Orchestra Sinfonica della Galizia

orchestra sinfonica spagnola

L'Orchestra Sinfonica della Galizia è un'orchestra spagnola, creata nel 1992 e con sede ad La Coruña. Il suo direttore è Dima Slobodeniouk.

Orchestra Sinfonica della Galizia
Camion dell'orchestra sinfonica della Galizia
StatoBandiera della Spagna Spagna
CittàLa Coruña
DirettoreDima Slobodeniouk
Periodo attività1992 - in attività
Etichetta
Sito webwww.sinfonicadegalicia.com/

Creazione e direzione

modifica

È stata creata nel 1992 dal Comune di La Coruña e la sua sede è nel Palacio de la Ópera di quella città. Il suo primo direttore musicale è stato Víctor Pablo Pérez, che ha terminato il suo lavoro nel 2013 e gli è succeduto Dima Slobodeniouk.[1][2] Il direttore dell'orchestra è attualmente Andrés Lacasa.[3] È finanziata dal Comune di La Coruña, dal Consiglio Provinciale di La Coruña e dalla Giunta della Galizia.

Parallelamente alla sua consueta attività, nel 1998 è stato creato il Coro dell'Orchestra Sinfonica della Galizia[4] e in un ampio progetto educativo chiamato Son Futuro che comprende un'orchestra giovane, un'orchestra di bambini, un coro di giovani e un coro di bambini (Niños Cantores).[5][6]

Curriculum musicale

modifica

È stata l'orchestra residente del Festival Rossini di Pesaro dal 2003 al 2005 e del Festival Mozart di La Coruña dalla sua creazione nel 1998. Ha inoltre effettuato diverse tournée in Germania e Austria e tenuto concerti nelle migliori sale e Cicli di concerti spagnoli. Nel 2007 ha effettuato la sua prima tournée in Sud America, con concerti in Cile, Argentina, Brasile e Uruguay. Alla fine del 2009 si è esibita nella storica sala del Musikverein di Vienna.

L'orchestra sinfonica della Galizia di solito ha solisti di prim'ordine come Anne-Sophie Mutter, Maurizio Pollini, Krystian Zimerman, Gil Shaham, Sarah Chang, Grigory Sokolov, Leonidas Kavakos, Arcadi Volodos, Maria Joao Pires, Frank Peter Zimmermann, Mischa Maisky, tra gli altri. Con l'orchestra hanno cantato: Alfredo Kraus, Teresa Berganza, Bryn Terfel, Plácido Domingo, María Bayo, Ainhoa Arteta, Juan Diego Flórez, Simon Estes, Mirella Freni, Ann Murray, Ildar Abdrazakov, Hildegard Behrens, Eva Marton, Giuseppe Giacomini, Philip Langridge, Carlos Chausson, Raúl Giménez, Isabel Rey, Carlos Álvarez, Ana María Sánchez o Giuseppe Sabbatini tra tanti altri e sempre sotto la direzione di maestri come Lorin Maazel, Gustavo Dudamel, Daniel Harding, Christoph Eschenbach, Neville Marriner, Guennadi Rozdestvenski, Ton Koopman, James Judd, Andrew Litton, Jean-Pascal Tortelier, Stanislaw Skrowaczeski, Libor Pešek, Peter Maag, Osmo Vänskä, Alberto Zedda, Emmanuel Krivine, Raymond Leppard, Jean-Jacques Kantorow, Josep Pons, John Nelson, Gianandrea Noseda, Ron Goodwin o Manfred Honeck.[1][4][6]

Discografia e premi

modifica

La sua discografia per le etichette EMI, DECCA, Koch, Naïve, BMG e Arts comprende nomi come Juan Diego Flórez, Kaori Muraji, Peter Maag, Antonio Meneses, Manuel Barrueco, con cui è stata nominata per il Grammy 2007 per il miglior album classico dell'anno, María Bayo, Plácido Domingo, Juan Pons o Ewa Podleś.

È stata insignita della Medaglia d'Oro dell'Accademia Reale Galiziana di Belle Arti e del Premio per la Cultura Galiziana 2010.

L'orchestra al 2012-13

modifica
  • Violini I: Massimo Spadano (CM), Ludwig Dürichen (CMA), Vladimir Prjevalski (CMA), Ruslan Asanov, Yana Antonyan, Caroline Bournaud, Gabriel Bussi, Vinka Hauser, Dominica Malec, Dorothea Nicholas, Benjamin Smith, Stefan Utanu, Florian Vlashi, Roman Wojtowicz
  • Violini II: Julián Gil (P), Fumika Yamamura (P), Lucica Trita (PA), Gertraud Brilmayer, Lilia Kirilova, Marcelo González, Deborah Hamburger, Enrique Iglesias, Helle Karlsson, Gregory Klass, Adrián Linares, Stefan Marinescu, Mihai Tanasescu
  • Viole: Eugenia Petrova (P), Francisco Miguens (P), Andrei Kevorkov (PA), Raymond Arteaga, Alison Dalglish, Despina Ionescu, Jeffrey Johnson, Jozef Kramar, Luigi Mazzucato, Karen Poghosyan, Wladimir Rosinskij
  • Violoncelli: David Ethève (P), Puslana Prokopenko (P), Gabriel Tanasescu (PA), Antonieta Carrasco, Berthold Hamburger, Scott Hardy, Vladimir Litvihk, Ramón Solsona, Florence Ronfort
  • Contrabbassi: Risto Vuolanne (P), Diego Zecharies (P), Todd Williamson (PA), Mario Alexandre, Douglas Gwynn, Sergei Rechetilov, José Rodrigues

  • Flauti: Claudia Walker (P), María J. Ortuño (PA), Juan Ibáñez
  • Oboi: Casey Hill (P), David Villa (PA), Scott MacLeod
  • Clarinetti: Juan A. Ferrer (P), Iván Marín (PA), Pere Anguera
  • Fagotti: Steve Harriswangler (P), Mary H. Harriswangler (PA), Manuel A. Salgueiro

  • Corni: David Bushnell (P), David Fernández (P), Miguel Á. Garza (PA), Manuel Moya, Amy Schimmelman
  • Trombe: John A. Hurn (P), Thomas Purdie (PA), Michael Halpern
  • Tromboni: Petur Eiriksson (P), Jon Etterbeek (P), Eymir Sommerfelt
  • Tube: Jesper Boile-Nielsen (P)

  • Percussioni: Simon Levey (P), José A. Trigueros (P), José Belmonte, Alejandro Sanz
  • Arpa: Celine Landelle (P)

Anteprime mondiali

modifica
Stagione Data Compositore Composizione Direttore
2007–08 2008-01-11 Wladimir Rosinskij Cello Concerto Tuomas Ollila
2008-04-04 Joam Trillo Festa na lembrança Rubén Gimeno
2008–09 2009-03-13 Sergio Moure de Oteyza Admonitum Víctor Pablo Pérez
2009-04-17 Eduardo Soutullo They Hear no Answering Strain Josep Pons
2009-04-24 Antoni Ernest Sebastià Angelus Novus José Ramón Encinar
2009–10 2009-11-13 Fernando Alonso Suite latinoamericana Miguel Harth-Bedoya
2010-02-19 Juan Vara Noche más allá de la noche Pablo González
2010-04-23 Tomás Marco Symphony No. 9 Thalassa Víctor Pablo Pérez
2010–11 2011-02-11 Fernando Buide Antiphones Pietari Inkinen
2011-03-18 Octavio Vazquez Ewiges blaues Licht Víctor Pablo Pérez
2011–12 2011-11-05 Fernando Alonso Diálogos en la penumbra Pietro Rizzo
2011-11-11 David Vayo Wellspring Michal Nesterowicz
2011-11-18 Fernando Buide Lingua de escuma Miguel Harth-Bedoya
2012–13 2012-10-19 Federico Mosquera Three Symphonic Movements Víctor Pablo Pérez
2012-10-26 Eligio Vila Symphonic Meditations Guillermo García Calvo
2013-01-05 Wladimir Rosinskij Taimyr Pietro Rizzo
2013-02-01 Javier Martínez Campos Cliffs of Moher Josep Pons

Direttori musicali

modifica
  1. ^ a b La OSG celebra su 25 aniversario con su temporada de conciertos más larga, con un Festival Beethoven y un homenaje a sus abonados, con dos conciertos especiales, su OSG - Orquesta Sinfónica de Galicia. URL consultato il 26 maggio 2020.
  2. ^ (ES) Dima Slobodeniouk: «Hay proyectos, como las orquestas y los coros juveniles, en una situación de peligro real», su La Voz de Galicia, 3 ottobre 2019. URL consultato il 26 maggio 2020.
  3. ^ Orquesta Sinfónica de Galicia > Música Clásica Marketing Profesional, su forumclasico.es. URL consultato il 26 maggio 2020.
  4. ^ a b Sinfónica de Galicia - OSG, su OSG - Orquesta Sinfónica de Galicia. URL consultato il 26 maggio 2020.
  5. ^ (ES) Julián Carrillo, Cuando aún no habían nacido, in El País, 23 aprile 2019, ISSN 1134-6582 (WC · ACNP). URL consultato il 26 maggio 2020.
  6. ^ a b Coro de la Orquesta Sinfónica de Galicia: Actúa este sábado en el Teatro Principal bajo la organización de la Sociedad Filarmónica, su Faro de Vigo. URL consultato il 26 maggio 2020.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN135063897 · ISNI (EN0000 0001 0942 1600 · LCCN (ENn99272318 · GND (DE16042396-X · J9U (ENHE987007604624505171 · WorldCat Identities (ENlccn-n99272318
  Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica