Orfeo negro

film del 1959, diretto da Marcel Camus
Orfeo negro
Orfeu Negro, 1959.jpg
La locandina dell'edizione tedesca del film
Titolo originaleOrfeu negro
Orphée noir
Paese di produzioneBrasile, Francia, Italia
Anno1959
Durata107 min
Generedrammatico
RegiaMarcel Camus
SoggettoVinícius de Moraes
SceneggiaturaMarcel Camus, Jacques Viot
ProduttoreDispat Films, Gemma, Tupan Filmes
Casa di produzioneWarner Bros., Village Roadshow Pictures
Distribuzione in italianoLux Film (1959)
FotografiaJean Bourgoin
MontaggioAndrée Feix
MusicheLuiz Bonfá, Antônio Carlos Jobim
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Orfeo negro (in francese: Orphée noir; in portoghese Orfeu negro) è un film del 1959 diretto da Marcel Camus.

Ispirato a Orfeu da Conceição, pièce teatrale di Vinícius de Moraes, il film traspone in epoca moderna il mito di Orfeo ed Euridice.

Vincitore della Palma d'Oro 1959, si aggiudicò anche l'Oscar 1960 come miglior film in lingua non inglese in rappresentanza della Francia benché girato in portoghese, lingua che al 2020 vanta il suo unico Academy Award proprio grazie a tale film.

TramaModifica

Orfeo è un giovane tranviere di Rio de Janeiro che ama cantare e suonare la chitarra, e tra i ragazzini del paese circola la voce che è lui, con l'armonia della sua musica, a far sorgere il sole. Alla vigilia del Carnevale arriva a Rio una graziosa ragazza, Euridice, venuta ufficialmente a trovare la cugina, ma in realtà lì per sfuggire a un uomo misterioso che la perseguita. Orfeo, pur essendo fidanzato con Mira, se ne innamora.

Durante il Carnevale, appare l'uomo misterioso e, col suo costume, raffigurante la Morte terrorizza Euridice, che fugge nel deposito dei tram. Orfeo, sopraggiunto, accende le luci ma per errore innesta l'alta tensione ed Euridice muore folgorata. Orfeo la porta tra le braccia fino alla sua capanna sulla collina, ma Mira lo aggredisce facendolo precipitare nel burrone. Orfeo ed Euridice sono uniti nella morte, e un ragazzino amico di Orfeo prende la sua chitarra e, prima dell'alba, prende il posto di Orfeo sulla collina e con dita incerte inizia a suonare. La magia si compie, ed ecco spuntare il sole, dando inizio a un nuovo giorno.

Colonna sonoraModifica

Un elemento importante del film sono le canzoni di Antônio Carlos Jobim e Vinícius de Moraes e di Luiz Bonfá e Antônio Maria. Il film diede notorietà ai ritmi del samba e della bossa nova, decretando il successo di brani come Samba de Orfeo, Manhã de carnaval e A Felicidade cantati da Agostinho dos Santos. La musica del Brasile arrivò così ad attirare l'attenzione su di sé e nel 1962 due noti jazzisti, Stan Getz e Charlie Byrd, incisero il disco Jazz Samba, grazie al quale la bossa nova si diffuse negli Stati Uniti e nel mondo.

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Awards 1959, festival-cannes.fr. URL consultato il 10 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 25 dicembre 2013).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica


Controllo di autoritàVIAF (EN224737949 · LCCN (ENn96031190 · BNF (FRcb146606866 (data) · BNE (ESXX4154664 (data)
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema