Apri il menu principale

Personalità di rilievo che presero parte alla Battaglia di MagentaModifica

Quello che segue è un elenco delle principali personalità che presero parte alla battaglia di Magenta, in tutti gli schieramenti.[1]

AustriaciModifica

 
Il feldmaresciallo Ferencz Gyulaj

FrancesiModifica

 
Litografia rappresentante l'elsa della spada d'onore donata nel 1860 al Duca di Magenta da Napoleone III: si noti lo stemma dei Mac Mahon nella parte superiore e la scritta MAGENTA nel paramano
 
Il generale Patrice de Mac Mahon sul campo della battaglia di Magenta

PiemontesiModifica

Assistenza neutraleModifica

  • Benedetto Menni, volontario ai soccorsi, poi religioso del Fatebenefratelli e infine santificato

Ordine di battagliaModifica

Esercito AustriacoModifica

2ª Armata Imperiale AustriacaModifica

Quartier Generale

Comandante

Stato Maggiore

Reparti

  • 5ª Compagnia pionieri (1103 uomini e 66 cavalli)
  • 14 equipaggi da ponte, ognuno per 53 metri di ponte (552 uomini e 744 cavalli)
  • Battaglione di fanteria di Stato Maggiore (878 uomini)
  • Due squadroni dragoni di Stato Maggiore (412 uomini e 392 cavalli)
  • Squadrone gendarmi (79 uomini e 30 cavalli)

Truppe dei presidi (66.845 uomini, 1693 cavalli e 16 pezzi)

  • Comandante: feldmaresciallo barone Franz von Mertens (con comando di sede a Trieste)
  • Capo di Stato Maggiore: maggiore von Schraefer
  • 48 Battaglioni
  • 6 squadroni
  • 16 pezzi d'artiglieria

1º Corpo d'Armata (10.727 uomini e 48 pezzi)

Comandante

  • Comandante: Feldmaresciallo Luogotenente Conte Clam-Gallas
  • Aiutante di campo: Tenente Colonnello Alois Pokorny von Fürstenschild
  • Capo di Stato Maggiore: Colonnello Thom
  • Comandante d'artiglieria: Colonnello Josef Hutschenreiter von Glinzendorf

1ª Divisione

2ª Divisione

  • Comandante: Feldmaresciallo Luogotenente Franz von Cordon
  • Brigata Conte von Hoditz
    • 14º Battaglione cacciatori
    • 48º Reggimento Arciduca Ernesto su 4 battaglioni
    • 4ª Batteria a piedi del 1º Reggimento
  • Brigata Barone De Reznicek
    • 2º Battaglione del 2º Reggimento del Banato
    • 37º Reggimento Arciduca Giuseppe su 4 battaglioni
    • 16ª Batteria a cavallo del 1º Reggimento
  • Riserva di Corpo d'Armata
    • Batteria su 8 pezzi
    • mezza 7ª Batteria a razzi
    • 4 squadroni del 1º Reggimento ulani della Divisione di cavalleria Mensdorff

2º Corpo d'Armata (22.689 uomini, 760 cavalli e 56 pezzi)

Comandante

1ª Divisione

  • Comandante: feldmaresciallo luogotenente barone Georg Jelačić von Bužim
  • Brigata Szabò
    • 7º Battaglione cacciatori
    • 12º Reggimento Arciduca Guglielmo su 4 battaglioni
    • 9ª Batteria a cavallo del 7º Reggimento
  • Brigata Koudelka
    • 21º Battaglione cacciatori
    • 9º Reggimento Conte Hartmann su 4 battaglioni
    • 5ª Batteria a cavallo del 2º Reggimento

2ª Divisione

  • Comandante: Feldmaresciallo Luogotenente Herdy
  • Brigata De Baltin
    • 10º Battaglione cacciatori
    • 9º Reggimento Conte Hartmann su 4 battaglioni
    • 5ª Batteria a piedi del 2º Reggimento

Riserva di Corpo d'Armata

  • 18ª Batteria a razzi su 8 pezzi
  • 2 Batterie di artiglieria ognuna su 8 pezzi
  • 4 squadroni del 12º Reggimento ulani Re delle Due Sicilie
  • 4ª compagnia di sanità

3º Corpo d'Armata (28.051 uomini, 3.246 cavalli e 56 pezzi)

Comandante

  • Comandante: feldmaresciallo luogotenente principe Schwarzenberg
  • Aiutante di campo: maggiore Ludwig von Pulz
  • Capo di Stato Maggiore: maggiore Catty
  • Comandante d'artiglieria: colonnello Werner

1ª Divisione

  • Comandante: feldmaresciallo luogotenente Adolph von Schönberg
  • Brigata Duerfeld
    • 15º Battaglione cacciatori
    • 58º Reggimento Arciduca Stefano su 4 battaglioni
    • 1ª Batteria a piedi da 6 del 3º Reggimento
  • Brigata Barone Ramming
    • 13º Battaglione cacciatori
    • 27º Reggimento Re dei Belgi su 4 battaglioni
    • 2ª Batteria a piedi da 6 del 3º Reggimento

2ª Divisione

  • Comandante: feldmaresciallo luogotenente barone Joseph Martini von Nosedo
  • Brigata Barone Wetzlar
    • 2º Battaglione del 2º Reggimento confinario Otocac
    • 5º Reggimento Principe Liechtenstein su 4 battaglioni
    • 4ª Batteria a piedi da 6 del 3º Reggimento
  • Brigata Hartung
    • 23º Battaglione cacciatori
    • 14º Reggimento Granduca d'Assia su 4 battaglioni
    • 3ª Batteria a piedi da 6 del 3º Reggimento

Riserva di Corpo d'Armata

  • 7ª Batteria a piedi da 12 del 3º Reggimento
  • 11ª Batteria a cavallo del 3º Reggimento
  • 10ª Batteria a razzi su 8 pezzi
  • 10º Reggimento ussari Re di Prussia su 8 squadroni
  • 3ª compagnia di sanità

5º Corpo d'Armata (23.167 uomini, 1.950 cavalli e 72 pezzi)

Comandante

1ª Divisione

  • Comandante: feldmaresciallo luogotenente barone Franz Xaver von Paumgarten
  • Brigata von Gaal
    • Reggimento confinario Liccani su 1 battaglione
    • 3º Reggimento Arciduca Carlo su 4 battaglioni
    • 3ª Batteria a piedi da 6 del 3º Reggimento
  • Brigata Principe d'Assia
    • 4º Battaglione cacciatori
    • 31º Reggimento Barone von Culoz su 4 battaglioni
    • 11ª Batteria a cavallo del 5º Reggimento
  • Brigata von Bils
    • 2º Battaglione del reggimento confinario Ogulin
    • 47º Reggimento Conte Kinsky
    • 6ª Batteria a piedi del 5º Reggimento

2ª Divisione

  • Comandante: Feldmaresciallo luogotenente conte Leopold von Sternberg
  • Brigata Barone Koller
    • 1º Battaglione del 2º Reggimento confinario Ogulin
    • 32º Reggimento Arciduca Francesco Ferdinando d'Este su 4 battaglioni
    • 2ª Batteria a piedi da 6 del 5º Reggimento
  • Brigata Conte Festetics
    • 6º Battaglione cacciatori
    • 21º Reggimento Barone von Reischach su 4 battaglioni
    • 8ª Batteria a cavallo del 5º Reggimento

Riserva di Corpo d'Armata

  • 7ª Batteria a piedi da 12 del 5º Reggimento
  • 10ª Batteria a cavallo del 5º Reggimento
  • 5ª Batteria a razzi su 8 pezzi
  • 12º Reggimento ussari Re delle Due Sicilie su 4 squadroni
  • 5ª compagnia di sanità

7º Corpo d'Armata (24.802 uomini, 2.286 cavalli e 48 pezzi)

Comandante

  • Comandante: feldmaresciallo luogotenente barone Friedrich Zobel
  • Aiutante di campo: maggiore Rosborsky
  • Capo di Stato Maggiore: tenente colonnello Bartels
  • Comandante d'artiglieria: tenente colonnello Bareis

1ª Divisione

  • Comandante: feldmaresciallo luogotenente barone Sigismund von Reischach
  • Brigata von Lebzeltern
    • Reggimento di fanteria Imperatore su 4 battaglioni
    • 1ª Batteria a piedi da 6 del 7º Reggimento
  • Brigata Barone Gablenz
    • 3º Battaglione del reggimento cacciatori Imperatore
    • 54º Reggimento Barone Gruber su 4 battaglioni
    • 8ª Batteria a cavallo del 7º Reggimento

2ª Divisione

  • Comandante: Feldmaresciallo Luogotenente cavaliere Karl Clemens Lilia von Westegg
  • Brigata von Weigl
    • 53º Reggimento Arciduca Leopoldo su 4 battaglioni
    • 2ª Batteria a piedi da 6 del 7º Reggimento
  • Brigata von Dondorf
    • 2º Reggimento confinario Otocac su 1 battaglione
    • 22º Reggimento Conte Wimpffen su 4 battaglioni (italiani di Trieste)
    • 3ª Batteria a cavallo del 7º Reggimento

Riserva di Corpo d'Armata

  • 10ª Batteria a piedi da 6 del 7º Reggimento
  • mezza 7ª Batteria a razzi su 4 pezzi
  • 1º Reggimento ussari Imperatore su 4 squadroni
  • 7ª compagnia di sanità

8º Corpo d'Armata (26.520 uomini, 2.360 cavalli e 48 pezzi)

Comandante

  • Comandante: feldmaresciallo luogotenente cavaliere Ludwig von Benedek
  • Aiutante di campo: maggiore Stubenrauch
  • Capo di Stato Maggiore: maggiore Eduard von Litzelhofen
  • Comandante d'artiglieria: colonnello Stark

1ª Divisione

  • Comandante: Feldmaresciallo Luogotenente von Berger
  • Brigata von Verannemann
    • 2º Battaglione del reggimento cacciatori Imperatore
    • 7º Reggimento Barone Prohaska su 4 battaglioni
    • 2ª Batteria a piedi da 6 dell'8º Reggimento
  • Brigata Barone von Roden
    • 2º Battaglione del 4º reggimento confinario Szluini
    • 11º Reggimento Principe Ereditario di Sassonia su 4 battaglioni
    • 10ª Batteria a cavallo (metà) dell'8º Reggimento

2ª Divisione

  • Comandante: Feldmaresciallo Luogotenente von Lang
  • Brigata von Philippovich
    • 5º Battaglione cacciatori
    • 17º Reggimento Principe Hohenlohe su 4 battaglioni
    • 1ª Batteria a piedi da 6 dell'8º Reggimento
  • Brigata von Boer
    • 3º Battaglione cacciatori
    • 39º Reggimento Don Miguel su 4 battaglioni
    • 10ª Batteria a cavallo (metà) dell'8º Reggimento
  • Brigata Lippert
    • 9º Battaglione cacciatori
    • 59º Reggimento Arciduca Ranieri su 3 battaglioni
    • 11ª Batteria a cavallo dell'8º Reggimento

Riserva di Corpo d'Armata

  • 6ª Batteria a piedi da 12 dell'8º Reggimento
  • 8ª batteria a cavallo dell'8º Reggimento
  • 8ª Batteria a razzi su 4 pezzi
  • 1º Reggimento ussari Imperatore su 4 squadroni
  • 8ª compagnia di sanità

9º Corpo d'Armata (rimase estraneo alla battaglia di Magenta)

Comandante

Divisione di cavalleria di riserva (4.209 uomini, 3.578 cavalli e 16 pezzi)

Comandante

  • Comandante: Feldmaresciallo luogotenente conte Alexander von Mensdorff
  • Brigata Principe von Holstein
    • 5º Reggimento dragoni Principe Eugenio su 6 squadroni
    • 6º Reggimento dragoni Barone Hovart su 6 squadroni
    • 10ª Batteria a cavallo del 3º Reggimento
  • Brigata Conte Palffy

Divisione di fanteria di riserva (16.386 uomini, 1.308 cavalli e 20 pezzi)

Comandante

  • Comandante: Feldmaresciallo luogotenente barone Karl von Urban
  • Brigata Habermann
    • 19º Reggimento cacciatori
    • 33º Reggimento Conte Giulaj su 3 battaglioni
    • 4ª Batteria a piedi da 6 dell'8º Reggimento
  • Brigata von Rupprecht
    • 1º Battaglione del 4º reggimento confinario Szluini
    • 41º Reggimento Barone Kellner su 3 battaglioni
    • 2ª Batteria a piedi da 6 del 2º Reggimento
    • reparti vari tratti dai reggimenti 58° e 49°
    • 4 squadroni del 12º reggimento Conte Haller
    • 7ª Batteria a piedi da 12 dell'8º Reggimento
    • metà della 4ª batteria mortai su 4 pezzi
    • 2ª compagnia del 3º battaglione del genio

Divisione di artiglieria di armata (2.962.386 uomini, 4.093 cavalli e 92 pezzi)

Comandante

  • Comandante: Tenente Colonnello Schlag (o forse von Herle)
  • Vicecomandante: Maggiore Hoffmann
  • Comandante colonna munizioni: Maggiore Kuehnel
  • Batterie a piedi da 12
    • 5^ del 3º Reggimento
    • 5^ del 5º Reggimento
    • 6^ e 7^ del 7º Reggimento
    • 5^ dell'8º Reggimento
  • 11ª Batteria a cavallo dell'8º Reggimento
  • Batterie a razzi
    • 6ª Batteria a razzi
    • 9ª Batteria a razzi
    • 16ª Batteria a razzi
  • 1ª Batteria da posizione da 18
  • Batterie mortai da campo
    • 1ª Batteria mortai da campo
    • 2ª Batteria mortai da campo
    • 3ª Batteria mortai da campo

Esercito FranceseModifica

Armata Francese d'ItaliaModifica

Quartier Generale

Comandante

Casa Militare
Aiutanti di Campo

Ufficiali di Ordinanza

  • Capo squadrone di artiglieria Barone de Meneval
  • Capo squadrone di Stato Maggiore Schmitz
  • Capitano di artiglieria Brady
  • Capitano di Stato Maggiore conte Gaston d'Andlau
  • Capitano di Stato Maggiore Klein de Kleinenberg
  • Capitano di cavalleria Visconte Friant
  • Capitano di cavalleria De Tascher de la Pagerie
  • Capitano di fanteria Principe de la Tour d'Auvergne-Laugrais
  • Capitano di Stato Maggiore Eynard de Clerimont-Tonnerre
  • Capitano di fanteria Charles Darguesse
  • Tenente di Vascello visconte Camille de Nompère de Champagny, duca di Cadore
  • 1° Scudiero barone Louis Honoré de Bourgoing
  • 2° Scudiero Davilliers
  • 3° Scudiero Barone Nicolà Clary
  • Capitano di collegamento conte Cesare Vimercati (con il 3º Corpo d'Armata)

Servizi dell'Imperatore

  • Primo medico Conneau
  • Chirurgo Barone Larrey, medico capo dell'Armata d'Italia
  • Cappellano abate Laine
  • Maestro delle istanze Robert
  • Segretario di gabinetto Lemarié

Quartier Generale

Stato Maggiore

  • Capo: Maresciallo Jean Baptiste Philibert Vaillant
  • 1° Aiutante di Campo: Colonnello di Stato Maggiore de Castelnau
  • 2° Aiutante di Campo: Tenente Colonnello di Stato Maggiore De Chamberet
  • Aiutante maggiore generale: Generale di Divisione Edmond-Charles de Martimprey
  • Sotto aiutante maggiore generale: Generale di Brigata Charles Eugène Baret de Rouvray
  • Comandante del quartier generale: Generale di Brigata Rose
  • Comandante dell'artiglieria: Generale di Divisione Edmond Le Bœuf
  • Capo di Stato Maggiore dell'artiglieria: Generale di Brigata Meazure
  • Comandante del Genio: Generale di Divisione Frossard
  • Capo di Stato Maggiore del Genio: Colonnello Lebrettevillois
  • Intendente generale: Paris de Bollardiére
  • Gran preposto colonnello di gendarmeria: Damiguet de Vernon
  • Gran preposto al bagaglio: Tenente Colonnello di gendarmeria Jean Dalchè de la Rive de Desplanels
  • Gran preposto ai servizi amministrativi e giudiziari: Colonnello Jules Pierre Bernier De Maligny
  • Gran preposto ai servizi topografici e politici: Colonnello Saget
  • Comandante della base di Genova: Generale di Divisione Émile Herbillon

Riserva di Armata

  • 2 equipaggi da ponte di 250 metri ciascuno
  • 6 compagnie di pontieri
  • 2 compagnie di minatori
  • 1 compagnia di zappatori
  • 12 batterie di artiglieria
  • 2 batterie di artiglieria da montagna
  • 1 batteria a racchette

Guardia Imperiale

  • Comandante: Generale di Divisione Auguste Regnaud de Saint-Jean d'Angély
  • 1° Aiutante di campo: Tenente Colonnello Robinet
  • 2° Aiutante di campo: Capitano Haillot
  • Capo di Stato Maggiore: Colonnello Raoult
  • Comandante dell'artiglieria: Generale Alfred De Sevelinges
  • Comandante del genio: Capitano Goury
  • Intendente: De Cetty
  • Preposto: Tenente Colonnello di Gendarmeria d'Eggs

1ª Divisione di fanteria

  • Comandante: Generale Émile Mellinet
  • Capo di Stato Maggiore: Colonnello De Tanlay
  • Sotto intendente: Boucher
  • Preposto Capitano di gendarmeria: Guiraud
  • 1ª Brigata Generale Cler
  • 2ª Brigata Generale de Wimpffen
    • 2º Reggimento granatieri Colonnello D'Alton
    • 3º Reggimento granatieri Colonnello Metman
  • Reparti divisionali
    • 3ª e 4ª batteria del reggimento artiglieria a piedi

2ª Divisione di fanteria

  • Comandante: Generale Jacques Camou
  • Capo di Stato Maggiore: Colonnello Besson
  • Preposto Capitano di gendarmeria: Maurice
  • 1ª Brigata Generale di Manéque
    • Battaglione di cacciatori Comandante Clinchant
    • 1º Reggimento volteggiatori Colonnello Mongin
    • 2º Reggimento volteggiatori Colonnello Donay
  • 2ª Brigata Generale di Decaen
    • 3º Reggimento volteggiatori Colonnello Dubos
    • 4º Reggimento volteggiatori Colonnello Motaudon
  • Reparti divisionali
    • 5ª e 6ª batteria del reggimento artiglieria a cavallo

Divisione di cavalleria

  • Comandante: Generale Louis-Michel Morris
  • Capo di Stato Maggiore: Colonnello Pajol
  • 1ª Brigata Generale Marion
    • 1º Reggimento corazzieri Colonnello Ameil
    • 2º Reggimento corazzieri Colonnello De La Martiniére
  • 2ª Brigata Generale De Champéron
    • Reggimento dragoni dell'Imperatrice Colonnello Crespin
    • Reggimento lancieri Colonnello Lichtlin
  • 3ª Brigata Generale de Cassaignolles
    • Reggimento cacciatori a cavallo Colonnello de Cauvigny
    • Reggimento guide Colonnello De Mirandol
  • Reparti divisionali
    • 3ª e 4ª batteria del reggimento artiglieria a cavallo

Riserva della guardia

  • Artiglieria: 4 batterie a cavallo, 2 batterie miste
  • Genio: 2 compagnie
  • Equipaggi: 1ª e 2ª compagnia

1º Corpo d'Armata

  • Comandante: Maresciallo Achille Baraguey-d'Hilliers
  • Capo di Stato Maggiore: Generale Adolphe Zéphir François Foltz (o Generale Anselme)
  • Comandante dell'artiglieria: Generale Jules Étienne Marie Forgeot
  • Comandante del genio: Generale Bouteilloux
  • Intendente: Réquier
  • Preposto capo squadrone gendarmi: Delhorme
  • Cappellano: Abate Suchet

1ª Divisione

  • Comandante: Generale Élie Frédéric Forey
  • Capo di Stato Maggiore: Colonnello d'Auvergne
  • 1ª Brigata Beuret
    • 17º Battaglione cacciatori D'Audebard
    • 74º Reggimento Guyot
    • 84º Reggimento Carubiriels
  • 2ª Brigata Blanchard
    • 91º Reggimento Meric
    • 98º Reggimento Consiglio Dumesnil
  • Reparti divisionali
    • 6ª Batteria dell'8º reggimento
    • 14 Batteria del 10º reggimento
    • 3ª compagnia del 2º battaglione del 2º reggimento del genio
    • 2ª compagnia del 1º squadrone del treno di equipaggi

2ª Divisione

  • Comandante: Generale Paul de Ladmirault
  • Capo di Stato Maggiore: Tenente Colonnello Hecquord
  • 1ª Brigata Niel
    • 10º Battaglione cacciatori Courrech
    • 15º Reggimento Guerin
    • 21º Reggimento De Fontagnes
  • 2ª Brigata De Négrier
    • 61º Reggimento De Taxis
    • 100º Reggimento Mathieu
  • Reparti divisionali
    • 15ª Batteria del 10º reggimento
    • 7ª Batteria dell'11º reggimento
    • 5ª compagnia del 1º battaglione del 1º reggimento del genio
    • 1ª compagnia del 5º squadrone del treno di equipaggi

3ª Divisione

  • Comandante: Generale François Achille Bazaine
  • Capo di Stato Maggiore: Colonnello Latellier-Valezé
  • 1ª Brigata Goze
    • 1º Reggimento zuavi Paulze d'Ivoy
    • 33º Reggimento Bordas
    • 34º Reggimento Michelers

3º Corpo d'Armata

  • Comandante: Maresciallo François Certain de Canrobert
  • 1° Aiutante di campo: Colonnello Bertrand-Marie-Frédéric de Cornély
  • 2° Aiutante di campo: Capo squadrone Berthaut
  • Capo di Stato Maggiore: Generale Denis De Senneville
  • Comandante dell'artiglieria: Generale Courtois Roussel d'Hurbal
  • Intendente: Mallarmé
  • Preposto capo squadrone gendarmi: Arnaud de Saint Sauveur
  • Generale di Collegamento: Capitano Vimercati dell'esercito piemontese

1ª Divisione

  • Comandante: Generale Charles Denis Bourbaki
  • Capo di Stato Maggiore: Tenente Colonnello François Charles Octave Martenot de Cordoue
  • 1ª Brigata Vergé
    • 18º Battaglione cacciatori Avril
    • 11º Reggimento Gelly de Montela
    • 14º Reggimento Duplessis
  • 2ª Brigata Ducrot
  • Reparti divisionali
    • 7ª Batteria del 9º reggimento
    • 9ª Batteria dell'11º reggimento
    • 1ª Compagnia del 1º battaglione del 2º reggimento genio
    • 1ª Compagnia del 2º squadrone del treno di equipaggi

2ª Divisione

  • Comandante: Generale Louis-Jules Trochu
  • Capo di Stato Maggiore: Tenente Colonnello De Place
  • 1ª Brigata Bataille
    • 1º Reggimento cacciatori La Tourneur
    • 43º Reggimento Broutta
    • 44º Reggimento Pierson
  • 2ª Brigata Collineau
  • Reparti divisionali
    • 7ª Batteria del 7º reggimento
    • 10ª Batteria dell'8º reggimento
    • 5ª Compagnia del 1º battaglione (forse il 2°) del 3º reggimento genio
    • 3ª Compagnia del 4º squadrone del treno di equipaggi

3ª Divisione

  • Comandante: Generale Pierre Hippolyte Publius Renault
  • Capo di Stato Maggiore: Tenente Colonnello Corson
  • 1ª Brigata Picard
    • 8º Battaglione cacciatori Merle
    • 23º Reggimento Auzouy
    • 90º Reggimento Bourjade
  • 2ª Brigata Dumont
  • Reparti divisionali
    • 12ª Batteria del 12º reggimento
    • 9ª Batteria del 12º reggimento
    • 6ª Compagnia del 2º battaglione del 1º reggimento genio
    • 2ª Compagnia del 3º squadrone del treno di equipaggi

Divisione di cavalleria

  • Comandante: Generale Desvaux
  • Capo di Stato Maggiore: Tenente Colonnello Charles-Louis Du Pin
  • 1ª Brigata Genestet
    • 5º Reggimento ussari de Montaigu
    • 1º Reggimento cacciatori d'Africa De Salignac
  • 2ª Brigata De Forton
    • 2º Reggimento cacciatori d'Africa De Bremond
    • 3º Reggimento cacciatori d'Africa De Mézagne
  • Reparti divisionali
    • 8ª Batteria del 16º reggimento
    • 11ª Batteria dell'8º reggimento
    • 8ª Batteria del 9º reggimento
    • 17ª Batteria del 5º reggimento
  • 2ª Brigata Jannin
    • 41º Reggimento Doens
    • 56º Reggimento Charlier
    • 9ª Batteria dell'8º reggimento
    • 11ª Batteria del 12º reggimento
    • 3ª Compagnia del 1º battaglione del 2º reggimento del genio
    • 1ª Compagnia del 4º squadrone del treno di equipaggi

Divisione di cavalleria "Partouneaux

  • Capo di Stato Maggiore: Tenente Colonnello Jean-Michel de Gaujal
  • 1ª Brigata De Clérambault
    • 2º Reggimento ussari L'Huillier
    • 7º Reggimento ussari De Lacombe
  • 2ª Brigata De Labarejere
    • 6º Reggimento ussari De Valabréque
    • 8º Reggimento ussari De Fontenoy

(forse la 2ª Brigata era composta da 1º e 4º reggimento lancieri)

  • Reparti divisionali
    • 6ª Batteria del 15º reggimento
  • Riserva del Corpo d'Armata
    • 5ª e 8ª batteria del 7º reggimento
    • 3ª e 7ª batteria del 17º reggimento
    • 17ª Batteria principale del 1º reggimento
    • 7ª compagnia del 1º battaglione del 2º reggimento genio
    • 1^ ciompagnia pontieri per ponti di circostanza

2º Corpo d'Armata

  • Comandante: Generale di Divisione Patrice de Mac-Mahon
  • 1° Aiutante di campo: Capo Squadrone Borel
  • 2° Aiutante di campo: Capitano Broje
  • Capo di Stato Maggiore: Generale di Brigata Barthélémy Louis Joseph Lebrun
  • Comandante dell'artiglieria: Generale di Brigata Anger
  • Comandante dell'artiglieria: Colonnello Lébaron
  • Intendente sotto intendente di 1ª classe: Lebrun
  • Preposto capo squadrone gendarmi: Bejnaguet

1ª Divisione

  • Comandante: Generale Joseph Édouard de La Motte-Rouge
  • Capo di Stato Maggiore: Colonnello Jules de Laveaucoupet
  • 1ª Brigata Lefévre
    • Reggimento tiragliatori algerini Archinard
    • 45º Reggimento di linea Manuelle
  • 2ª Brigata De Polhes
    • 65º Reggimento Drouhot
    • 70º Reggimento Donay
    • 12ª Batteria del 1º reggimento
    • 11ª Batteria dell'11º reggimento
    • 4ª compagnia del 20º battaglione del 2º reggimento genio
    • 2ª compagnia del 5º squadrone del treno equipaggi

2ª Divisione

  • Comandante: Generale Esprit Charles Marie Espinasse
  • Capo di Stato Maggiore: Colonnello Poulle
  • 1ª Brigata Gault
    • 11º Battaglione cacciatori Dumont
    • 71º Reggimento
    • 72º Reggimento Jules Le Jumeau de Kergaradec
  • 2ª Brigata De Castagnj
  • Reparti divisionali
    • 2ª Batteria del 9º reggimento
    • 13ª Batteria del 13º reggimento
    • 2ª Compagnia del 2º battaglione del 1º reggimento genio
  • Brigata di Cavalleria Gaudin de Villaine
    • 4º Reggimento cacciatori a cavallo De Montfort
    • 7º Reggimento cacciatori a cavallo Savaresse
  • Riserva del Corpo d'Armata
    • 11ª Batteria del 10º reggimento
    • 14ª Batteria dell'11º reggimento
    • 3ª e 6ª Batteria del 2º reggimento
    • 10ª Batteria principale del 2º reggimento
    • 4ª Compagnia del 1º battaglione del 2º reggimento genio

4º Corpo d'Armata

  • Comandante: Generale di Divisione Adolphe Niel
  • 1° Aiutante di campo: Capo Battaglione Parmentier
  • 2° Aiutante di campo: Capitano Cartier
  • Capo di Stato Maggiore: Colonnello Espivent de la Villesboisnet
  • Comandante dell'artiglieria: Generale di Brigata Soleille
  • Comandante del genio: Colonnello Joujon
  • Intendente: Wolff
  • Preposto capo squadrone gendarmi: Potié

1ª Divisione fanteria

  • Comandante: Generale Joseph Vinoy
  • Capo di Stato Maggiore: Tenente Colonnello Osmont
  • Comandante del genio: Capo Battaglione Coffyn
  • 1ª Brigata Martimprey
    • 6º Battaglione cacciatori La Provotais
    • 52º Reggimento Auguste Gaspard Camille Capriol de Péchassaut
    • 73º Reggimento O'Malley
  • 2ª Brigata De La Charrière
    • 85º Reggimento Vèron (detto Bellecourt)
    • 86º Reggimento De Bertier
  • Reparti divisionali
    • 12ª Batteria dell'8º reggimento
    • 9ª Batteria del 9º reggimento
    • 7ª Compagnia del 2º battaglione del 1º reggimento

(forse 6ª compagnia del 1º battaglione del 1º reggimento)

2ª Divisione fanteria

  • Comandante: Generale Pierre Louis Charles de Failly
  • Capo di Stato Maggiore: Tenente Colonnello D'Arrantes
  • Comandante del genio: Capo Battaglione Faisolle
  • 1ª Brigata O'Farrell
    • 15º Battaglione cacciatori Lion
    • 2º Reggimento Levy
    • 53º Reggimento Capin
  • 2ª Brigata Saurin
    • 56º Battaglione De Maleville
    • 76º Reggimento Bechon de Caussade
  • Reparti divisionali
    • 7ª Batteria del 10º reggimento
    • 12ª Batteria del 13º reggimento
    • 3ª Compagnia del 2º battaglione del 3º reggimento genio

3ª Divisione fanteria

  • Comandante: Generale Louis Henri François de Luzy-Pelissac
  • Capo di Stato Maggiore: Colonnello Pissis
  • Comandante del genio: Capo Battaglione Worms de Romilly
  • 1ª Brigata Douay
    • 5º Battaglione cacciatori Thouvenin
    • 30º Reggimento Lacroix
    • 49º Reggimento De Mallet
  • 2ª Brigata Lenoble
  • Brigata di cavalleria Richenpanse
    • 2º Reggimento cacciatori Lepic
    • 10º Reggimento cacciatori Arbellot
  • Reparti divisionali
    • 13ª Batteria del 12º reggimento
    • 7ª Batteria del 13º reggimento
    • 5ª Compagnia del 1º battaglione del 1º reggimento genio
  • Riserva del Corpo d'Armata
    • 15ª Batteria del 12º reggimento
    • 10ª Batteria del 13º reggimento
    • 2ª Batteria del 15º reggimento
    • 5ª Batteria del 15º reggimento
    • 18ª Batteria principale del 3º reggimento
    • 6ª Compagnia del 1º battaglione del 3º reggimento genio

5º Corpo d'Armata

1ª Divisione fanteria

  • Comandante: Generale D'Autemarre d'Erville
  • Capo di Stato Maggiore: tenente colonnello Achille Charles Louis Desusleau de Malroy
  • Comandante del genio: Capo Battaglione Fervel
  • 1ª Brigata Neigre
    • 3º Reggimento zuavi De Chabron
    • 75º Reggimento De Lastellet
    • 89º Reggimento Pellettier de Montmarie
  • 2ª Brigata Correard
    • 93º Reggimento Pissonet de Bellefonds
    • 99º Reggimento Gondallier de Tugny
  • Reparti divisionali
    • 13ª Batteria dell'11º reggimento
    • 5ª Batteria del 13º reggimento
    • 2ª Compagnia del 1º battaglione del 2º reggimento genio

2ª Divisione fanteria

  • Comandante: Generale Jean-Jacques Uhrich
  • Capo di Stato Maggiore: Colonnello Emmanuel-Victor Regnard de Gironcourt
  • Comandante del genio: Capo Battaglione De Courville
  • 1ª Brigata Grandchamp
    • 14º Battaglione cacciatori Severin
    • 18º Reggimento D'Anterroches
    • 26º Reggimento De Sorbiers
  • 2ª Brigata Cauvin de Bourguet
    • 80º Reggimento Chardon de Chaumont
    • 82º Reggimento Becquet de Sounay
  • Reparti divisionali
    • 3ª e 6ª batteria del 9º reggimento
    • 4ª Batteria del 14º reggimento
    • 3ª Compagnia del 1º battaglione del 3º reggimento genio
  • Riserva del Corpo d'Armata
    • 1ª Compagnia del 2º e 3º reggimento genio
    • 4 batterie d'artiglieria a parco
  • Brigata di cavalleria De La Perouse
    • 6º e 8º reggimento ussari

Esercito SardoModifica

Quartier Generale

Comandante

Casa Militare
Aiutanti di Campo

Ufficiali di Ordinanza

  • Ufficiale di Ordinanza: Nasi
  • Ufficiale di Ordinanza: Borax
  • Ufficiale di Ordinanza: Carlo Felice Nicolis, conte di Robilant
  • Ufficiale di Ordinanza: Balbo
  • Ufficiale di Ordinanza: Rocca
  • Ufficiale di Ordinanza: Riccardi
  • Ufficiale di Ordinanza: Langier
  • Ufficiale di Ordinanza: Jacquer de Biller
  • Ufficiale di Ordinanza: Castellengo
  • Ufficiale di Ordinanza: Vincenzo Coconito di Montiglio

Quartier Generale Stato Maggiore

  • Ministro dell'Esercito in campo: Generale Alfonso Lamarmora
  • Capo di Stato Maggiore: Generale Conte Enrico Morozzo della Rocca
  • Comandante dell'artiglieria: Colonnello Cavalier Giuseppe Pastore
  • Comandante applicato al comando: Colonnello Cavalier Giuseppe Ansaldo
  • Comandante del genio: Generale Conte Luigi Menabrea
  • Capo della sezione topografica dello Stato Maggiore: Colonnello Cavalier Alessandro Ricci
  • Addetto allo Stato Maggiore: Maggiore Cesare Francesco Ricotti-Magnani
  • Intendente generale: Colonnello Marchese Federico Della Rovere
  • Comandante dei carabinieri: Colonnello Conte Francesco Montù di Montù Beccaria
  • Comandante del treno: Maggiore Conte Carlo Aribaldi Chillini
  • Medico ispettore: Conte Antonio Comisetti
  • Squadrone guide

Cacciatori delle Alpi

Cacciatori degli Appennini

  • Comandante: Tenente Colonnello Baldoni
  • 4 Battaglioni

Legione ungherese Klapka

  • 5 Battaglioni

di stanza a Genova

Riserva di artiglieria

Parco
Treno di Armata

1ª Divisione

2ª Divisione

3ª Divisione

4ª Divisione

  • Comandante: Generale Enrico Cialdini
  • Brigata Regina
  • Brigata Savona
    • Comandante: Generale Carlo Felice Broglia
    • 15º Reggimento di fanteria
    • 16º Reggimento di fanteria
    • 6º Battaglione bersaglieri
  • Reggimento lancieri Novara
  • 2ª Brigata di artiglieria
    • 1ª Batteria
    • 2ª Batteria
    • 3ª Batteria
  • 7ª Compagnia zappatori
  • Treno
  • Sezione ponte
  • Drappello di carabinieri
  • Drapello di guide

5ª Divisione

Divisione cavalleria

NoteModifica

  1. ^ I dati sono derivati in maniera dettagliata dal resoconto fatto da A. Viviani nella sua opera Magenta, 4 giugno 1859 - dalle ricerche la prima storia vera, Zeisciu Ed., 2009

BibliografiaModifica

  • A. Viviani, 4 giugno 1859 - Dalle ricerche la prima storia vera, Zeisciu Editore, 1997 rist. 2009

Voci correlateModifica