Sergio Mariani (tastiere)
Giorgio Fabbri (voce, basso e chitarra)
Gabriele Falchieri (chitarra)
Maurizio Petinari (batteria)
Cesare Cognoli (tromba, trombone e voce)
Patrizia Ceccarelli, cantante

  1. ^ a b Gianni Siroli, Romagna balerina. Curiosità storico-musicali in Romagna dal 1950 al 2000, Faenza, Tempo al Libro, 2018, pp. 207-8.

Bibliografia

modifica
  • Federico Savini, "La zèt la vò balé!". Miti, paradossi e antropologia del Liscio Romagnolo, Blow Up, n. 188, gennaio 2014, Tuttle Edizioni.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica