Apri il menu principale

Orto botanico di Bogor

Lo stagno delle ninfee nell'orto
Conservazione dell'Amorphophallus titanum ex-situ[1] nell'orto botanico di Bogor

L'orto botanico di Bogor (in indonesiano: Kebun Raya Bogor) è un giardino botanico situato nel centro della città di Bogor, a 60 km a sud-est di Giacarta, in Indonesia. I giardini coprono oltre 80 ettari e sono adiacenti al Palazzo di Bogor (Palazzo Presidenziale).

Il giardino fu fondato nel 1817 a Buitenzorg (come allora si chiamava la città di Bogor), che significa "senza preoccupazione" in olandese) dal governo dell'Indie orientali olandesi; nel giardino furono raccolte in origine le piante che i Giavanesi utilizzavano per loro consumo famigliare o come medicamento, per studiarle e utilizzarle a scopo commerciale. In pochi anni raggiunse il valore di raccolta di specie da tutto il mondo, soprattutto provenienti dagli altri paesi asiatici, America ed Africa, con prevalenza da zone a comunicazione o controllo olandese.

StoriaModifica

CollezioniModifica

Oggi il giardino contiene più di 15.000 specie di alberi e piante. Ci sono 400 tipi di palme di dimensioni eccezionali lungo prati e viali. Le serre delle orchidee contengono circa 3.000 specie.

Nell'orto la pianta autoctona indonesiana 'Amorphophallus titanum è ospitata in cinque copie, tutte proveniente da Pagar Alam, Sumatra Meridionale, che rappresenta il maggior numero di esemplari tra giardini botanici. Gli ultimi eventi di fioritura hanno avuto luogo nel gennaio 2011 e il 3 luglio 2011[2].

Direttori del giardino botanicoModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Ex-situ conservation of Amorphophallus titanum Becc. in Bogor Botanical Garden (Indonesia), Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO). URL consultato il 23-07-2014.
  2. ^ (ID) Bunga Bangkai Raksasa yang Langka Muncul di Kebun Raya Bogor, Pikiran Rakyat. URL consultato il 23-07-2014 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2014).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN145540638 · ISNI (EN0000 0001 2177 9269 · LCCN (ENn89219105 · WorldCat Identities (ENn89-219105
  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica