Apri il menu principale
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Origanum onites
Origanum onites 'Aurea' kz02.jpg
Origanum onites
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Lamiales
Famiglia Lamiaceae
Tribù Mentheae
Genere Origanum
L., 1753
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Tricolpate basali
(clade) Asteridi
(clade) Euasteridi I
Ordine Lamiales
Famiglia Lamiaceae
Sottofamiglia Nepetoideae
Tribù Mentheae
Sottotribù Menthinae
Specie

Origanum onites, noto anche come origano cretico, origano turco,[1] pot marjoram[1] e rίgani in lingua greca (Ελληνική ρίγανη), è una pianta del genus Origanum che si trova in Sicilia, Grecia e Turchia.[2] Ha un sapore simile a quello dell'origano e il suo olio essenziale è distinguibile da quello di altre specie come ad esempio l'origano greco (Origanum vulgare ssp. hirtum)[3] ed ha capacità antimicrobiche.[4]

FarmaciaModifica

L'origano onites è noto anche per le sue proprietà medicinali avendo un contenuto di fenoli, timolo e carvacrolo.

NoteModifica

  1. ^ a b USDA GRIN Taxonomy. URL consultato il 12 maggio 2016.
  2. ^ D. Vokou, S. Kokkini e J-M. Bessière, Origanum onites (Lamiaceae) in Greece: Distribution, Volatile Oil Yield, and Composition, in Economic Botany, vol. 42, nº 3, 1988, pp. 407–412, DOI:10.1007/BF02860163, JSTOR 4255090.
  3. ^ Stella Kokkini, Regina Karousou, Effie Hanlidou e Tom Lanaras, Essential Oil Composition of Greek (Origanum vulgare ssp.hirtum) and Turkish (O. Onites) Oregano: A Tool for Their Distinction, in Journal of Essential Oil Research, vol. 16, nº 4, 2004, pp. 334, DOI:10.1080/10412905.2004.9698735.
  4. ^ N Sarac e A Ugur, Antimicrobial activities of the essential oils of Origanum onites L., Origanum vulgare L. Subspecies hirtum (Link) Ietswaart, Satureja thymbra L., and Thymus cilicicus Boiss. & Bal. Growing wild in Turkey, in Journal of medicinal food, vol. 11, nº 3, 2008, pp. 568–73, DOI:10.1089/jmf.2007.0520, PMID 18800908.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica