Ordine di Sikatuna

Ordine di Sikatuna
Order of Sikatuna - Grand Collar and miniature with ribbon bar.png
Gran Collare dell'Ordine di Sikatuna
TipologiaOrdine cavalleresco statale
Statusattivo
CapoFerdinand Marcos Jr.
Istituzione27 febbraio 1953
Primo capoElpidio Quirino
GradiGran Collare
Cavaliere di Gran Croce
Grand'Ufficiale
Commendatore
Membro
Precedenza
Ordine più altoQuezon Service Cross
Ordine più bassoOrdine di Gabriela Silang
PHL Order of Sikatuna - Member BAR.png
Nastro dell'ordine

L'Ordine di Sikatuna è un ordine cavalleresco filippino.

StoriaModifica

L'Ordine è stato fondato il 27 febbraio 1953 dal presidente Elpidio Quirino e riordinato, come tutti gli ordini cavallereschi filippini, dal Decreto Presidenziale n°236 del 19 settembre 2003 della presidente Gloria Arroyo.

ClassiModifica

L'Ordine consta delle seguenti classi di benemerenza:[1]

  • Gran Collare (Raja)[2], riservato a Capi di Stato stranieri in carica o precedentemente in carica;
  • Cavaliere di Gran Croce (Datu) con due livelli distinti:
    • Gran Croce d'oro (Katangiang Ginto) e Gran Croce d'argento (Katangiang Pilak), riservati a un Principe della Corona, a un Vicepresidente, un Presidente del Senato, un Presidente della Camera, un Ministro della Giustizia o equivalente, un Ministro degli Esteri, un Ambasciatore o persone di pari rango;
  • Grand'Ufficiale (Maringal na Lakan)
  • Commendatore (Lakan)
  • Ufficiale (Maginoo)
  • Membro (Maharlika)
Nastri
Membro Ufficiale Commendatore Grand'Ufficiale Cavaliere di Gran Croce Gran Collare

Personaggi insigniti dell'OrdineModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Gloria Arroyo, Executive Order No. 236 (PDF), su Gazzetta Ufficiale delle Filippine, http://www.gov.ph, 19 settembre 2003, p. 4. URL consultato il 13 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 20 settembre 2009).
  2. ^ (EN) Philippines ~ Nepal 1971, su Il Re e la Regina del Nepal in visita nelle Filippine vengono insigniti del Gran Collare dell'Ordine di Sikatuna, https://philippinediplomaticvisits.blogspot.com.es/, aprile 1971. URL consultato il 13 gennaio 2014.
  Portale Filippine: accedi alle voci di Wikipedia che parlano delle Filippine